Lightbox Effect

giovedì 14 novembre 2013

Zuppa di ceci e cavolo nero



Certo avrei potuto presentarvelo in versione bruschetta, o forse sarebbe meglio dire crostone per prendere in prestito un termine più toscano che veneto. D'altra parte da li ho attinto l'ispirazione per questo piatto, un po' ispirato e un po' inventato.
Avete mai assaggiato il cavolo nero? Fatelo, e capirete cosa voglio dire! ve lo consiglio vivamente! Forse da noi non è molto utilizzato, ma è talmente buono che vale la pena farsi venire un po' di curiosità. Sono sicura che diventerebbe anche per voi, così come lo è diventato per me un protagonista indiscusso della tavola d'inverno.
Dicevo, avrei potuto presentarvelo in versione crostone, anche una semplice fetta di pane casereccio tostata, con verdura stufata e un filo d'olio può diventare un piatto sublime. Esagero? Dipende dai gusti, date un'occhiata qui 
Ma oggi vi lascio un'altra ricetta, in vista del lungo inverno che ci aspetta ho pensato che una zuppa può fare comodo, soprattutto se è così buona da volerla fare e rifare. Tanto tra le righe vi ho lasciato anche quella del crostone o fett'unta per chiamarlo col suo vero nome come mi ha suggerito la cara Antonella :-) ...con un po' di fantasia sono sicura che riuscirete preparavelo, nel link c'è per esempio una versione con i cannellini. 

Per la zuppa invece solo un po' di lavoro in più, niente di che, tutto facile ed affrontabile, e soprattutto credetemi: ne vale davvero la pena. Provare per credere.

Zuppa di ceci e cavolo nero.
Ingredienti

per 2 persone

Preparazione: 20 minuti
Cottura: 1 ora circa


cipolla: ½
sedano: una costa
carota: 2 piccole
cavolo nero medio: ½ (circa 150 g)
ceci secchi: 80 gr
alloro: una foglia
rosmarino: un rametto
salvia: due foglioline
aglio: uno spicchio
olio evo: 3 cucchiai
sale/pepe: qb (o peperoncino) 

Procedimento
Il giorno prima mettetee i ceci in ammollo e teneteli tutta la notte. Si possono tenere anche 2 giorni cambiando l'acqua, cuociono prima ed si eliminano più antinutrienti.

Tritate sedano, 1 carota e cipolla e fateli appassire nell'olio di oliva insieme agli aromi. Lavate e mondate il cavolo nero eliminando la costa centrale, e tagliatelo a listarelle.  Aggiungete alle verdure appassite i ceci, coprite con acqua o brodo vegetale e cuocete facendo sobbollire piano per 40 minuti. Poi unite il cavolo nero e la carota a fettine e continuate la cottura finché il cavolo sarà tenero (circa 25 minuti). Salate, pepate e se necessario aggiungete un po' d'acqua o brodo vegetale. 
Servite con fette di pane casereccio tostate e volendo aggiungere un po' d'olio evo a crudo.

Alcune annotazioni: Potete sostituire il pane casereccio aggiungendo una manciata di farro alla zuppa. In questo caso unite il cereale a seconda dei tempi di cottura indicati sulla confezione. 
Se volete preparare questa zuppa in modo più veloce, potete utilizzare dei ceci che avete già lessato e cuocere tutte le verdure insieme per 30 minuti circa.

Con questa ricetta vi auguro una buona continuazione di settimana, chissà che succedano solo cose belle...vi abbraccio tutti, un bacio e al prossimo post

6 commenti:

  1. Io amo il cavolo nero, ha un sapore deciso e una consistenza carnosa che mi piace! A volte nella zuppa aggiungo anche una patata e in un attimo mi scaldo, l'autunno non graffia e mi sento al sicuro... :-)

    RispondiElimina
  2. Acabei de conhecer o seu blog,achei maravilhoso.Visite-me:http://algodaotaodoce.blogspot.com.br/
    Siga-me e pegue o meu selinho!!!

    Obrigada.

    Beijos Marie.

    RispondiElimina
  3. Ciao Viola io sono toscana e a me il cavolo nero piace moltissimo. I 'crostoni' che tu hai descritto così bene a Siena si chaimano 'fett'unte' il termine non è bello, ma come dici tu sono buonissimi. Questa zuppa è molto attraente e adattissima a questa stagione. Non ho mai provato cavolo nero e ceci, e l'idea mi piace moltissimo. A presto!

    RispondiElimina
  4. Grazie mille Antonella per la precisazione! è vero, non lo ricordavo, ma in realtà lo sapevo perchè l' ho mangiato diverse volte. E' giusto dirlo, quindi ora che lo sappiamo ordiniamo fett'unta per tutti :-) ne vale proprio la pena ;-)
    Un abbraccio e a presto

    RispondiElimina
  5. E' una specie della zuppa di ceci in zimino genovese. Mmmm la versione crostone mi intriga quasi di più, così ci mangi dietro più pane :-D

    RispondiElimina
  6. mi piacciono i ceci, di solito li mangio con la pasta, trovare il cavolo nero qui da me non è semplice...
    brava!

    buona serata.

    RispondiElimina