Lightbox Effect

martedì 10 gennaio 2012

La mia rubrica su A Tavola

era questa la novità :-)

Lo so che stavate tutti sulle spine in attesa che io annunciassi la novità. Lo so che non dormivate la notte in attesa della rivelazione. Vi ho fatto soffrire un pò, ma si dice che l'attesa aumenta il piacere no?
Si beh, ecco, io non so se sono proprio d'accordo, dipende poi da quanto si aspetta, che se si aspetta troppo succede anche che "scenda la catena" (espressione tipicamente bolognese qualora qualcuno non la conoscesse!!!!!!!)
Vabbè, insomma, avete aspettato quel che c'era da aspettare ma ora è qui, e posso finalmente dirvi che da gennaio su A Tavola oltre alle tante cose belle di sempre, oltre ad una rivista rinnovata, ad editoriali sempre interessanti, begli approfondimenti, oltre alle copertine bellissime (questa è meravigliosa, lo devo dire perchè me ne sono innamorata appena l'ho vista), insomma, oltre a tutto questo ci sarà anche la mia rubrica su "Le ricette del recupero"
Avete in frigorifero qualche avanzo di pranzo e/o cena che non sapete come reinventare? Vietato buttare via una qualunque cosa. Se vi trovate di fronte a sacchi di pane raffermo, pandori fuori tempo massimo per festeggiare il capodanno, pasta in esubero causa sopravvalutazione momentanea dei vostri appetiti, da oggi idee e spunti li potrete trovare su A Tavola, e io mi impegnerò a dare seguito a questo progetto anche attraverso il mio blog, perchè mi piace, perchè ci credo, perchè l'etica serve anche a tavola. Perciò non vi resta altro da fare che comperarlo, leggerlo, provare le ricette e non buttare via assolutamente più niente ;)
Che poi, a me vengono un sacco di idee quando dico di quello che mi piace/interessa....ma di queste ed altre cose vi parlerò in seguito. Per ora buona lettura a tutti e buon appetito!


PS: lascerò in home page il banner con la foto del piatto che mese per mese comparirà su A Tavola. Quella di questo mese? Eccola! ma per leggere la ricetta non vi resta che correre in edicola. Poi ditemi che ne pensate ok? mi raccomando!!!!!  Baci a tutti e al prossimo post

lunedì 2 gennaio 2012

Involtini turchi


Avete brindato? avete espresso un desiderio? avete baciato pensando che si, siete proprio fortunati perchè il cuore vi trema ancora? Avete mangiato, bevuto (troppo?) avete messo in fila un centinaio di buoni propositi, anche se, già ieri, nella vostra giornata sempre troppo piena qualcuno non c'è proprio entrato?
Avete fatto grandi progetti per l'anno che è appena cominciato? siete sicuri che ce la farete perchè è la passione che vi ha spinto a mollare tutto per inseguire un sogno?
Non vi siete mai sentiti così liberi anche se avete mille cose da risolvere, perchè è il vostro sogno a portarvi lontano, così lontano dove proprio non avreste mai pensato di arrivare?
Ora la mia domanda è: come si fa a prolungare questo stato di grazia? a far si che non duri solo lo spazio di una notte, e che ogni giorno ci si possa svegliare col cuore pieno di speranza?
Come si farà a risollevarsi dall'ennesima delusione, da un'altra porta chiusa in faccia, o dalla tristezza per le solite cose non dette ma che avremmo tanto voluto sentire?
Oggi mi sento seria, d'altra parte stiamo mettendo le basi per un nuovo inizio no? meglio non dire cavolate che per quelle abbiamo gli altri 364 giorni dell'anno.
Qundi per riprendere le fila del discorso, parlavamo di inizio giusto? e di qualunque inizio si tratti, ovunque vi troviate, qualunque sia la vostra difficoltà, il vostro dolore, la vostra delusione, anche quando vi sembra di non avere più niente, per ricominciare avrete sempre voi stessi. E non lo dico mica io eh?
Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo (Mahatma Gandhi)


Involtini turchi

ingredienti
macinato di seitan: 100 gr
cipolla: una piccola
cannella: un pizzico
menta: qualche fogliolina
riso: 80 gr
cavolo cappuccio: una ventina di foglie grandi
salsa di pomodoro (o pelati): circa 200 gr
sale: qb
pepe: qb
olio extravergine d'oliva: qb
limone: qualche goccia


Procedimento
Sbollentare per cinque minuti le foglie del cavolo in acqua bollente salata (scegliere quelle più grandi e belle). Farle raffreddare e togliere con un coltellino affilato la costola dura alla base della foglia. Tritare la cipolla, spezzettare la menta e mescolarle al riso (crudo) e al macinato, salare e pepare e aggiungere un filo d'olio.
Distendere le foglie del cavolo e sistemare su ognuna un cucchiaio di riso e seitan. Chiudere ad involtino,  sigillando bene in modo che il riso non possa uscire.
Sistemare gli involtini in una pentola dai bordi un pò alti, uno vicino all'altro. Allungare la salsa con un pò d' acqua, aggiungere un pizzico di cannella, un pò d'olio e ricoprire gli involtini. Sistemare un peso sopra (io un piattino) e cuocere con il coperchio a fuoco basso finchè il sugo non si sia ristretto sufficientemente e gli involtini non risultino cotti (ci vorranno 25/30 minuti circa). Aggiungere qualche goccia di limone e servire gli involtini con il loro sugo.

Con questa ricetta vi saluto, ci ritroviamo al prossimo post! Un bacio a tutti e buon inizio....