Lightbox Effect

mercoledì 5 marzo 2014

Falafel con hummus di ceci


L’altra sera m’è venuta voglia di hummus e di falafel,  soprattutto di falafel direi, una di quelle volte che senti che devi prepararteli. Sarà che sta arrivando la primavera e si comincia già a fantasticare su possibili viaggi estivi.  E poiché io adoro il medioriente,  viene da sé che uno dei miei piatto dei sogni sono i falafel, che adoro accompagnati  dallo tzatziki. Sarà che avevo un sacchetto di ceci da utilizzare e quando li compro solitamente me li figuro già sotto forma di polpette :D  Insomma, questo è il loro destino se entrano in casa mia, o hummus o falafel ed era giunto il momento di prepararli.
Complice anche il fatto che, poco tempo fa,  ho cenato in un ristorante mediorientale, lo chef è Giordano e abbiamo chiacchierato a lungo su come fare o non fare certi piatti e mi son detta: magari metto in pratica qualcosa di quello che mi ha suggerito. Probabilmente lo chef sarà ancora lì a chiedersi com’è che io a casa mia mi preparo tutta sta roba mediorientale, immagino un nativo di un paese arabo o giù di li non trovi normale che una veneta mangi mediorientale e si prepari i falafel o l’imam bayildi al posto delle lasagne la domenica, ma è così! succedono cose strane nel mondo :D
Quindi oggi, come avrete facilmente intuito vi lascio la ricetta dei falafel e quella dell’hummus. Quella dello Tzatziki la trovate qui, e dell’imam bayildi la trovate qui. Così potete prepararvi  un pranzo o una cena mediorientale completi, farete un figurone, credetemi, aspettate solo la stagione delle melanzane! mi raccomando! capisco l'impazienza...ma la stagionalità prima di tutto :D

Ingredienti
Per 4 persone

Per i falafel

ceci secchi: 300 gr
cipolla bianca: una media
aglio: due spicchi
prezzemolo tritato: una manciata
cumino: 1/2 cucchiaino circa
sale: qb
olio: per friggere

Per l’hummus
ceci secchi: 300 gr
tahina: 4 cucchiai
succo di limone: ½ tazzina
aglio: uno spicchio grande
paprika: per guarnire
cumino: mezzo cucchiaino ( facoltativo)
paprika o sommacco: per decorazione finale

Procedimento

Per i falafel
Lasciare i ceci in ammollo per  36 ore (anche 48 va bene), poi scolarli bene, asciugarli , e frullarli in un mixer insieme alla cipolla, l’aglio, il prezzemolo, il cumino e il sale, il tutto deve diventare una pasta.  Per quanto riguarda gli altri ingredienti, dovete regolarvi, e se necessario aggiustate le dosi del sale e del cumino. Il prezzemolo deve colorare l’impasto che deve risultare verdino, quindi nel caso aggiungetene un po’ fino a raggiungere il colore. Lasciare riposare l'impasto qualche ora in frigorifero. Trascorso il tempo, con l’impasto formare tante polpettine leggermente schiacciate al centro.  Friggere in olio profondo finchè saranno dorati uniformemente. Il risultato finale non è una doratura leggera, risultano piuttosto scuri, ma vanno bene così, attenti però a non brucarli. L’olio non deve essere troppo caldo sennò scuriranno subito prima di essere cotti. Mantenetelo intorno ai 160°/ 170° in modo che l’interno cuocia bene.
Scolarli e metterli ad asciugare su carta assorbente.


Per l’hummus
Dopo aver lasciato i ceci in ammollo, (per l’hummus bastano 24 ore) cuoceteli finchè saranno teneri (in pentola a pressione dimezzerete i tempi. Quanto ci vuole? Dipende molto dal tipo di ceci, in pentola a pressione andiamo da 20 minuti a 40 circa) Una volta cotti, scolateli tenendo da parte un po’ dell’acqua di cottura, lasciateli raffreddare, poi togliete da ognuno  la pellicina esterna (se non vi va di fare questa operazione otterrete un hummus meno vellutato, ma sarà comunque buono, dipende dalla vostra pazienza e dal vostro tempo). In un mixer frullate i ceci con l’aglio precedentemente tritato, la tahina, il sale,  il succo di limone e se serve un po’ di acqua di cottura dei ceci.  Deve risultare cremoso, e non troppo compatto, ma morbido e spalmabile. Assaggiare ed eventualmente correggere il sale e il limone. Alla fine aggiungere a filo l’olio evo. Servire cosparso di paprika o di prezzemolo, ma anche sommacco se vi piace. Un filo d’olio e l’hummus è pronto.

Alcune annotazioni: normalmente per fare i falafel si usa aggiungere poco bicarbonato nell'impasto. A me il sapore del bicarbonato nei cibi dà molto fastidio. Quindi per ovviare a questo inconveniente lascio i ceci a bagno molto più a lungo ( 48 ore) in modo che si ammorbidiscano bene. In questo modo i falafel vengono morbidi al punto giusto. Se vi piacciono ancora più morbidi potete aggiungere poca di mollica di pane raffermo ammollata nell'acqua. Verranno dei falafel anche più chiari esternamente e più morbidi, più simili a delle polpettine come siamo abituati a mangiarle noi, parola di chef mediorientale :D.  Io comunque preferisco sempre la prima versione.

E con questo, anche per oggi è tutto, vi lascio ai fornelli, ci ritroviamo qui al prossimo post. Un bacio a tutti. 

12 commenti:

  1. ti sono venuti spettacolari!!!!

    RispondiElimina
  2. sai che mi hai fatto venire voglia anche a me?è decisament euna vita che non li faccio!anche a me piacciono con il prezzemolo e non il coriandolo che non digerisco tanto

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia, il mio pranzo ideale :)
    Un abbraccio, buona giornata!!

    RispondiElimina
  4. No, non succedono cose strane nel mondo ma solo ai food blogger con la passione della cucina (e dei cibi originali)! Buonissimi questi tuoi felafel, te il copio anche io per il pranzo della domenica!

    RispondiElimina
  5. posso chiedere una cosa?
    la differenza tra falafel e polpetta quale è?

    RispondiElimina
  6. @Patalice: beh...non so se c'è una spiegazione tecnica scientifica, io intendevo che i falafel sono un cibo tipico dei paesi mediorientali che usano una pasta di ceci crudi aromatizzati e poi la friggono. Le nostre polpette, italiane intendo, prevedono normalmente l'uso di macinato, o verdure, pane ammollato, formaggio, uova, e non necessariamente sono fritte. Spesso hanno una panatura esterna, fatta con pane grattugiato, uovo e farina.

    RispondiElimina
  7. che belli!! Mi piace molto il tuo blog e mi farebbe piacere se passassi dal mio: http://golosedelizie.blogspot.it/
    ti aspetto ^_^

    RispondiElimina
  8. ecco, questa è una cena che mi farebbe proprio capitolare, falafel e hummus ricorrono spesso a casa mia e sono tra i miei cibi preferiti in assoluto! la prossima volta che ti vien la voglia, ti prego, mandami un segnale di fumo e invitami a cena!

    RispondiElimina
  9. entrambi li ho già mangiati alcune volte e son molto buoni! l'hummus l'ho anche fatto da me anni fa. i tuoi sembrano i più buoni che ho visto fno ad ora(peccato non passano via internet). ti aspetto con lo sciroppo di violette. ciao,grazie.

    RispondiElimina
  10. adoro i ceci in ogni loro declinazione! le falafel non le ho ancora mai assaggiate...dovrò rimediare a breve :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricetta delle falafel provata ed approvata! Che bontà!!!!! Da rifare assolutamente :)

      Elimina
  11. Fatti e rifatti più volte (http://coffeeechocolate.blogspot.it/2014/05/falafel.html). sono buonissimi!!!! l'ultima volta che li ho fatti ho tritato un po' troppo grosso il prezzemolo perchè ero di corsa e il colore ne ha risentito...il gusto no, sono davvero buonissimi!!!!

    RispondiElimina