Lightbox Effect

venerdì 29 gennaio 2016

Sandwich con verdure, crema di anacardi e germogli


Finalmente è arrivato venerdì! E dato che la settimana è sempre piena di impegni, sabato e domenica compresi, il venerdì sera è il mio momento relax: torno a casa,e dato che è già tardi per cenare mi preparo qualcosa di non troppo impegnativo; poi un’ora di divano non me la toglie nessuno. Un’ora alla settimana di divano direi che si può fare, non ho nemmeno tanti sensi di colpa ;)  Da domani mattina si ricomincia con mille ricette da provare fare preparare, foto ecc ecc, ma il venerdì sera lo dedico ad un po’ di decompressione del cervello, dai pensieri, dagli impegni, da tutte le cose da fare.
Come al solito, le ricetta del venerdì è una ricetta da divano, semplice o elaborata che sia, deve essere di quelle che si mangiano rigorosamente con le mani, che non ci vuole troppo a preparare, e si accompagna ad una birra fredda, di quelle buone preferibilmente. Ecco, basta poco per essere felici, e considerate che la birra devo ancora aprirla  
Certo posso convenire con voi che tornare a casa quasi alle dieci e  mettersi a preparare il sandwich non è proprio la cosa più veloce del mondo, ma se avete tutti gli ingredienti pronti è facilissimo!
Quindi ecco qua, il mio sandwich per questa sera! Ultimamente ho tentato di mangiare dei panini in giro, purtroppo ho constatato con tristezza infinita che non c’è nessuna sensibilità e attenzione verso che ha fatto delle scelte alimentari diverse, ho mangiato cose immangiabili che non bisognerebbe proprio presentare a nessuno. Ecco, vorrei solo dire che non ci si improvvisa chef vegani! Che essere vegano non è solo togliere dai piatti questo e quello, ma c’è un universo di cose che danno significato a questo modo di alimentarsi, sarebbe bellissimo se venisse considerato, rispettato e approfondito da parte di chi ha scelto di cucinare per gli altri! Non ci si può improvvisare in nulla, tanto meno nella cucina vegana. Quindi stasera, se volete un buon panino e magari in zona non trovate niente che meriti la vostra attenzione, preparatevi questo, è buono, sano e pure carino :)

Mini sandwiches con crema di anacardi e verdure
Preparazione: 20 minuti  ( più la marinatura)

Ingredienti
per 4 triangolini (4 persone se per un aperitivo)
pane integrale nero ai semi: 6 fette
rapa rossa: 1
erbette di Chioggia: 1
lattuga canasta: 4 foglie
carote: 1
avocado: ½
germogli di porro: qualche ciuffetto
olio evo: qb
sale: qb
succo di limone: qualche goccia
senape con i semini: qb

Per la crema di anacardi
anacardi al naturale: 100 gr (non salati e non tostati)
lievito alimentare secco: 1 cucchiaino
miso di riso: 1 cucchiaino (facoltativo)
acqua: qb
sale integrale: un pizzico (facoltativo)

Procedimento
1) Lavare ed asciugare tutte le verdure. Con il pelapatate eliminare la buccia dalle erbette e con la mandolina affettarla sottile (1 mm circa). Metterla in una ciotola a marinare con un po’ di sale, olio e qualche goccia di succo di limone per mezz’ora circa.
2) Preparare la crema di anacardi (ammollati è meglio) frullando tutti gli ingredienti aggiungendo acqua poca alla volta fino ad ottenere una consistenza densa (che si possa spalmare) e liscia, tenere in frigorifero coperto. 
3) Eliminare la buccia dalla rapa rossa, affettarla sottile (circa 2 mm) e grigliarla su una griglia ben calda, poi condirla con poco sale e olio evo. Con il pelapatate ricavare dalla carota dei nastri. Eliminare la buccia dall’avocado, dividerlo in due, eliminare il nocciolo interno e al momento di servire il sandwich tagliarlo a fettine (tre fettine circa per ogni strato) 
4) Con la parte rimanente dell’avocado preparare una maionese vegetale schiacciando la polpa con qualche goccia di limone e un po’ di sale. Lavorare a crema. 
5) Al momento di servire il sandwich, tostare le fette di pane, spalmare abbondante crema di anacardi su tutte le fette e un po’ di senape. Poi procedere con le verdure partendo dalle rape rosse grigliate, poi la lattuga, le rape marinate, qualche nastro di carota, infine l’avocado e qualche ciuffetto di germogli di porro. Ripetere con il secondo strato. Pressare un po’ il sandwich e poi tagliarlo in due formando dei triangolini. Servire con della maionese vegan a parte o con la maionese di avocado. 
Un bacio a tutti, buon w.e e al prossimo post