Lightbox Effect

mercoledì 16 ottobre 2013

Gnocchi di zucca


Vi piace l'autunno? A me no. Si si, lo so, è romantico, poetico, struggente, i colori degli alberi sono spettacolari, tutto quello che vi pare, però a me intristisce parecchio. Mi vedo già col termometro in bocca, la trapunta fin sul naso e i piedi perennemente ghiacciati :D
Di solito funziona così: a fine estate comincio ad avvertire i primi segni di sofferenza. Poi, poco a poco i veri segnali: una foglia un po' più gialla del solito, le prime pioggerelline insistenti, l'umidità che diventa nebbia... e la prima volta che vedo in giro un venditore di caldarroste capisco che ormai, è giunta l'ora! e lo scoramento diventa definitivo. Mettiamoci anche il Natale quasi alle porte, il termosifone acceso e l'abbigliamento da palombaro e abbiamo fatto il quadro completo. Sono proprio al livello che ho il magone perenne...capisco anche che non posso stare col magone fino a primavera, ma non so che farci. Eppure mi dico, c'è gente a cui piace l'autunno, potrò trovarci anch'io qualcosa di bello...
Così, tra sospiri e sbuffi, tra molta rassegnazione e flebili entusiasmi, piano piano si riaccendono i forni. E' li che mi accorgo che tutto diventa più accettabile, almeno si cucina mi dico, si mangia e soprattutto si beve! :) e qui mi sa che mi son giocata l'ultima parvenza di serietà ;-)
Comunque, pensate quel che vi pare, ma io d'inverno mangio e bevo con meno sensi di colpa, pensando che tanto la fatidica prova costume chissà se arriverà mai un'altra volta…ora come ora sembra così lontana! Secondo voi arriverà? :D
Poco male, perchè nell'attesa fortunatamente possiamo, sperimentare, assaggiare, invitare, condividere, l'inverno è lungo.
E allora diamo il via alle ricette autunnali la prima, quella di oggi, fa onore ad un'ortaggio tanto buono quanto bello, anzi magico direi la zucca! Che tra le altre cose, non fosse altro che per il suo colore, porta anche una nota di allegria.
E zucca sia con dei buonissimi ed intramontabili gnocchi. Li avete mai provati? A me gli gnocchi piacciono tantissimo, e mettono allegria, mi ricordano proprio le domeniche a casa della nonna. Conditi con burrro salvia e parmigiano, oppure con questa deliziosa crema al radicchio  Altamente consigliati anche quelli di pane (buonissimi, li adoro) trovate la ricetta qui.
Ma ora vi lascio la ricetta di oggi

Gnocchi di zucca
ingredienti per 4/5 persone

zucca: 500 gr di polpa (già cotta)
farina: 200 gr
uovo: 1
sale: qb
burro: per condire
salvia: qualche foglia
parmigiano: qb

Il giorno prima : lavare la zucca con la buccia, dividerla a metà, togliere i semi, tagliarla a fettine spesse circa 4 /5 cm, distenderle su una placca rivestita di carta forno ed infornare a 180° (coperta con stagnola per i primi 30 minuti) finché la polpa sarà morbida.
Togliere dal forno, far raffreddare, eliminare la buccia, tagliare a pezzi la polpa, metterla su un colino a perdere l'acqua in eccesso per una notte.
Il giorno dopo, schiacciare le polpa con una forchetta, aggiungere l'uovo, un pizzico di sale, e la farina fino ad ottenere un impasto non troppo umido (bisogna fare una prova perchè la quantità di farina dipende dall'umidità della zucca)
Mettere a bollire dell'acqua, salarla e prelevando un po' di polpa con un cucchiaiono, far cadere nell'acqua gli gnocchi pochi alla volta. Prelevarli con una schiumarola quando vengono a galla e tenerli da parte. Procedere così fino a terminare tutto l'impasto (fate la prova con uno gnocco all'inizio per valutarne la consistenza. Se necessario aggiungete farina poco alla volta)
Una volta cotti tutti gli gnocchi, sciogliere del burro con della salvia, farlo insaporire bene e saltare gli gnocchi nel condimento. Cospargere di parmigiano e servire subito.
In alternativa, gli gnocchi si possono congelare prima di essere conditi.
In questo caso procedete così: mano a mano che li prelevate distendeteli su dei vassoi rivestiti di carta forno e metteteli in congelatore distanziati tra loro. Il giorno dopo, mettete gli gnocchi ormai congelati in sacchettini di plastica (una ventina per persona circa). Quando vorrete mangiarli, tuffateli ancora congelati in acqua bollente salata, scolateli quando vengono a galla, conditeli e servite subito.

Sono ottimi per far tornare il buon umore, e se alla ricetta unite una tavola ben apparecchiata il gioco è fatto.
Ad esempio a sorpresa, sul famoso sito dell'urlo, ho trovato un'incredibile sezione dedicata alla casa. Insomma sfido qualunque appassionato di cucina a disdegnare lo shopping "culinario" e voilà, troverete tanti utensili da cucina su Zalando.it

Per quanto riguarda invece qualche consiglio utile, qualche informazione in più sugli ortaggi più magici che ci siano, potete andare qui, qualche approfondimento non fa mai male.

E con questo ho finito, vado a pensare a cosa cucinarvi per la prossima volta. Mando un bacio a tutti, ci ritroviamo al prossimo post, speriamo prestissimo!