Lightbox Effect

lunedì 15 settembre 2014

Spring rolls

Cocotte Le Creuset
Per una serie di ragioni che non starò qui a spiegare, non frequento i ristoranti cinesi, però ci sono alcuni piatti che mi piacciono molto, e che ogni tanto preparo da me.  Questa ricetta è  una mia libera interpretazione degli involtini primavera. E’ vero che in Cina ci sono mille modi per prepararli, ma questa è una mia elaborazione, quindi se qualche integralista la trovasse poco attinente alle ricette originali, sappia che è assolutamente voluto! :D
Per prima cosa ho usato la pasta phillo, giusto perché ce l’avevo in casa, che non sarebbe proprio quella che usano i cinesi per gli involtini!  Poi ho voluto provare la versione vegetariana ma con aggiunta di seitan, così da aggiungere anche una parte proteica e rendere il piatto più completo. L'esperimento mi è piaciuto molto (ma se non avete il seitan il risultato sarà comunque ottimo)
Altra differenza sostanziale: non sono fritti, ma cotti al forno! Dopo le mozzarelle in carrozza non me la sentivo di friggere ancora, quindi ne ho fatto una versione più light, però è molto gustosa grazie alla salsa di soia un po’ agrodolce con cui ho saltato le verdure. Provateli, buoni e croccantissimi, a patto che li mangiate appena usciti dal forno! attenti alle ustioni però…mi raccomando :)

Spring rolls vegetariani
Ingredienti
per 6 involtini

pasta phillo: mezza confezione
cavolo cappuccio: 80 gr
carota: 1
cipollotti: 2 (o mezza cipolla piccola)
germogli di soia: una manciata
radice di zenzero: una fettina
aglio: uno spicchio
seitan: 2 fette sottili 
salsa di soia: 2 cucchiai
aceto di mele: 2 cucchiaini
zucchero: 1/2 cucchiaino
peperoncino fresco: una fettina
olio di semi di girasole: 2 cucchiai (più per spennellare)
olio di sesamo: un cucchiaio
farina e acqua: per sigillare

Procedimento

Lavare tutte le verdure. Tagliare la carota a julienne,  il cavolo a striscioline sottili, i cipollotti a fettine). In un wok scaldare l’olio di semi e l’olio di soia, aggiungere lo zenzero, il peperoncino e l’aglio in camicia schiacciato, eliminarlo dopo due minuti e far saltare le verdure: prima la carota, poi i cipollotti e per ultimo il cavolo e i germogli  (tutte devono restare croccanti). Prima della fine della cottura aggiungere il seitan tritato con un macina carne e unire la salsa fatta mescolando bene la salsa di soia, l’aceto e lo zucchero. Fare saltare qualche minuto a fiamma vivace, poi spegnere e far raffreddare. Intanto tagliare la pasta phillo in quadrati (circa 20 cm per lato) Sistemare nell’angolo in basso un cucchiaio di composto di verdure. Piegare l’angolo in basso sul ripieno, ripiegare i bordi esterni verso l’interno ed arrotolare. Sigillare l’involtino con un po’ di acqua e farina. Infornare a 180° per circa 20 minuti, rigirando gli involtini per farli dorare da entrambi i lati. Toglierli quando sono ben dorati e croccanti e mangiarli caldi. 
Buonissimi anche accompagnti ad una salsa agrodolce. La ricetta la trovate qui
Buon inizio settimana, un bacio a tutti e al prossimo post.