Lightbox Effect

lunedì 2 gennaio 2012

Involtini turchi


Avete brindato? avete espresso un desiderio? avete baciato pensando che si, siete proprio fortunati perchè il cuore vi trema ancora? Avete mangiato, bevuto (troppo?) avete messo in fila un centinaio di buoni propositi, anche se, già ieri, nella vostra giornata sempre troppo piena qualcuno non c'è proprio entrato?
Avete fatto grandi progetti per l'anno che è appena cominciato? siete sicuri che ce la farete perchè è la passione che vi ha spinto a mollare tutto per inseguire un sogno?
Non vi siete mai sentiti così liberi anche se avete mille cose da risolvere, perchè è il vostro sogno a portarvi lontano, così lontano dove proprio non avreste mai pensato di arrivare?
Ora la mia domanda è: come si fa a prolungare questo stato di grazia? a far si che non duri solo lo spazio di una notte, e che ogni giorno ci si possa svegliare col cuore pieno di speranza?
Come si farà a risollevarsi dall'ennesima delusione, da un'altra porta chiusa in faccia, o dalla tristezza per le solite cose non dette ma che avremmo tanto voluto sentire?
Oggi mi sento seria, d'altra parte stiamo mettendo le basi per un nuovo inizio no? meglio non dire cavolate che per quelle abbiamo gli altri 364 giorni dell'anno.
Qundi per riprendere le fila del discorso, parlavamo di inizio giusto? e di qualunque inizio si tratti, ovunque vi troviate, qualunque sia la vostra difficoltà, il vostro dolore, la vostra delusione, anche quando vi sembra di non avere più niente, per ricominciare avrete sempre voi stessi. E non lo dico mica io eh?
Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo (Mahatma Gandhi)


Involtini turchi

ingredienti
macinato di seitan: 100 gr
cipolla: una piccola
cannella: un pizzico
menta: qualche fogliolina
riso: 80 gr
cavolo cappuccio: una ventina di foglie grandi
salsa di pomodoro (o pelati): circa 200 gr
sale: qb
pepe: qb
olio extravergine d'oliva: qb
limone: qualche goccia


Procedimento
Sbollentare per cinque minuti le foglie del cavolo in acqua bollente salata (scegliere quelle più grandi e belle). Farle raffreddare e togliere con un coltellino affilato la costola dura alla base della foglia. Tritare la cipolla, spezzettare la menta e mescolarle al riso (crudo) e al macinato, salare e pepare e aggiungere un filo d'olio.
Distendere le foglie del cavolo e sistemare su ognuna un cucchiaio di riso e seitan. Chiudere ad involtino,  sigillando bene in modo che il riso non possa uscire.
Sistemare gli involtini in una pentola dai bordi un pò alti, uno vicino all'altro. Allungare la salsa con un pò d' acqua, aggiungere un pizzico di cannella, un pò d'olio e ricoprire gli involtini. Sistemare un peso sopra (io un piattino) e cuocere con il coperchio a fuoco basso finchè il sugo non si sia ristretto sufficientemente e gli involtini non risultino cotti (ci vorranno 25/30 minuti circa). Aggiungere qualche goccia di limone e servire gli involtini con il loro sugo.

Con questa ricetta vi saluto, ci ritroviamo al prossimo post! Un bacio a tutti e buon inizio....

42 commenti:

  1. Per ricominciare ci vuole tanta speranza,chi spera crede,chi crede otterra'.Lisa

    RispondiElimina
  2. Se sono come quelli originaliti faccio un monumento :) Li adoravo in Turchia!! Ma se uso la menta secca secondo te vengono bene comunque? baci e buon anno

    RispondiElimina
  3. @Cuoca gaia: spero che siano come quelli che mangiavi tu! Ci sono diverse versioni a seconda delle regioni. Comunque se li provi poi fammi sapere..... In quanto alla menta, io uso sempre quella fresca, puoi trovarla facilmente nei supermercati più forniti, certo che se non la trovi puoi usare anche quella secca, non sarà proprio la stessa cosa ma bisogna sapersi accontentare :D Fammi sapere....Ciao e buona giornata

    RispondiElimina
  4. Mi piace questo tuo post serio che fa riflettere cara Viola...E non ti nascondo che questo 2012 è iniziato con un pò di ansia da parte mia...Speriamo bene...

    Passando a questi involtini speziati invece ti dico che mi ispirano molto e su di essi non ho dubbi: sono dei bocconcini ricchi di sapore da assaggiare assolutamente! Un bacione

    RispondiElimina
  5. Sante parole, Viola...

    Gli involtini li fanno pure qui, e sono strabuonissimi :-)

    RispondiElimina
  6. ben detto .....molto gustose!

    RispondiElimina
  7. eh si festeggiato parecchio!che buoni questi involtini!!

    RispondiElimina
  8. Mai mangiati ma solo a vederli già so che mi piacciono!!! Quello che hai detto mi sembra più che giusto!!! Un bacio...

    RispondiElimina
  9. Si viola, anche io penso che questo nuovo anno, come quelli passati, dipenderà da noi. Noi siamo il punto di partenza. E con questi involtini, con una marcia in più ;)

    RispondiElimina
  10. ciao, che bella foto e che piatto invitante, mi unisco al tuo blog, ciao e alla prossima :-D

    RispondiElimina
  11. Come si fa? Bella domanda! In questi ultimi anni, alterno speranze e delusioni, ma non mi avvilisco mai. Penso sempre, che tutto è nelle nostre mani e anche quando sento che proprio non ce la faccio e vorrei fermarmi, sento che quello è il momento di "rialzarsi" e fare subito qualcosa.
    Una qualunque, ma agire.
    In questo momento, comunque, so che mangerei volentieri i tuoi deliziosi involtini.
    Un bacione grandissimo e ancora auguri!

    RispondiElimina
  12. che belli questi involtini!!!li segno!baci!

    RispondiElimina
  13. io ho deciso che non faccio piu' buoni propositi e cerco di aspettarmi il minimo cosi' spero di avere meno delusioni... ma non funziona! i tuoi involtini sono una delizia e credo che il cibo e' la cosa che mi rissolleva... bacioni

    RispondiElimina
  14. Bè si si e si,speriamo che quest'anno ci porti un sacco di soddisfazioni,che di delusioni il 2011 ne ha dispensate a sufficienza!bellissimi questi involtini,me li segno!

    RispondiElimina
  15. tesoro io incrocio le dita e spero che questo anno nuovo ormai arrivato mi regali solo un po di serenità e qualche soddisfazione visto che il 2011 è stato pesantissimooooo quindi le tue sante parole le condivido tutte:D e spero davvero che la nostra amicizia diventi smepre piu solida e importante!!!Gli involtini sono deliziosiiii!!!!TVB,Imma

    RispondiElimina
  16. bellissime parole, un gran bel post e una golosa ricetta!!!!

    RispondiElimina
  17. A parte questi involtini che sembrano buonissimi, ti ringrazio di cuore per le bellissime parole e per averci ricordato la massima di quell'uomo eccezionale che è il Mahatma Gandhi...Grazie davvero e un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Veramente intriganti!complimenti!

    RispondiElimina
  19. Già mangiati e confermo la loro bontà :)
    Il post è molto bello!
    Ti invito a partecipare ad un gioco:

    http://lamponietulipani.blogspot.com/p/guest-blog.html

    RispondiElimina
  20. Si, lo sarò!!!
    Grazie per la bella citazione e per l'altrettanto bella ricetta!!! Un mega bacio!!! Ciaooo

    RispondiElimina
  21. deformazione professionale..... che bel piatto!!!!! :)
    e che sfiziosi involtini :)
    ciao viola

    RispondiElimina
  22. parole sante cara Viola.
    Belli gli involtini..un bacio e buona settimana ^_^

    RispondiElimina
  23. da tempo mi riprometto di farli, che spettacolo...

    RispondiElimina
  24. Mi piacciono molto gli involtini di verza e con la variante della menta e ripieni di riso invece che la solita carne mi ispirano ..da rifare!besos

    RispondiElimina
  25. Buon anno Viola!!!
    gli involtini sono fantastici... bravissima come sempre!
    un bacio

    RispondiElimina
  26. Sono gentili e coccolosi...e grazie per queste parole. Tanti auguri!!

    RispondiElimina
  27. Buon inizio 2012 cara Viola con questa ricettina favolosa
    bacioni grandi!

    RispondiElimina
  28. bella ricetta e bella presentazione!
    Un bacione e buon anno! :)

    RispondiElimina
  29. auguri per un anno ricco solo di cose belle e positive...e tanta salute! (quest'anno passato per me non è andata benissimo in questo senso!)
    Ottimi questi involtini...te ne è avanzato uno?!
    Un bacione

    RispondiElimina
  30. Sono serissima: il mio unico proposito per il nuovo anno è piantarla con il buonismo e l'educazione forzata e dire sempre quello che penso. Così è da domenica che litigo con tutti: ho detto a mia cognata che detesto che mi scompigli i capelli, all'altra mia cognata che è una pessima madre perché lascia che i figli giochino con i petardi, a mia suocera che sono stufa di fare la via crucis a cena da lei ogni santo mercoledì. E ti dirò che mi sento infinitamente più leggera.
    E a te, invece, dico buon anno di tutto cuore, perché te lo meriti!

    RispondiElimina
  31. Fatto tutte queste cose!!! Soprattutto mangiare troppo e trovo questa ricetta gustosissima ma anche leggera! Perfetta per la mia dieta :-) Un bacione e felice anno nuovo!

    RispondiElimina
  32. deliziosi questi involtini...e meraviglioso il tuo blog che ho scoperto solo ora!!! da oggi ti seguo! ;)

    RispondiElimina
  33. che bella foto, che bella ricetta, che bel post...ma mi resta la domanda...come faccio a ricominciare??? è dura, durissima...sto vivendo proprio un brutto periodo e dubito sarà il cambio di mese o giorno a spazzare via tutto...mmmmmm

    RispondiElimina
  34. Amo i blog in cui si scrive così, di getto, di cuore. Davvero un post speciale, che racchiude un pò quello che tutti noi, alle porte del 2012, abbiamo pensato, desiderato e magari creduto potesse accadere davvero! Noi siamo la nostra più grande forza, solo che molte volte non ce ne accorgiamo.
    Un augurio speciale a te "Viola" e alla tua sensibilità.
    Se ti fa piacere prova a passare da me-noi su
    www.paroleripiene.com
    Un grande abbraccio, Alice.

    RispondiElimina
  35. fino a poco tempo fa quella citazione di Gandhi era appesa alle mie pareti..ora proprio per continuare a cambiare, ho cambiato pure quella :D

    Buon Anno..

    RispondiElimina
  36. Tanti auguri di Buon Anno! ottimi questi involtini turchi,devo proprali cosi'... una cosa molto simile si fa anche in Romania e penso anche in altri paesi dell'Europa Orientale). A presto, Anca

    RispondiElimina
  37. conosco quel sapore che che unisce la carne e la cannella, da non rimanere mai senza

    RispondiElimina
  38. I tuoi post hanno una personalità unica, davvero! Sai dire le cose senza mai annoiare né essere prolissa e quello che dici stimola sempre una riflessione o suscita un'emozione. Insomma: leggerti è un piacere! La ricetta finale, poi, chiude il post in assoluta bellezza: che vogliamo di più? :-) Un abbraccio ;-)

    RispondiElimina
  39. concordo..carne e cannella.. una goduria!! mi piace questo post.. davvero bello! a presto

    RispondiElimina
  40. Ciao Viola e auguri per un 2012 tranquillo e sereno..che dire? beh sono fermamente convinta che moltissimo dipenda solo da noi stessi e condivido il fatto di dire quello che si pensa (oddio sempre con modo e maniera eh!?) e che si debba accettare gli altri per quello che sono e che ovviamente a loro volta debbano accettarci per come siamo...non è facile ma almeno per me funziona ;)
    ottimi questi involtini..un bacione!

    RispondiElimina
  41. Bello questo post e gli involtini fatti e mangiati: veramente squisiti ed anche facili da fare. Complimenti per la ricetta!

    RispondiElimina
  42. adorabili questi involtini ,molto saporiti e molto buoni piatto tipico de la cucina turca e anche della cucina romena non mancano mai le "sarmale" sopratutto per le feste di natale un abbraccio lili

    RispondiElimina