Lightbox Effect

lunedì 13 gennaio 2014

Pasta al ragù vegano


Beh, che dire di questi spaghetti al ragù? Per me sono stati una vera rivelazione. Non mi è mai piaciuta molto la carne, non faccio nessuna fatica a rinunciare a mangiarla, ma certi piatti sono rimasti nel mio immaginario come i più buoni del mondo, e ogni tanto il ricordo nostalgico di certi sapori d'infanzia o giù di lì mi torna alla mente. Uno di questi piatti è senz'altro la pasta al ragù, ricordo anche di una vita bolognese che fu...un po' di tempo fa ormai...
Essere riuscita a mangiare un piatto di spaghetti alla “bolognese” vegani, (i bolognesi mi passino questo termine senza inorridire” ) mi ha dato un'enorme soddisfazione, perchè credetemi, sono davvero buoni.
C'è chi sostiene che la cucina vegana non dovrebbe essere un'imitazione di quella tradizionale, ma che ha una sua vera e propria identità, fatta di sapori, accostamenti, ingredienti alternativi, innovazione ecc. Per me sono belle e stimolanti da sperimentare entrambe le strade, quella dell'innovazione e quella delle tradizione, fermo restando che non si potrà mai ricreare un piatto identico ad uno a base di carne, questo è chiaro. E' sbagliato porsi di fronte a questo tipo di preparazioni con l'idea che non si debba sentire alcuna differenza con l'originale, è chiaro che questo non sarà mai possibile, però si riescono ad ottenere ottimi risultati, molto soddisfacenti in termini di gusto, piatti veramente saporiti, ricchi che non hanno nulla da invidiare alla cucina tradizionale. Poi c'è tutta la sperimentazione possibile ed immaginabile da fare, con tanti ingredienti nuovi, poco utilizzati ma molto interessanti e versatili, ne parleremo...
Tornando quindi alla nostra tradizionalissima pasta al ragù, la ricetta è semplice, niente di diverso come procedimento da un classico ragù se non per i tempi di cottura un po' più brevi, e la produzione del muscolo di grano (se intendete prepararlo da voi la mia ricetta è qui) Se deciderete di utilizzarne uno già pronto andrà benissimo lo stesso a patto che lo passiate al tritacarne.
Vi lascio la ricetta, provatela, rimarrete sorpresi dalla bontà di questo ragù vegano.

Pasta al ragù
Ingredienti
per il ragù

muscolo di grano (o seitan home made ricetta qui: 130 gr
tofu al naturale: 50 gr
cipolla bianca: mezza
carote: una grande
sedano: una costa
aglio: uno spicchio
vino rosso: mezzo bicchiere
pelati: 200 gr circa
pomodoro concentrato: 1 cucchiaio
rosmarino: due rametti
alloro: una foglia
chiodi di garofano: 1
peperoncino fresco: qb
noce moscata: una grattugiata
cannella: un'idea (facoltativa)
olio evo: 7 cucchiai
brodo vegetale: qb (facoltativo)
salsa di soia: due cucchiai circa
sale: qb

Procedimento
Tritare sedano, carota e cipolla, e farli soffriggere nell'olio evo insieme a tutte le erbe aromatiche e l'aglio. Asciugare bene il tofu, grigliarlo per eliminare bene tutta l'acqua. Tagliarlo a cubetti e farlo marinare in poca salsa di soia per 10 minuti. Tritare il muscolo di grano e il tofu con un macina carne utilizzando il disco con i fori più larghi. Quando il soffritto è pronto, versare il "macinato misto" (muscolo e tofu), sfumare con il vino, lasciare evaporare e poi aggiungere i pelati ridotti in pezzetti e il pomodoro concentrato sciolto in mezza tazza d'acqua. Aggiungere anche un mestolo piccolo di brodo vegetale (va bene anche quello dove avete cotto il muscolo di grano se ce l'avete) oppure un po' d'acqua. Fa cuocere a fuoco molto lento per un'oretta circa finchè il macinato avrà assorbito bene gli aromi e il liquido si sarà consumato. Dieci minuti prima della fine aggiungere un giro d'olio evo. Spegnere e lasciare riposare. Cuocere la pasta ( io spaghetti) in acqua salata, scolarla al dente e condirla con il ragù caldo. Servire subito.  

Alcune annotazioni: se optate per aggiungere la cannella, mi raccomando, solo un'idea, una quantità davvero minima, sennò vi rovinerà il piatto, nel dubbio omettetela, sarà buonissimo lo stesso. Se gradite un ragù più corposo, aggiungete una noce di margarina alla fine.

Un'altra ricetta per un piatto di pasta gustoso e invernale? guardate qui

11 commenti:

  1. Ciao Simo, Buon Anno!! ripresto gli studi e i pasticci culinari?
    Questo piatto è davvero invitante. Dalla foto sembra veramente ragù. Secondo te se non lo dici prima uno se ne accorge che non è ragu? in casa regna la diffidenza e se dicessi in anticipo che non è "vero" ragù non me lo assaggerebbero neanche. Ma se non lo sapessero... ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ele!!!! buon anno anche a te! no no, se lo fai bene, secondo me non se ne accorgono! E' veramente buonissimo! certamente non posso dire che sia identico, però davvero, se uno non lo sa non capisce che è vegano! sono rimasta veramente sbalordita anch'io! sai che non ti mentirei mai :D Un super bacio :D

      Elimina
  2. Ciao carissima, ma sei diventata vegana? certo, questi spaghetti fanno una voglia immensa, magari le mie allergie mi permettessero di mangiarli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariuccia! come stai? che bello ritrovarti qui, sono veramente felice! Dunque, se sono diventata vegana?....diciamo non del tutto, per ora sono vegana un paio di giorni la settimana, per il resto direi vegetariana, Ma di fatto loi sono sempre stata, solo che ora mi sono veramente appassionata alla cucina vegana, è molto stimolante, quindi sto facendo tante ricette vegane, che vannop benissimo anche per i vegetariani ovviamente. La carne proprio non la mangio più...ma direi quasi da sempre. Passo a trovarti prestissimo! così ti leggo un pò :D . Spero le tue allergia vadano meglio. Intanto ti mando un super abbraccio e un bacione
      Smackkk

      Elimina
  3. Io penso che anche la cucina vegana debba avere le sue chances con la cucina tradizionale! E questo ragù ne è la prova!

    RispondiElimina
  4. il tuo blog mi piace sempre di più.bellissima ricetta!devo dire che io e mia mamma abbiamo ingannato qualcuno anni fa,presentando il ragù fatto di soia disidratata...se non lo dicevamo non si accorgevano.

    RispondiElimina
  5. ecco un piatto che non farebbe arretrare nessuno neanche i ragu' convinti!ottimo!!

    RispondiElimina
  6. Ciao Simona, che bella idea questo ragù. Io non sono vegetariana, ma la carne non mi piace molto, se posso la evito, diciamo così! Questo tuo ragù ha un aspetto delizioso e immagino che sia molto gustoso e profumato. Lo proverò sicuramente. A presto!

    RispondiElimina
  7. Sono d'accordo con te, credo che la cucina vegana includa un po' entrambi gli orientamenti, anche se prima lo facevo più spesso rispetto agli ultimi tempi, mi sono divertita molto a "veganizzare" alcuni piatti che ero solita mangiare, con risultati anche molto sorprendenti. C'è da dire che a volte anche quando io ero molto soddisfatta, chi magari come mia mamma continua a magiar tutto aveva sempre qualche riserva, soffermandosi molto su cosa era diverso o cosa mancava, senza capire che non era quello, per me, l'importante :)
    era che risvegliasse un ricordo, che mi desse sicurezza, che facesse rivivere un'abitudine o un rituale messi da parte, tutto ciò che sono sicura questo ragù sia riuscito a fare, oltre ovviamente ad essere buonissimo :)
    penso che lo proverò, e che mi piacera senz'altro più di quello di soia.
    un abbraccio, a presto

    RispondiElimina
  8. Tiene una pinta impresionante. Lo probaré. Un beso,

    RispondiElimina