Lightbox Effect

martedì 22 maggio 2012

Spaghetti al finocchietto


Rieccomi nella blogsfera finalmente! ma sarà un'apparizione veloce, per due motivi: uno è che oggi non sono per niente ispirata, sarà il tempo, il freddo, la pioggia, Saturno contro, o gli ultimi tragici avvenimenti, non so! due è che finchè son qua a spremermi le meningi pensando a cosa raccontarvi di bello, la corrente a tratti se ne va e la cosa mi infastidisce parecchio, ragion per cui al volo vi lascio questa ricetta facile veloce e sfiziosa.
Da un giorno all'altro le mie piantine di finocchietto hanno deciso di moltiplicarsi a dismisura. Ora, siccome sono tre anni che le ho piantate e non ne erano mai nate altre, cominciavo a pensare di possedere un finocchietto anomalo! Invece con mia grande sorpresa all'improvviso tutto è cambiato.
Ragion per cui ora è tutta una sperimentazione. Oggi vi lascio il primo dei miei piatti, potremmo quasi dire a km 0, dato che il finocchietto proviene direttamente dalla mia aiuola di piante aromatiche. Anzi, non proprio a Km 0 le alghe in effetti non provengono dal Brenta che scorre sotto le mie finestre e  gli spaghetti non sono home made. Vabbè, diciamo piuttosto un piatto a chilometraggio limitato che con qualche aggiustamento potrebbe avvicinarsi allo 0.  Quello che mi interessa soprattutto è ingrandire il mio piccolo orto-giardino perchè cucinare con le cose autoprodotte mi dà una grande soddisfazione. Anche a voi?
Ora però mi ritrovo con un sacco di finocchietto, ragion per cui mi sa che a breve vi toccherà qualche altra ricetta, perciò spero anche a voi il finocchietto piaccia almeno quanto piace a me!


Spaghetti al finocchiettoingredienti per 4 persone
spaghetti: 360 gr  
finocchietto: 2 mazzetti 
mollica di pane raffermo: 3 manciate 
alghe essiccate in polvere: 1/2 cucchiaino
aglio: due spicchi
peperoncino fresco: tre fettine
olio evo: qb

Lavare il finocchietto e sbollentarlo per pochi minuti in acqua leggermente salata. Scolarlo  e tenere da parte l'acqua di cottura.
Affettare l'aglio sottile e saltarlo con un pò di peperoncino, in un pò d'olio d'oliva.  Aggiungere le alghe in polvere e amalgamare. Eliminare l'aglio. Frullare il finocchietto aggiungendo a filo tre cucchiai d'olio evo fino ad ottenere una crema liscia (se necessario aggiungere un cucchiaio di acqua di cottura della pasta) Ridurre la mollica di pane in briciole con un mixer e tostarle in una padella antiaderente con un cucchiaio d'olio.
Cuocere gli spaghetti in acqua poco salata. Scolarli quando sono cotti, condirli con l'olio alle alghe, unire la crema al finocchietto, mescolare bene e servire il piatto cosparso di briciole di pane tostate.

Alcune annotazioni: la quantità di finocchietto può variare a seconda dei gusti, ma non lesinate troppo perchè la crema serve a dare morbidezza al piatto.

Con questa ricetta vi auguro una splendida settimana. Un bacio a tutti e al prossimo post

35 commenti:

  1. Ciao Viola, benritrovata!
    Un bacione e grazie della bella ricetta :-)

    RispondiElimina
  2. non parlarmi di Saturno contro, sei percaso della bilancia???? sono anni che è contro da me e mi è capitato di tutto di più.
    Mi piacciono moltissimo questi spaghetti e me li segno subito, bellissimo anche il piatto.
    un bacio
    sabina

    RispondiElimina
  3. Sicuramente a vedere questo piatto penso che sia piena estate e per questo ti ringrazio. Anche io ho appena raccolto una piantina di finocchietto e l'ho piantata in balcone, ha un buonissimo profumo e cresce tanto. Ieri l'ho messo nella frittata di asparagi. :-)

    RispondiElimina
  4. sai che non conosco il finocchietto....mi hai messo la pulce nell'orecchio!

    RispondiElimina
  5. ...anche eprche'in effetti il finocchietto cresce abbastanza velocemernte e si propaga....ottima, saporita e poi veloce.mi piace!...si sto tempo non aiuta di certo ad ispirarsi!

    RispondiElimina
  6. Wow ma che bel piatto profumato! Si mangia con gli occhi!

    RispondiElimina
  7. Buongiorno carissima!!! Stamattina questo piatto mi ispira proprio...Il finocchietto mi piace ma non l' ho mai utilizzato in una pasta ma solo con la carne! Proverò di sicuro, il problema è solo quello di procurarmelo...Nel mio balcone non esiste proprio e già faccio un enorme sforzo per far resistere le mie erbe aromatiche! Non ho il pollice verde ma non demordo di certo...Intanto mi gusto questo bel piattino e aspetto altre ricette a km 0!!! Un bacione!

    RispondiElimina
  8. Tesoro mi manca non leggerti come prima...ma prima o poi tornerà l'ispirazione:-)...io nn ho il pollice verde, riesco a far morire anche una pianta grassa:-) ma se c'è una cosa che non mi faccio mai mancare sono le mie piantine di basilico indispensabili nella mia cucina ma adoro anche il finocchietto cosi frescoe profumato e questo piatto lo trovo davvero molto molto appetitoso!!!!TVBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBa presto tesoro, Imma

    RispondiElimina
  9. Che presentazione magnifica! E anche i sapori devono essere una bontà :) anche io uso spesso il pangrattato così: lo chiamo bottarga povera :)


    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  10. Carissima.. ma che goduria.. un piatto sano così come altrettanto buono.. non sarai ispirata ma, capperi che ricettina! io l'ho adorata subito! beh, la rpesentazione è come sempre stupenda.! brava

    RispondiElimina
  11. bellissimo piatto, mi piace moltissimo! ciao!

    RispondiElimina
  12. uhhh un primo davvero delizioso complimenti!! immagino già il sapore! Gnam!!
    PS: passo anche per invitarti a partecipare al mio contest:
    http://www.cucinachetipassa.info/2012/05/arcobaleno-in-cucina-1-contest.html
    Spero tanto che vorrai partecipare! ^_^

    RispondiElimina
  13. Ciao VIOLA CHE BEL PIATTO ,bello il tuo blog mi sono unita hai tuoi lettori fissi passa ha trovarmi se ti va io sono ISABELLA ti aspetto smack

    RispondiElimina
  14. Il tuo finocchietto selvatico è finito davvero in un bel piatto! Che bonta'!

    RispondiElimina
  15. Adoro il finocchietto selvatico, pensa che ci ho pure fatto il pesto quest'anno! mi piace molto però anche in questo piatto, ce lo vedo benissimo... proverò! :P baci

    RispondiElimina
  16. che bella foto...un piatto appetitoso e profumatissimo, che invoglia a infilarci dentro la forchetta ;)!
    Bacioni

    RispondiElimina
  17. sì, direi che il finocchietto mi piace eccome!!! anche io qui tra le erbette aromatiche ho la piantina di cui parli tu, ma sai che l' estate al mare raccolgo i fiorellini del finocchietto, li faccio essiccare e poi ci condisco la carne?? sono buonissimi... un bacione cara!! e ben tornata :O)

    RispondiElimina
  18. si può dire che questi siano i miei preferiti in assoluto: il sapore intenso dei spaghetti così non li ha quasi nessun altra preparazione... io li adoro mia nonna me li fa spessissimo, leggermente diversi ma sempre buoni ^_^

    RispondiElimina
  19. Questi spaghetti hanno un aspetto meraviglioso!!! Sicuramente saranno stati buonissimi, belli profumati... a presto!!

    RispondiElimina
  20. Ma ciao Simo!!! Una veloce apparizione ma con una ricetta strepitosa!!!! baci baci

    RispondiElimina
  21. Ciao carissima! QUanto tempo...ultimamente ho sempre meno tempo a disposizione per fare il consueto giro dei blog! Per fortuna che sono arrivata in tempo per questo bel piatto di pasta! Curiosa la scelta degli ingredienti...e poi la pasta con la mollica mi picae un sacco! ;-)

    RispondiElimina
  22. Ecco un altro blog davanti al quale mi sento piccola piccola! Vorrei tanto essere in grado di fare foto così belle e con una bellissima presentazione, ma a quanto pare sono solo in grado di cucinare. Mi unisco ai tuoi lettori fissi e, se ti fa piacere, passa a dare un'occhiata al mio blog e dammi qualche consiglio per migliorare le mie bruttissime foto. A presto!

    RispondiElimina
  23. Ciao Viola,un bacione di ben trovata ci vuole ;)
    Questi spaghetti sono davvero molto molto invitanti con degli ingredienti molto gustosi.
    Molto bella anche la foto,brava.
    Buona serata cara.

    RispondiElimina
  24. Ohhhh finalmente si vede la classe...una che non fa una microporzioncina di pasta da anoressici ma un bel piatto ricco.
    Ecco cosa fai tutto il tempo...o raccogli erbette o mangi :-))))
    Brava fai bene tanto qua e' sempre la solita routine

    RispondiElimina
  25. magari avessi del finocchietto anche io! questo è unod iq uei piatti che mangerei a volontà! il profumo si sente fino a qui!!!!

    RispondiElimina
  26. Mi annoto l'idea: mi paice molto questo pesto che immagino aromatico ed intenso :D

    RispondiElimina
  27. Anche a me il finocchietto selvatico piace parecchio, ma non so mai dove trovarlo :-( Quasi quasi vengo da te con un furgoncino e faccio il carico, così potrò provare questi spaghetti super stuzzicanti e poi chissà che, aiutandoti con una bella chiacchierata a sgomberare la mente dai cattivi pensieri, non ti faccia ritrovare l'antica ispirazione... ;-) Un abbraccio, Simo bella!

    RispondiElimina
  28. Ciao Simona,
    mi piace questa tua ricetta, anche se molti ingredienti sono delle tue parti sa molto di Sud.
    Gli spaghetti sono sempre fantastici e fatti cosi sicuramente uno tira l'altro.
    Brava
    Ciao Guerino

    RispondiElimina
  29. questo piatto mi ispira un sacco! ci affonderei volentieri la forchetta!
    buona serata
    spery

    RispondiElimina
  30. Honey I`m watching u for a while! I like your blog and I was thinking...maybe we can follow each other! tell me what do you think, kisses :X

    FashionSpot.ro

    RispondiElimina
  31. Bellissimi!Un'ottima ricetta, molto originale ed estiva :) baci

    RispondiElimina
  32. Un plato sencillo hermoso y muy sabroso,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
  33. anche io adoro il finocchietto!! poi se è del proprio giardino/balcone, non si sa perchè ma è tutto un altro gusto! bellissima idea, bel piatto, belle foto come sempre..

    RispondiElimina
  34. il finocchietto è adorabile!! il suo profumo e il suo sapore inconfondibili!! mi piace molto questo piatto!! è molto carino il tuo blog, sono rimasta colpita dal titolo "zucchero e viole", è delicato! ti seguo con piacere! silvia

    RispondiElimina