Lightbox Effect

martedì 13 luglio 2010

Involtini di Foglie di Vite

Se Maometto non va alla montagna...




Chi, stretto nella morsa di questa calura, non sogna almeno una volta al giorno spiagge bianchissime, esili palme, mari cristallini e bevande ghiacciate dal sapore esotico?
L'immagine è senza dubbio allettante.....chi non si lascerebbe sedurre dalle promesse di un mare tropicale!
Ma quando cerco la dolcezza di un sogno, non è a questo che penso...
Ho piuttosto impressa nella mente l'immagine di un mare blu cobalto, di piccole case bianchissime dalle finestre azzurre, di bouganville che incorniciano angoli freschi e appartati e cupole turchesi che colorano pendii aridi, bruciati dal sole, battuti da un vento caldo che porta con sè il profumo della salvia selvatica.....
Scorci di un mare da sogno che si aprono a strapiombo dai sentieri polverosi, segnati dagli alberi di fico, dalle viti e da cespugli spinosi...
Porticcioli che di sera si illuminano come tanti presepi, pescatori intenti a riparare le reti, profumi di souvlaki e pitta caldi, di tzatziki e ouzo....
Ritmi lenti e gatti sonnacchiosi....
Niente mi emoziona di più dei colori di un'isola greca, dove l'acqua, blu da mozzare il fiato, cede il passo all'azzurro di un cielo limpidissimo e tra le sfumature infinite di quel mare che riluce, illuminato dai raggi del sole, lo sguardo si perde in un infinito che apre il cuore...
E lì, per un attimo, ci si sente veramente liberi.....

Ma ahimè, anche quest'anno niente vacanze e soprattutto..... niente Grecia.
Solo a scrivere queste poche righe ho faticato a tenere a freno le emozioni...
Perchè la Grecia per me è così, emozione allo stato puro.
Comunque, dato che non ci potrò andare, cerco di arrangiarmi come posso.
E siccome a leggere di tutte queste partenze sono stata presa da un attacco di nostalgia e da un irrefrenabile desiderio di atmosfere vacanziere, mi sono detta: "fai qualcosa......"
Si, ma che faccio?.....
E che si può fare? Se Maometto non va alla montagna, la Montagna va a Maometto e così se non potrò assaporare le meraviglie della cucina greca seduta ad un tavolino, ammirando il riflesso delle luci del porto sul mare, vorrà dire che chiuderò gli occhi e mi farò trasportare da profumi e sapori inconfondibili......
E se devo pensare a qualcosa che sa veramente di Grecia e di vacanze non posso che pensare a loro.....i meravigliosi Dolmadakia.........ovvero gli involtini di foglie di vite.

Al di là della mia passione per la Grecia, questi involtini sono davvero molto buoni.
Un antipasto dal sapore diverso per la presenza dell'aneto e della menta.
Ottimo come finger food, anche per un buffet....In più, sono molto carini...
Si mangiano freddi, quindi hanno il vantaggio che si possono preparare in anticipo.
Se non li avete mai provati ve li consiglio......hanno un sapore molto delicato e sono leggerissimi...

Involtini di Foglie di Vite

Ingredienti
per circa 18 involtini

riso tipo Carnaroli: 160 gr
foglie di vite: una trentina grandi
cipolla bianca: 1
prezzemolo: una manciata
aneto: una manciata
menta: una manciata
limone: il succo di mezzo
olio evo: qb
sale e pepe: qb

Procedimento

Innanzitutto lavare le foglie di vite, tagliare il picciolo alla base e farle bollire per circa 4 minuti in acqua bollente salata, immergendone poche alla volta.
Mano a mano che sono pronte stenderle su un telo e lasciarle asciugare.
Tritare la cipolla finemente, farla appassire a fuoco dolce in un pò d'olio.
Aggiungere il riso, il prezzemolo, l'aneto e la menta lavati e tritati, sale e pepe e mescolare bene.
Aggiungere acqua bollente fino a coprire il riso, e far cuocere per dieci minuti.
Trascorso il tempo far raffreddare completamente (l'acqua verrà assorbita)
Una volta freddo, prendere piccole quantità di riso (circa un cucchiaio da te) e disporlo alla base delle foglie, dove c'è il picciolo. Richiudere le foglie prima ripiegando i lembi destro e sinistro verso l'interno, dove c'è il riso e poi arrotolandole fino a formare un involtino cercando di sigillarle bene per non far uscire il ripieno.
L'operazione sarà più agevole se sceglierete delle foglie grandi!
Procedere così fino ad esaurimento degli ingredienti.
Con le foglie di vite avanzate, foderate una teglia e adagiatevi gli involtini, uno vicino all'altro, anche sovrapposti.
Versare acqua acidulata con il succo di mezzo limone fino a ricoprire gli involtini e mettere sul fuoco a fiamma bassa per un'ora abbondante.
Trascorso il tempo togliere dal fuoco e lasciare raffreddare completamente.
Una volta freddi disporre su un piatto da portata gli involtini insieme a fettine di limone.

Alcune annotazioni importanti
La ricetta è semplice, ma poichè i passaggi sono diversi può risultare un pò lunga.
Meglio cuocere le foglie di vite il giorno prima in modo da rendere più veloce la preparazione.
Una volta cotte le foglie, disporle a strati ben distese su un piatto, chiudere con la pellicola e conservere in frigorifero fino al momento di utilizzarle.
L'aneto forse non è di facilissima reperibilità per tutti, ma conferisce al piatto il sapore particolare, quindi se non lo trovate fresco, meglio non preparare questi involtini che perderebbero il loro gusto caratteristico.
Proprio proprio a volerli fare a tutti i costi, apprezzandone comunque la particolarità, si può sostituire l'aneto con il finocchietto selvatico....
Le foglie di vite si possono usare fresche, secondo me è la cosa migliore, se avete la possibilità di procurarvene che non siano state trattate con antiparassitari.
In alternativa potete acquistare quelle in salamoia che vendono in alcuni supermercati molto forniti o nei negozi di prodotti greci.

Io con queste quantità ho preparato circa 18 involtini....dico circa perchè ho dimenticato di contarli....quindi potrebbero essere 18 o 20.....
Serviti con un'insalata greca, dello tzatziki e del pane pitta, saranno una deliziosa cena greca!

34 commenti:

  1. Viola..che immagini meravigliose ha descritto la tua fantasia..non ci sono mai stata in Grecia ma l'ho sempre desiderato..prima o poi..
    Questi tuoi involtini sembrano essere molto freschi..chissà che bello sarebbe gustarli in riva al mare..

    RispondiElimina
  2. interessante ricettuzza!!!

    RispondiElimina
  3. Che dire del tuo post? Tu dipingi con le parole, mia cara... Evochi immagini suggestive, carezzi la fantasia, fai sorridere e sognare... Non smetterò mai di dirti quanto apprezzi contenuti e stile del tuo scrivere. Venendo alla ricettina, sai che questi involtini io li ho mangiati? Me li portò a scuola, in un contenitore chiuso da un coperchio azzurro, una mia alunna di nazionalità armena, qualche annetto fa (insegnavo ancora alle medie). Nell'ambito di geografia, dato che a me piacciono le lezioni vive e stimolanti, che coinvolgono i ragazzi anche emotivamente, avevamo parlato della gastronomia dei vari paesi del mondo: Myriam aveva descritto, con gli occhi che le brillavano per la commozione, gli splendidi involtini di riso in foglie di vite che si mangiavano a casa sua... Il giorno dopo me li portò, preparati dalle mani della sua mamma, perché ci teneva tanto a farmeli assaggiare, e mi ringraziò per averle permesso di parlare un po' di quel suo Paese lontano che custodiva nel cuore. Un ricordo bellissimo... Grazie per avermelo riportato alla memoria :-)

    RispondiElimina
  4. Oddiooooo!!!Che voglia di mare mi hai fatto venire!!Sono qui che mi sto sciogliendo e ho letto con piacere il tuo racconto e soprattutto la tua bellissima ricettina!! il mio problema è che qui a Milano trovare adesso le foglie di vite è impossibile ma me la copio e appena troverò gli ingredienti la farò sicuramente!! Dev'essere sfiziosissima e saporita!!! Sei stata bravissima! Bacioni cara!.

    RispondiElimina
  5. ciao viola, non sono mai stata in Grecia, ma deve essere meravigliosa, da come la descrivi mi hai fatto venie la voglia di partire subito, mannaggia non si puo'!!
    Le mie piccole ferie le ho già fatte, anche se il mare non era proprio come quello che hai descritto tu:/
    Interessanti questi involtini!!! bravissima

    RispondiElimina
  6. No, non credo credo che ci faranno male, tutte queste emozioni. Le accompagneremo con involtini e dolcetti e un buon bicchiere e sopratutto il calore del cuore; anche se l'estate brucia l'anima non si ferma.

    RispondiElimina
  7. beh, un piatto così fa viaggiare almeno con la mente, è straordinario il potere di alcuni cibi, certo che ripassare di persona non sarebbe male...;-D
    non sono mai stata in Grecia ma mi piacerebbe molto!
    Ciao
    Francesca

    RispondiElimina
  8. Ogni volta che leggo un tuo post, mi perdo e mi emoziono profondamente nelle immagini che tratteggi con eleganza, ma ami come oggi: mi sono ritrovata a passeggiare anch'io su quella meravigliosa isola greca .....
    Non ho mai assaggiato i dolmados, ma ho preparato una pasta fredda e degli involtini di pesce ispirati a quelli e mi sono piaciuti molto :)

    RispondiElimina
  9. Ciao io sono stata a santorini, ma per così poco tempo, mi piacerebbe ritornarci, ricetta molto particolare.

    RispondiElimina
  10. le tue parole mi hanno messo tanta curiosità, copio subito la tua ricetta e quanto prima voglio provarla, grazie per aver fatto viaggiare con la mente anche me, ciao ciao

    RispondiElimina
  11. Anch'io soffro del tuo stesso male, solo che l'emozione che tu descrivi io la provo per la Costa Azzurrae la Provenza, una ricetta splendida come il tuo post. Grazie
    Baci Alessandra

    RispondiElimina
  12. Beh cara, attraverso le righe di questo post, anche non volendo, si comincia a sognare. Sei riuscita a far venir voglia di mare pure ad una che il mare non ama poi tanto! Questi involtini li conosco solo di nome, ancora ho mai provato a farli, ma le foglie di vite sono state davvero una scoperta. Non avrei mai immaginato fossero così buone, immagino che delizia i tuoi Dolmadakia ^_^ Un abbraccio e non disperare per la vacanza. Se non sarà quest'anno magari il prossimo...

    RispondiElimina
  13. Ciao tesoro!!!Sai che volevo farli per la mia rubrica? Ho una bella vite in montagna e avevo pensato di fare degli involtini, questi sono davvero buoni, io non so che versione sceglierò ma questa è strepitosa!!!Un grosso abbraccio!!!

    RispondiElimina
  14. @Luby: grazie......un bacione
    @Silvia: eh si, acquistano tutto un altro sapore.....Però sono molto buoni comunque. Un abbraccio
    @Lucia: grazie....che dire, sono senza parole...quando mi scrivete queste cose mi emozionate veramente....
    Molto bello anche il tuo racconto Lucia....la cucina ha un potere incredibile.....
    Un abbraccio e grazie di cuore
    @Manuela:grazie.....eh si, mi sa che a Milano non te la passi tanto bene nemmeno tu in quanto a temperature impossibili.....
    Viaggiamo almeno con la fantasia....Grazie e un abbraccio
    @Puffin: beh, se un giorno ti capita vai in grecia....è un paese meraviglioso!
    Grazie e un bacione
    @Pamirilla:d'altra parte se ci togliessero le emoziono non resterebbe molto per cui vale la pena darsi tanto da fare....
    Sarebbe bello chiacchierare davanti ad involtini, dolcetti e un buon bicchiere....i piccoli piaceri della vita che riempiono il cuore...
    Grazie per essere passata. Un abbraccio
    @Acquolina: carissima Francesca...pensa come sarebbe bello andarci tutte insieme....un bel viaggio gastronomico alla scoperta di un paese meraviglioso....Si può sognare vero?
    Un bacione anche a te
    @Milena: è facile scrivere quando le emozioni che senti sono forti. Le parole vengono da sole.....Grazie per le cose belle che mi scrivi sempre, mi fa un immenso piacere. Un abbraccio
    @Fabiola:in quanto a panorami e scorci mozzafiato Santorini è meravigliosa.....
    Un abbraccio
    @Antonella: che bello aver fatto sognare con il racconto di un ricordo......mi fa tanto piacere
    Grazie e un bacione
    @Alessandra:grazie Alessandra, mi fa piacere che tu sia passata....e grazie per i complimenti....
    un abbraccio e a presto
    @Federica: speriamo carissima Federica....intanto facciamo passare il tempo meglio che possiamo. Ti ringrazio tanto...sei tanto carina. Se hai occasione provali...ogni tanto qualcosa di nuovo può rivelarsi una piacevole scoperta. Un bacione
    @Ambra: hai una rubrica? E si può leggerla? mi farebbe piacere......
    Comunque...è vero, di involtini di vite ce ne sono diverse versioni....saranno tutti buoni sicuramente. Io sono molto legata a questi per i ricordi che evocano...il solito ingrediente segreto. Però ne proverei volentieri anche degli altri. Nel caso se ti va, tienimi informata, magari scopro qualcosa che mi piace moltissimo!
    Mi piace sperimentare!
    Un bacione e a presto

    RispondiElimina
  15. Ma che buoni! Io confesso che dopo essere stata in Grecia 5 anni fa adsso vado spesso al ristorante greco.. è un buon succedaneo! questi involtini sono fantastici, freschi e deliziosi. Io non sono mai riuscita a trovare le foglie di vite nei supermercati.. e procurarmele fresche la vedo dura.. Devo decidermi a prendere un giorno di ferie, andare a Milano e passare per tutti i negozietti etnici a fare scorta di queste cose un po' particolari
    Un bacio

    RispondiElimina
  16. Questo piatto mi evoca il ricordo di una bellissima vacanza fatta in Grecia tanti anni fa. . . . Comoplimenti Viola!!!

    RispondiElimina
  17. Viola tesoro, in grecia ancora non ci sono mai stata, ma con il tuo racconto mi hai fatto venir voglia di andarci, perchè tutto quello che hai descritto è anche quello che più mi piace, come il tuo piatto che non ho mai mangiato ma che già mi piace molto! bacioni grandi grandi

    RispondiElimina
  18. Ohhhhhh siiiiiii grecia per sempre!!!!! anche io la adoro e adoro la cucina greca...profumata, saportita e gustosa. Ho mangiato questi involtini l'anno scorso ma non li ho mai preparati....mi hai fatto venire voglia :)

    RispondiElimina
  19. Una ricetta devvero originale, complimenti!

    RispondiElimina
  20. eh si hai ragione... ma con questo caldo anche una piscina per me andrebbe bene!
    ci stiamo sciogliendo, inesorabilmente!
    che belli questi involtini, segno!
    bacibaci.

    RispondiElimina
  21. Viola, gli adoro, me li facceva mia nonna materna (che era di origine greca). Se non mi ricordo male lei metteva anche un po' di macinato di agnello. Ma pensa che ricordo mi fai venire in mente....Besos
    Patricia

    RispondiElimina
  22. Mi hai fatto sognare un pò..deliziosi gli involtini!

    RispondiElimina
  23. Buongiorno! La mia prima visita! Che bellezza! Complimenti, un'idea eccezionale!
    Si respira un'aria fresca leggendo il tuo blog...con semplicità! Siamo nate insieme...a distanza di pochi giorni!!!
    A presto,
    Luciana

    RispondiElimina
  24. la Grèce est un beau pays que, malheureusement, je ne connais pas
    je trouve tes rouleaux très appétissants
    bonne journée

    RispondiElimina
  25. viola sono volata insieme a te nella magica grecia che adoro!!!!!quanto sei brava a scrivere era come se le stesse emozioni le stessi provando anch'io e questo piatto delizioso mi fa sentire la grecia ancora piu vicina!!un bacione dolcissima Viola,Imma

    RispondiElimina
  26. eccomi rientrata dalle due settimane di pausa mare con Ottavio!!!
    emozionante la tua descrizione della Grecia!
    a prestissimo, MARA

    RispondiElimina
  27. bella ricetta...Passa dal mio blog.....c'è un regalo per te....Ti aspetto!!!!!Mille baci Anna.

    RispondiElimina
  28. Che appetito che mi hai fatto venire anche se non saprei proprio dove trovare le foglie di vite.. mangio i tuoi involtini con gli occhi intanto e mi godo il paesaggio della Grecia attraverso i tuoi occhi ed il tuo racconto.. meta che prima o poi raggiungerò!
    Baci e buon fine settimana... ah dimenticavo: c'è un premio per te da me.... e vuoi sapere una cosa? Non nel libro dei frutti rossi ma altrove.. ho anch'io trovato la mia ricetta pacco eheheh e "ti ho pensata".. prima di strappare in mille pezzi la ricetta e di cancellare la foto che comunque avevo fatto!:-))

    RispondiElimina
  29. ma sai che ho sempre trovato la ricetta degli involtini di vite con le foglie già pronte? in pratica prevedevano l'uso di certe foglie di vite inscatolate o conservate non ricordo come che non ho mai visto da nessuna parte. e poi arrivi tu e mi risolvi il problema :D domani vado dai miei e ci provo subito! grande!!

    RispondiElimina
  30. Affascinanti gli involtini, la Grecia e il tuo post, a me è bastato leggerlo per immergermi nell'atmosfera magica che hai raccontato!

    RispondiElimina
  31. @Tutte: vi ringrazio di cuore. In questi giorni purtroppo non riesco a farlo con più calma!....Vi abbraccio e vi auguro buon week end
    Baci

    RispondiElimina
  32. Piaciono molto anche a me.E a te son venuti benissimo.

    RispondiElimina
  33. complimenti per la ricetta e la tua descrizione.grazie per essere passata da me,un abbraccio e buon proseguimento di estate

    RispondiElimina
  34. Io un premio te l'ho assegnato, anche se non lo ritiri non importa... Basta che tu sappia che per me il tuo blog è tra i più meritevoli ;-)

    RispondiElimina