Lightbox Effect

lunedì 23 febbraio 2015

Canederli vegan

Pentola Le Creuset
Ultimamente sto cercando di mettere a punto un impasto per il pane con farine alternative che però non sia troppo complicato da preparare. Non sono famosa per la pazienza, e fare il pane lo confesso un po’ mi annoia. Oltretutto non ho nemmeno l’impastatrice, quindi  la vivo un po’ come una fatica ecco! Comunque mi sono messa di buzzo buono come si suol dire decisa a trovare l’impasto che fa per me. Fatto sta che mi sono ritrovata con pani di vario genere in esubero. 
Ma il pane in più non mi preoccupa per niente, ci si possono fare un sacco di cose buonissime. Stavolta, complice il fatto che avevo del pane di segale,a cui ho aggiunto anche del pane di zucca, ho pensato di "veganizzare" un piatto altoatesino: i canederli.  Buono e facile da preparare, si possono utilizzare diverse verdure. Io avevo del cavolo nero già cotto ed ho sperimentato questa versione, ma sono buonissimi anche con i più classici spinaci.
Questi canederli potremmo definirli un piatto "sorpresa", nel senso che a seconda del pane che si utilizza e delle verdure, saranno ogni volta diversi. A me sono piaciuti molto. 
Una cosa che rende il piatto molto buono è l’aggiunta di poca salsa di soia chiara ( quella leggera, meno salata) al brodo. Provate! Il brodo vegetale avrà tutto un altro sapore.
Un'altra ricetta con il pane raffermo? anche questa è buonissima! 


Canederli vegan al Cavolo Nero
Ingredienti
per 5 persone (15 canederli circa)  

pane raffermo: 300 gr (io misto: segale,  zucca)
farina di avena: 30 gr
brodo vegetale: qb
cavolo nero cotto: 160 gr
porro: ½
aglio: 2 spicchi
scalogno: 1
carota: ½
sedano: un pezzetto
prezzemolo tritato: due cucchiai
noce moscata: qb
miso chiaro: ½ cucchiaio
semi di lino tritati: 1 cucchiaio
semi di girasole tritati: 1 cucchiaio
sale: qb
salsa di soia chiara: qb
lievito secco: qb (facoltativo)

Procedimento
Preparare una quantità abbondante di buon brodo vegetale (una parte vi servirà per cuocere i canederli, un’altra parte per servire in tavola poiché il brodo di cottura non rimane limpido e va sostituito)
Spezzettare il pane e bagnarlo con del brodo vegetale (la quantità di brodo deve essere sufficiente per ammorbidire il pane senza inzupparlo troppo. Aggiungere poco alla volta. A me ne sono serviti circa un mestolo e mezzo) lasciarlo anche tutta la notte o almeno qualche ora.
Sbollentare il cavolo nero per tre minuti, poi eliminare dalle foglie più grosse la costola centrale. Tritare finemente e ripassarlo in padella con poco olio e uno spicchio d’aglio.
Tritare finemente il porro, lo scalogno, la carota e un pezzetto piccolo di sedano e farli appassire con uno spicchio d’aglio in poco olio evo.

In una ciotola mescolare un cucchiaio di semi di lino tritati con tre cucchiai d’acqua. Unire le verdure al pane ed amalgamare bene. Aggiungere il miso, i semi di lino, il prezzemolo tritato, noce moscata abbondante (assaggiare sempre prima di aggiungere) e i semi di girasole tritati grossolanamente. Salare se necessario. Per ultimo unire la farina d’avena. Lasciare riposare l’impasto qualche ora ( se avete tempo preparatelo il giorno prima, è molto più buono) Formare i canederli prendendo un po’ d’impasto e modellandolo tra le mani. Cuocerli nel brodo bollente per cinque minuti a fiamma dolce. Servire tre canederli per ogni commensale, sistemandoli al centro del piatto e versando un po’ di brodo vegetale a cui avrete aggiunto un po’ di salsa di soia chiara (quella non troppo salata per intenderci) Servire caldi, con un po’ di lievito secco sopra ogni canederlo se vi piace, ma non è obbligatorio. 
Buona settimana a tutti. Un bacio e al prossimo post! 

11 commenti:

  1. guarda la prima foto è veramente tanto invitante che anche a quest'ora allungherei la mano!

    RispondiElimina
  2. qunato e' invitante la foto, si capisce subito quanto siano buoni!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  3. Che buoni! Da tempo cercavo una ricetta di un canederli sfiziosi ed eccola qui!
    Per il pane... pazienza ci vuole, poi a mano è davvero tosta!

    RispondiElimina
  4. Non ho mai mangiato il cavolo nero!!!! Devo rimediare xke sono bellissimi!

    RispondiElimina
  5. Non ho mai mangiato il cavolo nero!!!! Devo rimediare xke sono bellissimi!

    RispondiElimina
  6. Ciao Simona, questo è uno di quei piatti che io potrei mangiare anche tutti i giorni senza stancarmi mai. Non dubito che riuscirai a inventare una ricetta di pane che sarà perfetta. Buona settimana!

    RispondiElimina
  7. Non ho mai mangiato il cavolo nero!!!! Devo rimediare xke sono bellissimi!

    RispondiElimina
  8. Grazie Simona per questa gustosa ricetta... perfetta per mia cognata!!!!!

    RispondiElimina
  9. una versione di canederli che mi incuriosisce molto per il sapore del cavolo verde

    RispondiElimina
  10. In casa mia non esiste il problema del pane raffermo, anzi passo le case dei miei e di mio fratello alla ricerca di pane duro perchè io lo adoro. Ecco lo so, detto così suona strano, ma a me piace quasi di più il pane secco di quello morbido. Mi piace il suo effetto biscotto.
    Lo spezzetto e lo mangio con lo yogurt come si farebbe con la granola. Altra cosa che adoro è la fetta di pane duro spalmata di formaggio morbido...libidine. Non ho mai assaggiato i canederli, sono sempre stata un po' titubante di fronte a quelle enormi palle che si trovano spesso in montagna. Tu hai fatto dei baby-canederli :-)

    RispondiElimina