Lightbox Effect

lunedì 27 giugno 2011

Crocchette di patate

...ma con la feta


Crocchette di patate

Non so alla tradizione di quale regione appartenga questo piatto. Io però ci sono molto legata. A Venezia brulicano i "bacari", osterie dove è tradizione bere l'ombra con qualche cicchetto prima di pranzo o di cena, che poi altro non sono che stuzzichini, la polpetta di carne o di pesce, il polipetto bollito, il crostino di baccalà mantecato e molti altri, accompagnati da uno o più bicchieri di vino (spesso più! )
Ma quest'abitudine è diffusa anche nell'entroterra, soprattutto nei bar di paese, le antiche osterie per intenderci.
E malgrado da tempo non osservi più questo rito, il ricordo delle domeniche mattina quando mio padre o mio nonno mi portavano a cicchetti esiste ed è vivido più che mai! Inutile dire quale fosse il mio cicchetto preferito, sennò che senso avrebbe quest' incipit a questo post? Si si erano proprio le crocchette di patate, ed è con questo ricordo che partecipo al contest della dolcissima Imma.
Ho rivisitato un pò la ricetta arricchendo le crocchette con erbe aromatiche e feta. Gli anni sono passati e i gusti si sono evoluti....Il profumo delle erbe aromatiche associate alla feta sono molto presenti nella mia cucina, perciò ho riadattato un classico al mio gusto personale!
E dato che ci sono, perchè non mandarla anche ad Ornella per la sua raccolta sulla Feta?....chissà che anche lei, da Veneta trapiantata in Grecia non apprezzi questo nuovo connubio....Provale Ornella, con l'olezzo di fritto che si leverà nella tua cucina ti sembrerà di essere a Venezia tra calli e bacari.... se mai ti venisse un pò di nostalgia ;-) Invece tu cara Imma, se mai ci fossi stata a bacari potresti fartene un'idea.....Ecco, la feta magari nei bacari non c'è, ma l'olezzo è proprio lo stesso...parola!


Ingredienti
patate medie: 3
uova: 2
erbe aromatiche tritate: due cucchiai
fiori di zucca: qualcuno
feta: qb
sale: qb
farina: qb
pane grattugiato: qb
olio per friggere: qb


Procedimento
Lessare le patate con la buccia, poi pelarle e passarle allo schiaccia patate. Farle raffreddare un pò. In una ciotola unire alle patate le erbe aromatiche fresche sminuzzate (erba cipollina, basilico, timo, menta) e anche i fiori di zucca tagliati a listarelle sottili. Unire l'uovo, il sale e mescolare bene. Prendere un pò d'impasto e allargarlo sul palmo della mano, inserire al centro qualche pezzetto di feta, richiudere la crocchetta dandole forma cilindrica e facendo in modo che il formaggio rimanga al centro. Procedere così fino ad esaurire il composto di patate. In una ciotola sbattere leggermente l'uovo rimasto, in un piatto mettere il pane grattugiato. Passare ogni crocchetta prima nel'uovo sbattuto e poi nel pangrattato. Friggere in olio caldo (circa 170°C) le crocchette tre/quattro alla volta. Scolarle metterle su carta assorbente a perdere l'olio in eccesso.
Se avanza qualche fiore di zucca si può preparare una pastella con farina, un uovo, acqua freddissima e un pò di birra ( se vi ispira il metodo del tempura guardate qui) Immergere i fiori nella pastella e friggerli nell'olio caldo.
Servire le crocchette tiepide o fredde accompagnate dai fiori in pastella.


Alcune annotazioni: ho aggiunto all'impasto i fiori di zucca, ma le crocchette sono buonissime anche senza, l'importante sono le erbe aromatiche in abbinamento alla feta. 


Con questa ricetta partecipo al contest di Imma "La perla della cucina italiana"


E al contest di Ornella "Feta, scopriamola assieme"


Con queste crocchette vi auguro un buon inizio settimana. Non mangiatene troppe però, mi raccomado...col fritto è bene non esagerare. Un bacio a tutti e al prossimo post.

53 commenti:

  1. come seconda colazione ci starebbero bene...slurrrpettte!!!!!!!!!!!! un bacio Viola

    RispondiElimina
  2. wow..... ragazza, qui si rasenta la perfezione e.... è un'attentato alla gola!
    :)
    ciao viola

    RispondiElimina
  3. Tesoro buongiornooooooooooo...che bello ritrovarsi il lunedi con le tue ricette sarebbe bellissimo ritrovarsi di persona ma sono sicura che questo incontro si farà tanto prima o poi io a venezia ci devo venire!!!Grazie mille per aver partecipato al contest con questa deliziose crocchette..possibile che alle 9 ne mangerei gia uan decina???
    Tesoro ti mando un mega bacione fortisssssssssimo e tvb tanto!!!
    Imma

    RispondiElimina
  4. Come mi ispirano queste crocchettine!!! Una versione davvero sfiziosa con tutto il sapore delle erbe aromatiche...da provare!!!!!! Un bacio e buona settimana!!

    RispondiElimina
  5. quanto mi piace la feta che bella e sfiziosa ricetta!!
    bravissima baci
    ^_^

    RispondiElimina
  6. Già son buone semplici semplici.. ma il tuo arricchimento mi piace!!!!! baci e buon inizio settimana :-D

    RispondiElimina
  7. ottimo l'abbinamento con la feta, rende più sfiziosa questa ricetta classica.mi piace!...e poi in casa finirebbero subito

    RispondiElimina
  8. Ci hai portato in dei ricordi bellissimi! A volte queste piccole cose fanno grandi le nostre tradizioni e le nostre emozioni...
    Le crocchette le ho sempre adorate anche io e la tua versione con feta ed erbe aromatiche mi sembra deliziosa!! Soprattutto che sono in una fase in cui la feta la metterei ovunque!
    Un bacione e buona settimana!

    RispondiElimina
  9. Sono la prima?? Allora intanto buon lunedì!Meno male che ho fatto colazione da poco se nò con queste crocchette favolose sotto gli occhi mi verrebbe un cratere nello stomaco!Cara Viola mi hai proprio messo voglia di venire a fare un giro a Venezia!!Bravissima,con quel tocco in più come sempre...bacioni,Marika

    RispondiElimina
  10. Calli e bacari veneziani mi mancano come le crocchette di patate! Ci credi che non le ho mai assaggiate? E la rivisitazione con le feta mi piace proprio come pure l’aggiunta dei fiori di zucca. Il fritto mi frena un po’ ma una tantum...Se poi trovo anche chi frigge al posto mio ci metto al firma :)) Bacioni scriciola, buona settimana

    RispondiElimina
  11. Mammina mia!! Le crocchette di patate sono irresistibili.... adesso mi hai messo addosso una voglia!! Stamattina non ho fatto colazione e mi si è aperta una voragine nello stomaco!! ^_^
    Baci

    RispondiElimina
  12. E' bello immaginarti bimba, in giro a cicchettare per Venezia! ;) I cicchetti mangerecci sarebbero stati i miei preferiti, visto che non bevo. Si può dire che a Venezia c'è una sorta di rito un po' come le tapas spagnole?!
    Sono molto invitanti le tue crocchette, m'incuriosisce che ci sia un cuore di feta. Non riesco ad immaginarmi il sapore, le dovrò proprio fare! In bocca al lupo per i contest! Buona settimana!

    RispondiElimina
  13. wow con la feta, mi piace questa idea golosa!! bravissima!! hanno anche un bellissimo aspetto!! baci

    RispondiElimina
  14. Buonissime! Erano l'antipasto di tutti i pranzi a casa di mia nonna, io mescolavo l'impasto di patate ed era più quello che mangiavo crudo che quello che arrotolavamo! Devo provare questa versione con la feta...proprio una bela idea! Buona giornata ciao

    RispondiElimina
  15. Ciao viola non hai idea di quanto m'ispirino queste crocchette!!!! Buonissima settimana

    RispondiElimina
  16. Belle e buone. Prendo il tagliere e scappo......anche il fiore di zucca ci sta d'incanto...
    baci!

    RispondiElimina
  17. Simo mi hai messo un tarlo nel cervello....adesso come faro' a lavorare senza sapere cosa sono questi bacari olezzosi? cavoli mi potevi invitare da te quando li hai preparati cosi' me ne facevo un'idea :D

    RispondiElimina
  18. Quelle di patate sono le mie preferite, proprio come per te, forse l'unica cosa che friggo volentieri.
    Buon lunedì.

    RispondiElimina
  19. Le adoro!!!!...sono gustosissime!!!

    RispondiElimina
  20. Viola cara è inutile dirti che il connubio mi piace tantissimo! Quanti ricordi le tue parole..Io sono nata in un paese dove l'acqua, era ed è, molto apprezzata, nel senso che si imbottiglia e si vende..molto famosa. Però in quelle zone ci sono più bar che case ;-) perciò...di imbriaghi ne ho visto più di uno anche perché mi sembra che si beva senza mangiare da quelle parti, figurati poi! Diciamo che qui in Grecia sono molto più "Veneziani" dei Vicentini, quando si ritrovano al bar per bere ouzo e mangiare tanti sfiziosi antipasti! Grazie di cuore per le bellissime crocchette, un abbraccio grande

    RispondiElimina
  21. Ciao Viola, pensa che sto preparando ora le crocchette di patate per stasera, ma le mie sono classiche. La tua idea con la feta è molto originale e la proverò senz'altro! brava!

    RispondiElimina
  22. davvero stuzzicante questa versione con feta ed erbette!

    RispondiElimina
  23. ...ricetta deliziosa...ma c'è un piccolo problema...non amo particolarmente la feta. Se volessi sotituirla...con cosa potrei provare?

    RispondiElimina
  24. Adoro i fiori di zucca, le erbe aromatiche e la feta. Proverò sicuramente queste tue crocchette mi stuzzicano molto.

    RispondiElimina
  25. che bontà, queste crocchette mi hanno fatto venire un languorino!!!
    complimenti per l'idea di utilizzare la feta, devono avere un buonissimo sapore.
    bacioni

    RispondiElimina
  26. Andar per bacari è un'esperienza meravigliosa e la tua ricetta me lo ricorda proprio.
    Un abbraccio, bella!

    RispondiElimina
  27. le crocchette devono essere davvero buone e tu hai un blog splendido!!!!!!!!!!! ora ti seguo anche io!

    RispondiElimina
  28. Che bella presentazione Viola! e mi sa che debbanmo essere squisite...feta ed erbe aromatiche...il timo ci dovrebbe stare benissimo...copio...incollo...e rifaccio!

    RispondiElimina
  29. ah che buone le crocchette venete!!!
    Proverò questa versione con la feta :)

    RispondiElimina
  30. Belle queste crocchettine e quel fiore accanto mi fa sognare qualcosa che conosco bene e che mai trovo qui:)
    Un bacione

    RispondiElimina
  31. Che buone le crocchette, con i fiori di zucca, poi, li devo provare! Bravissima come sempre!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  32. Adoro anch'io le crocchette: l'anno scorso le ho preparate con zucchine e i suoi fiori, ma proverò presto la tua versione aromatica :D

    RispondiElimina
  33. ma che bella ricetta! Per non parlare della foto... complimenti!

    RispondiElimina
  34. Non c'entra molto con le crocchette, ma sai una cosa? Sai sempre essere molto delicata: anche quando parli di fritto e fiaschi di vino, sembra di vederti che ti muovi sulle punte, come una ballerina... non so perché, è l'idea che mi trasmetti tutte le volte che leggo il tuo nick...

    RispondiElimina
  35. Buonissime, mi piacciono un sacco le crocchette di patate, con la feta poi...complimenti!

    RispondiElimina
  36. toctoc te ne possiam rubare un paio, toh facciamo anche una decina :))
    l'aspetto è delizioso, sicuramente da provare questo "innesto" di feta

    RispondiElimina
  37. anche se fa caldissimissimo, come si fa a rinunciare a una bella frittura??? impossibile!!
    sere

    RispondiElimina
  38. Che splendida variazione Viola, da provare, grazie!!!!!!!

    RispondiElimina
  39. une recette bien délicieuse et joliment présentée
    bonne journée

    RispondiElimina
  40. quando si parla di crocchette di patate non resisto.. mi piacciono talmente tanto che mi accontento anche di quelle surgelate ma dopo aver visto le tue non resisto proprio! ho proprio voglia di assaggiarle. bacio

    RispondiElimina
  41. quante mangiate e quante bevute mi sono fatta nei bacari di Venezia.
    per fortuna che per andare a Venezia uso il treno perché difficilmente torno a casa sobria! vabbè... così sembro alcolizzata.
    però in città c'è quell'atmosfera, quella magia, che ti fa sentire leggera e ti fa venir voglia di perderti... in tutti i sensi!

    Ah dimenticavo... ottime le crocchette, complimenti!

    RispondiElimina
  42. Yummy, sembrano buonissime... La foto è splendida e il post molto evocativo! Complimenti!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  43. Ma che bontà, saranno certamente eccellenti!
    Buon pomeriggio!!!

    RispondiElimina
  44. buonissime! Caspita, non avrei mai pensato di usare la feta... però, provando ad immaginare il sapore di queste crocchette, devo dire che ci starebbe benissimo: il salato mitigato dalle patate + la croccantezza...

    RispondiElimina
  45. Bellissima foto.....fa voglia!!! Queste crochette di patate sono davvero sfiziose......una o due per me sono rimaste???? Ciao, un mega bacio!!!

    RispondiElimina
  46. le crocchette sono tra i miei sfizi preferiti! che superbontà!!! complimenti, un bacione!

    RispondiElimina
  47. Le crocchette di patate sono buonissime! me ne mangerei a centinaia!

    RispondiElimina
  48. Belli i tuoi ricordi Viola!
    Io i bacari non li conoscevo, ma a crocchette di patate ci sono cresciuta(non so se è un vanto, ma a me piacevano troppo ;-))...E che dire delle tue aromatiche e saporite grazie alla feta?! Le voglio provare, così magari sento odore di Venezia anche da qui! Un bacione

    RispondiElimina
  49. ok allora se dici io arrivo con il gelato e tu prepari queste deliziose crocchette!!!!!!!!!!!!!baciiii!

    RispondiElimina
  50. Molto bello il tuo blog, non ti avevo mai incronciato e sì che giro per la blogosfera, da anche un bel po' di tempo ormai! Ti inserisco subito tra i blog da seguire ;)

    RispondiElimina