Lightbox Effect

giovedì 27 gennaio 2011

Millefoglie alla crema

più classico di così...


Mah...non so nemmeno io come mi vengono le ispirazioni, certo vedendo gli ultimi post si direbbe che passo di palo in frasca.....Dal Ramen alla millefoglie alla crema ce ne sta di roba nel mezzo!
Ma confesso che questa foto non è di questi giorni. Giaceva in archivio da tempo in attesa del suo momento...
Ogni volta che mi capitava sotto gli occhi, mentre cercavo altro, mi chiedevo a chi potesse interessare una millefoglie alla crema, è talmente elementare come si prepari.......
Ma poi mi dico che forse qualcuno non ha mai pensato di prepararsela da sè, pensandola magari complicata.....Buona è buona, non c'è che dire, anzi buonissima, sarà per questo che ne esistono tante versioni, col cioccolato, con la frutta, persino destrutturata.
La sapete la storia delle millefoglie destrutturata?
Si dà il caso che un pasticcere famoso (non ricordo chi) dovesse servire ad ospiti importanti di un noto ristorante  non ben identificato (solo perchè io non lo ricordo!) una millefoglie alla crema.  E come spesso accade, proprio quando è assolutamente indispensabile che una cosa venga bene, ecco che il disastro è dietro l' angolo (e che cavoli,  non capita mica solo a me!)
Infatti, proprio prima del momento fatidico, lo sfortunato (ma ancora per poco, tranquilli!) pasticcere, vide la sua preziosa millefoglie andare in mille briciole per una caduta! Ora, dove sia caduta non lo so, spero solo sopra un tavolo e non in terra perchè l'astutissimo pasticcere, che non aveva certo il tempo di prepararne un'altra, pensò bene di raccoglierla e di servirla dentro a dei simpatici bicchieri proprio così com'era, rotta in mille pezzi! Serve che vi dica che fu un successo? 
Si si, fu un successo tale che diventò il dessert più famoso del già famoso locale in questione e fece la fortuna dell'ex sfortunato pasticcere......
Ma secondo voi, avessi fatto io una cosa del genere con qualche ospite, ma vi pare che avrei potuto contare su un esito altrettanto roseo?  Mi vien da pensare che come minimo, nella migliore delle ipotesi,  avrei dovuto assistere a sguardi tra il perplesso e lo schifato. Ma si sa, la genialità è spesso incompresa e solo l'essere famosi autorizza a più di qualche licenza, diciamo così, poetica.......
Insomma, senza girarci troppo intorno, io il suggerimento ve l'ho dato. Ora lo sapete, se vi dovesse mai capitare che vi cada una torta in terra, non disperate, potrebbe essere la vostra grande occasione, e ricordatevi sempre che quando si presentano, la cosa difficile è saperle riconoscere!
Quindi da oggi via libera a crostate di marmellata servite dentro a ciotole del latte, cucchiaiate di sacher nelle tazzine da caffè, strudel nei flute da champagne.......non mettiamo limiti alla provvidenza, l'unica accortezza che mi sento di suggerire: un occhio particolare ai pavimenti di casa, teniamoli sempre ben lavati!
Certa che farete tesoro del mio suggerimento, passo alla ricetta, che è semplice, a patto che abbiate preparato la pasta sfoglia  qualche tempo addietro e che l'abbiate messa in congelatore in attesa del momento giusto per riprendervela! Se così non fosse la cosa comincia a diventare un pò più lunga. Il procedimento per preparare la pasta sfoglia lo trovate qui. In alternativa potete usare quella pronta, ma non dite a nessuno che ve l'ho detto ok? Ovviamente il risultato non sarà proprio lo stesso però......

Millefoglie alla crema

Ingredienti

pasta sfoglia: due panetti da circa 400 gr
il procedimento qui

Per la crema pasticcera

latte: 1/2 litro
zucchero: 100 gr
farina: 45 gr
fecola: 5 gr
uova: 1 intero e 1 tuorlo (oppure 4 tuorli)
limone: scorza grattugiata di uno
bacca di vaniglia: 1/2
panna fresca: 200 gr
Procedimento
Scaldare il latte con la scorza di limone (a me piace grattugiata ma vanno bene anche scorzette intere, solo la parte gialla) e la raschiatura della vaniglia, portare ad ebollizione. Intanto mescolare le uova con lo zucchero senza montarle, unire la farina setacciata con la fecola ed amalgamare bene. Quando il latte fuma ma non bolle (circa 85°), versarlo poco alla volta mescolando bene sul composto di uova eventualmente filtrandolo da un colino. Rimettere sul fuoco e a fiamma bassa far addensare la crema, ci vorranno tre o quattro minuti.
Versare la crema su un piatto e  coprire con pellicola a contatto. Lasciare raffreddare del tutto. Riporre in frigo.
Al momento di utilizzarla versare la crema che sarà abbastanza consistente in un recipiente, lavorarla con le fruste elettriche aggiungendo un tappino di rum o di limoncello per renderla morbida.
Montare la panna (che deve essere freddissima) ma non completamente ed aggiungerla alla crema e mescolare delicatamente dal basso verso l'alto per incorporarla.
Tirare la sfoglia sottile (circa tre mm) Da ogni panetto ricavare due rettangoli.
Per la millefoglie ne serviranno tre. Con il quarto si potranno preparare dei salatini per antipasto o delle pizzette.
Rifilare tre dei rettangoli di sfoglia con un coltellino affilato in modo che abbiano le stesse dimensioni. Con i rebbi di una forchetta bucherellare la superficie dei rettangoli e cuocere in forno preriscaldato a 200°C finchè non saranno dorati. Lasciare raffreddare del tutto.
Posizionare un rettangolo al centro di un piatto da portata. Spalmare un pò di crema sulla superficie, non troppa sennò al momento di tagliarla fuoriesce dagli strati e diventa complicato.
Posizionare un altro rettangolo di pasta sfoglia, un altro strato di crema e finire con il terzo rettangolo di pasta. Spolverizzare la superficie con abbondante zucchero a velo e servire.
Alcune annotazioni: io la faccio sempre semplice, così come ve l'ho descritta, ma potete aggiungere alla crema gocce di cioccolato fondente o pezzetti di fragola, o lamponi interi.
L'unica accortezza se aggiungete il cioccolato è quella di evitare il limone sulla crema, usare solo la vaniglia e aggiungere il rum al posto del limoncello per ammorbidirla una volta fredda.
La millefoglie non si conserva a lungo, è bene consumarla subito perchè la pasta sfoglia a contatto con la crema perde la sua croccantezza. Si può conservare per qualche ora in frigorifero.
Ho scelto la millefoglie per partecipare al contest di Zagara "la sfoglia che follia", ho pensato che un classico come questo per una raccolta sulla sfoglia non potesse assolutamente mancare


Bene, vi lascio, però ricordatevi di rendermi partecipe qualora diventaste famose/i per qualche torta finita sul pavimento. Ci conto Ok?...Ah, ovviamente io farò altrettanto con voi!
Baci e al prossimo post....sono un pò indietro con i contest, mi sa che arrivo presto con un altro.........E' un duro lavoro ma qualcuno lo deve pur fare....


65 commenti:

  1. La prossima volta che combinerò un pasticcio in cucina dirò che è una mia "interpretazione" della ricetta allora :D
    Furbi questi chef...

    RispondiElimina
  2. Mi ha molto divertito il tuo racconto!Non sempre i guai vengono x nuocere e il pasticciere astuto ha sfruttato la situazione! Certo potremo provare a fare lo stesso se ci succede un inconveniente, ma avremo la stessa fortuna? Chissà...Cmq la tua millefoglie è buonissima! Ciao

    RispondiElimina
  3. Buonaaaa...e pensare che non l'ho mai preparata..in effetti sembra piu' facile di quello che pensassi ^_^
    Brava!

    RispondiElimina
  4. Il mio micio sarebbe immensamente felice di trovare torte così in giro per i pavimenti di casa!
    Tesoro mi sa che è meglio che mi rimbocchi le maniche ed impari a fare la sfoglia vera!!!Io amo e adoro la millefoglie, che sia servita in fetta su un delizioso piattino come questo o tutta sbriciolata in un bicchiere della cocacola (tipo quelli che danno al mc donald’s) sinceramente poco importa, è un dolce evergreen e che piace a tutti!
    Uff, adesso darei non so cosa per una bella forchettata!!gnaaaaaam!
    Bacioni

    RispondiElimina
  5. Lo dico sempre io che non tutto il male vien per nuocere! Viva la millefoglie destrutturata!!!E hai fatto benissimo a postare questa delizia...Io adoro la millefoglie. Non vorrei esagerare, ma forse è il mio dolce preferito...Un classico che non muore mai!!!Un bacione

    RispondiElimina
  6. oooooooooohhhhh mamma mia che delizia!!!!!!!!!!!!bravissima!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. Cara viola, può essere elementare, ma se non ti riesce è una montagna insormontabile.....la tua è perfetta....

    RispondiElimina
  8. Ottimo questo millefoglie e stai tranquilla se c'e' qualche cosa sul pavimento ti avverto subito ah ah!!! Bacioni!!!

    RispondiElimina
  9. Deliziosa!! :-) mi piace da matti la millefoglie, e ho un carissimo amico che ogni volta mi chiede di preparargli questo come dolce!! :-)
    Non è vero che le ricette classiche non interessano, a me danno la sensazione di un porto sicuro, qualcosa che tutti possono realizzare! :-)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  10. Ciao cara!! Un classico davvero meraviglioso!!! Complimenti ti è riuscito benissimo!! Un bacione.

    RispondiElimina
  11. ne vado matta!!!la versione al cioccolato poi..

    RispondiElimina
  12. La storia della millefoglie destrutturata non la conoscevo... ^_^
    Ma la tua è golosissima, ne mangerei proprio adesso una porzioncina...
    Sto per postare anch'io qualcosa sulla sfoglia per la raccolta... ^_-
    Un abbraccio, tesoro!!
    Franci

    RispondiElimina
  13. io ne voglio una fetta, oddio sto impazzendo, tutti che fanno dolci e io li voglio provare!
    Semplice, ma buonissima.

    RispondiElimina
  14. Elementare? Mai pensato di poterla fare, e gia' fare la pasta sfoglia mi sembra un'impresa, sei bravissima, questo era il mio dolce preferito quando ero piccola, e mi ricorda sempre l'infanzia. . . buonissimo. Grazie per la ricetta, la segno, chissa'. . . bacione

    RispondiElimina
  15. Trovo che dopo il ramen un dolce ci stia benissimo! La millefoglie é una pura goduria. E' tra i miei dessert preferiti. Ed é vero che con un po' di pazienza la si puo' fare in casa.
    Il caro pasticcere ha avuto molta fortuna, non credo che a me sarebbe successo lo stesso. L'importante é sempre far credere che il risultato doveva essere proprio quello :) Baci!!

    RispondiElimina
  16. Viola, assolutamente a me interessa una millefoglie, è una tra i dolci + buoni che ci sia, poi quando crocca sotto i denti la pasta... uhmmmmmmm.

    Ely

    RispondiElimina
  17. mi piace tantissimo .
    non l' ho mai fatta, magari un giorno di questi.
    un bacio

    RispondiElimina
  18. Mi conforta davvero tanto sapere che il disastro tra i fornelli aggredisce, di quando in quando, tutti… anche i professionisti. Sembra lo faccia apposta, quando più serve fare un figurone tanto più bisogna difendersi dal funesto!
    Sulla visione altrui della genialità, sulle autorizzazioni che essa concede ad un selezionato gruppo di “noti”, mi trovi (come spesso accade con in tuoi pensieri) in perfetto accordo.
    Tornando alla tua millefoglie, sarà divina però io devo partire dai fondamentali e che la sfoglia sia con me ^_*

    RispondiElimina
  19. Nooooooooooooooooo!
    Ho digitato il commento e poi ho chiuso la pag e mi tocca riscrivere!!!!!!!

    La pasta sfoglia industriale no (sono talebana, lo ammetto!), piuttosto preferisco rinunciare alle ricette che la richiedono!
    Tra i buoni propositi per il nuovo anno, invece, c'è l'idea di imparare a preparare quella home made ed infatti ho salvato a suo tempo la tua ricetta!
    Quanto alla crema, a volte la aromatizzo con la scorza di limone, bio of course, ma dipende dall'uso a cui è destinata ....

    RispondiElimina
  20. è un dolce che poco apprezzo,diciamo che non lo considero neanche un dolce.
    quando me lo servono dopo un pranzo o cena dico sempre "no grazie sono strapiena" anche se non è vero,anche se un dolcetto ci entra eccome!!!!!
    ma lo dico solo perchè ogni volta che la mangio dopo un pasto mi riviene su appunto tutto il pasto.non sò quale cosa lo provochi...
    allora preferisco mangiarla a mò di merenda,tipo in sala da thè ecco...
    una mia amica a breve si sposerà e tutta raggiante mi ha detto che come torta nuziale farà la... millefoglie!
    "bella idea vero?" ha detto...mmh...si certo...proprio bella...:P
    misà che dovrò prenderne una fetta e portarmela a casa...la mangerò a merenda il giorno dopo...così se mi chiederà com'era ho una risposta sincera no?!?!?
    ;)

    RispondiElimina
  21. Quanto ci vizi!!!!!!!!!!!!!
    Passare a trovarti e di conforto!!!!!
    Le tue ricette, le tue foto ed i tuoi consigli sono essenziali!!!!!!!!!!!
    Detto questo non posso che farti i complimenti e........correre a lavare il pavimento della cucina!!!!!!!!!
    Un bacione!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  22. E' uno dei dolci che preferisco in assoluto , bellissima questa fetta , ciao

    RispondiElimina
  23. beh...è un classico della pasticceria il millefoglie, anche io lo faccio perché piace molto specialmente quello ai frutti di bosco...e poi la crema....buona giornata

    RispondiElimina
  24. La storia non la conoscevo ma ora che la so dovrò far tesoro del suggerimento. La scusa della “destrutturazione” potrebbe essere un bel pronto soccorso con quanti disastri combino in cucina :)))
    Ho sempre amato la millefoglie, cremosa, dolce e croccante. In forma o no saerbbe un successo comunque. Baciotti scriciola, ci sentiamo presto

    RispondiElimina
  25. che squisitezza!!! è il dolce che più mi piace!!! brava!
    (ho la nuova foto, ma sono sempre Dada)

    RispondiElimina
  26. che visione celestiale amica mia mi piace da morire la millefoglie ed è uno di quei dolci che sembrano all'apperza semplici ma nn lo sono ma tu l'hai realizzata magnificamente e per il suggerimento wow lo tengo presente e come:D!!!
    tvbbbbbbbb,imma

    RispondiElimina
  27. la millefoglie è la mia passione!!! A me piace la classicissima bianca ed ovviamente la granella di nocciole intorno.

    RispondiElimina
  28. Ma davvero????? ossignur se fosse accaduto a me in un ristorante sarei andata nel panico più totale.. e questo? è diventato famose per la millefoglie in bicchiere! ossignur mio!!!! Però ora che me lo hai detto.. non sia mai dovesse succedermi con qualche dolce (io spero sempre di no) saprò come fare per rimediare... Grazie per la tua ricetta.. io per motivi di pigrizia ed intolleranza al lattosio.. compro la sfoglia pronta fatta con grassi vegetali non idrogenati.. e mi è interessato motlo la tua spiegazione. Sai che avrei fatto ios e avessi dovuto prepararla oggi??? Avrei infornato la sfoglia cruda con la crema (insomma la millefoglie composta) direttamente in forno a cuocere tutto insieme.. ahahahaah Che frana!!!! La tua è uno spettacolo.. e' il dolce che mi piace di più in assoluto... smackk buona giornata :-)

    RispondiElimina
  29. Questo post mi ha fatto schiantare dal ridere Simo ^___^ e pensare che una volta mi è caduta una crostata per terra rompendosi tutta e io l'ho buttata via!!! mannaggia magari sarebbe stata la mia occasione per diventare il nuovo Montersino ;)
    ...d'ora in poi mi toccherà tenere decentemente puliti i pavimenti :D

    RispondiElimina
  30. Dimenticavo...ho comprato il burro di arachidi!!! quei quadrotti saranno miei ;)

    RispondiElimina
  31. è uno dei pochi dolci alla crema che mi fanno impazzire
    bravissima

    RispondiElimina
  32. Davanti a questo meraviglioso e goloso quadrotto è impossibile resistere!!! Complimenti, un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
  33. Che goduria! ^^ la millefoglie alla cremaaaaa! la mia preferitaaaa! non puoi farmi questo, e la mia dieta dove la metto?? bravissima! è splendida!

    RispondiElimina
  34. bellissima...ricetta, e bello il racconto.
    Hai fatto benissimo a postarla io per esempio non l'ho mai preparata in casa...sai anche io come te non volevo postare la crema calda al limone poi mi son detta...bho intanto la metto...e devo dire che è piaciuta.
    Grazie per la partecipazione

    RispondiElimina
  35. WOW che bel racconto...mica lo sapevo! E' un pò come la storia della tarte tatin, nata per caso, da una torta fatta all'incontrario! Certo che hai detto bene, capitasse a noi...verremmo derise a vita, altro che famose! Ad ogni modo hai fatto proprio bene a postare questa ricetta, sarà anche scontata ma è super golosa!
    Ps:E ora la mia diplomatica come fa reggere il confronto con la tua millefoglie perfetta?

    RispondiElimina
  36. E' il dolce preferito di mio padre e non l'ho mai fatto, seguirò i tuoi preziosi consigli e lo stupirò con una millefoglie by Viola ^_*
    Bacioni

    RispondiElimina
  37. ...ma quanto brava sei? Un dolce davvero spettacolare, e non semplicissimo da fare...ma tu hai ottenuto un capolavoro!
    Un caro abbraccio!
    P.s: scusa ma non capisco come si fa a mettere i link sotto (dove c'è scritto link a questo post...)...scusa ma me lo chiedo da una vita e non ci ho mai capito un fico secco!

    RispondiElimina
  38. Certo! Tanto io ho cucina e sala da pranzo in un unico ambiente. Immagina che mi cade la torta dalle mani mentre la tolgo via dal frigo, e dico ai miei ospiti:
    "ok! Venite con bicchiere e cucchiaino e servitevi la torta".
    Credi che se faccio notare che lavo tutti i giorni il pavimento con l'amuchina per via della bambina, basterà a non farmeli tirare dietro i bicchieri.
    No! Hai ragione tu! Licenze poetiche per noi poveri mortali non ce ne saranno mai.
    Però con il tuo post mi sono fatta due risate.
    Dolce meraviglioso il tuo, adoro la millefoglie!
    Bacioni cara.

    RispondiElimina
  39. Non conoscevo la storia del millefoglie destrutturato... questo pasticcere è già stato coraggioso a servirla nei bicchieri... poi certo, la fama ti permette parecchie "licenze poetiche".. se ci fossi stata io al posto suo e gli avessi proposto di servirla in bicchiere mi avrebbe cacciata fuori a calci scommettiamo? ^_^
    Comunque LA millefoglie (per me è femmina) non mi fa impazzire, è forse il dolce che rifiuto più facilmente, chissà perchè...
    Un abbraccio..

    RispondiElimina
  40. Io sotto il titolo avrei scritto ...più buono di così....
    la adoro!!!
    non ho mai provato a farla però! mi salvo la ricetta ^_^

    RispondiElimina
  41. meglio non elencarti i miei pasticci..meglio invece gustarci questa tua millefoglie che e' semplicemnte perfetta!!baci

    RispondiElimina
  42. Viola...oggi sono di corsa...ma un giro da te nmon potevo non farlo...e quando ho visto la millefoglie...beh, sono rimasta senza parole. Perfetta. La adoro. La vorrei tanto, me ne spedisci un pezzetto? e il piatto, ne volgiamo parlare? il tuo blog è la stanza dei sogni, per me...bacioni, amica!

    RispondiElimina
  43. è uno dei dolci che apprezzo di più per evitare effetto umidità della sfoglia la spennello con del cioccolato la latte sciolto ci vorrebbe del burro di cacao

    RispondiElimina
  44. Dove c'è la pasta sfoglia ci sono io!!!!E' una meraviglia!!!Naturalmente io la preferisco classica anche perchè con cane e gatto in casa tutto quello che cade a terra è bene finisca nel cestino!!!Smack!

    RispondiElimina
  45. oh mamma!!! passavo per un saluto veloce e sono rimasta rapita da questa goduria!! E' perfetta! baciotti

    RispondiElimina
  46. Non ho mai preparato la millefoglie... ora mi sono salvata la tua ricetta, prima o poi l'occasione ci sarà. Mal che vada ci giocheremo la carta della de-strutturazione! :-)

    RispondiElimina
  47. E' il mio dolce preferito in senso assoluto!!!!!!!!!!!!! Che voglia, brava Viola, una meraviglia!

    RispondiElimina
  48. Classico, ma intramontabile delizia

    RispondiElimina
  49. Beh... intanto io non l'ho mai fatta. E tral'altro conservo gelosamente la tua ricetta della sfoglia che vorrò fare appena mi sentirò nell giusta congiunzione astrale...
    Eppoi... credo di preferirla che io intera, sai?? :D

    RispondiElimina
  50. No... dovevo tornare a dirtrlo... sai qual era la parola da inserire per pubblicare il commento che ho appena scritto??
    STACIPP!! No, ma dico!!! XD

    RispondiElimina
  51. semplicemente deliziosa....bravissima, ciao Gianni

    RispondiElimina
  52. Allora ho la speranza di creare un capolavoro che verrà ricordato con il mio nome un giorno..tra i disastri che compio giornalmente! Però devo dire che finora da terra non ho mai raccolto nulla...
    Dovrò proprio decidermi a fare la tua pasta sfoglia e poi queste golose intramontabili delizie!
    Bacione e buon fine settimana

    RispondiElimina
  53. ....Sento l'acquolina in bocca.......l'orario poi aiuta.....baci

    RispondiElimina
  54. ottima ricetta per mio marito che mi rimprovera sempre di non fargli mai niente con la crema!!La proverò cara!!

    RispondiElimina
  55. Vedendo questa ricetta mi viene da sorridere perchè lamillefoglie mi piace tantissimo ma spesso ai compleanni me la offrono con una forchetta di plastica e puntualmente non riesco a rompere per bene la sfoglia e mi trasformo in una bimba che si sporca adogni forchettata ahahah Buon week end cara!

    RispondiElimina
  56. elementare dici? io so che il millefoglie è una delle cose più difficili ..renderlo croccante e non molliccio mai provato ma se dici che non è così difficile devo provare . chissà che buono!!!

    RispondiElimina
  57. Un millefoglie delizioso,bravissima...kiss kiss

    RispondiElimina
  58. E' il nostro dolce preferito anche se non l'abbiamo mai preparata!Ti è riuscita benissimo!
    Baci da Alda e Mariella

    RispondiElimina
  59. Questo credo sia il dolce preferito degli italiani:)
    e quindi anche io mio...
    Baciotti
    Barbara

    RispondiElimina
  60. ma guarda..
    da un disastro..un successo...
    buonissima la tua millefoglie...
    complimenti!!
    ciao
    Enza

    RispondiElimina
  61. Mille foglie, mille voglie mi fai venire con sto dolce. E' una meraviglia!Brava!

    RispondiElimina
  62. Non tutti i mali... certo sarebbe interessante capire dove sia caduta...

    Comunque un pezzo lo mangerei proprio!
    Donatella

    RispondiElimina
  63. ahahahah potevo fare una cheesecake destrutturata... ma purtroppo la base mi è caduta per terra, quindi per niente igienico! chissà allo chef dove è caduta! mio fratello lavora come aiuto cuoco in un ristorante e tralasciamo ciò che mi racconta.
    grazie viola.
    baci
    buona domenica
    terry

    RispondiElimina
  64. ma mi dici un segreto? come cavolo fai a tagliarla così bene??? Io la distruggo se la taglio! Dimmelo ti prego...
    Clo

    RispondiElimina