Lightbox Effect

giovedì 20 agosto 2015

Crostatine di farro alle pesche


Non so più da quanto tempo non pubblico la ricetta di un dolce, quindi direi che è quasi doveroso. Frutta ce n’è ancora abbastanza da non dover ricorrere alla marmellata per inventare delle crostatine super golose; golose anche per me che non sono un amante dei dolci. Ma ormai lo sapete che quelli che hanno il sapore delle farine integrali e dello zucchero di canna mi piacciono un sacco, devo solo trovare il momento giusto per mangiarli; ma dato che qui sembra autunno, fa freddo e ho tirato fuori anche la coperta dall’armadio, un tè con una crostatina vanno bene a qualunque ora, non vi sembra?
Non so se essere felice o triste per questo cambio repentino di stagione, ma dal momento che sto cercando di adottare un atteggiamento zen nei confronti di ciò che accade, direi che ne sono molto felice.
Anche perché se non fosse stato per la pioggia incessante queste crostatine non sarebbero mai nate e sarebbe stato un vero peccato.
Che vi devo dire, sono sparite in un attimo, si vede che erano buone. Se siete infreddoliti e cercate una buona scusa per riaccendere il forno, beh ecco, questa lo è :)

Crostatine di farro e pesche
Ingredienti
Per 7 crostatine

farina di farro: 90 gr
farina di farro integrale: 30 gr
farina di frumento integrale: 60
farina di orzo integrale: 30 gr
nocciole: 15 gr
zucchero integrale di canna: 90 gr (dulcita) + qualche cucchiaio
lievito naturale: 1 cucchiaino
pesche: 4
scorza grattugiata: di 1 limone bio
olio di semi di soia bio: 30 gr
olio di riso bio: 30 gr
acqua fredda: qb
sale: un pizzico

Procedimento
Setacciare tutte le farine e mescolarle insieme allo zucchero, al sale al lievito e alle nocciole tostate ridotte in farina. Fare la fontana, unire al centro gli olii e la buccia del limone grattugiata ed impastare fino ad ottenere una palla omogenea (bagnarsi le mani nell’acqua fredda se serve maggiore quantità di liquido così da aggiungerne lo stretto necessario) Tenere in frigorifero per un’oretta. Nel frattempo sbucciare due pesche, tagliarle a pezzettini e metterle in padella con un po’ di succo di limone e due cucchiai di zucchero. Cuocerle finchè saranno tenere (circa 5 minuti) schiacciarle con una forchetta e farle raffreddare facendole scolare su un colino.
Con il mattarello stendere la pasta su di una spianatoia aiutandosi con un po’ di farina ad uno spessore di tre millimetri circa. Ricavarne dei dischi e foderare degli stampini per crostatine antiaderenti (se la pasta si sbriciola, lavoratela finchè è possibile con il mattarello e per rivestire gli stampini compattatela con le mani, se si rompe non importa, rendetela omogenea con le dita e datele lo spessore previsto. Cuocere la pasta in forno per 10 minuti a 180° dopo averla bucherellata con una forchetta. Trascorso il tempo, estrarre le crostatine e riempirle con la composta di pesche; infornare nuovamente per 15 minuti. Nel frattempo tagliare a fettine le due pesche rimaste e passare velocemente le fette un qualche cucchiaio di zucchero fatto sciogliere in padella. Sfornare le crostatine, sformarle e sistemare su ognuna quattro fettine di pesca leggermente sovrapposte. Far raffreddare su una gratella e a piacere cospargere con poco zucchero a velo.

Alcune annotazioni: potete sostituire gli olii con altri tipi.
Con questa ricetta auguro a tutti uno splendido w.e. un bacio e al prossimo post

4 commenti:

  1. DELIZIOSE, RISCONTRANO MOLTO ANCHE I MIEI GUSTI DI QUESTO MOMENTO, CHE BELLO VEDERE ANCHE UN DOLCE QUI DA TE!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  2. Ottime al farro, golosissime queste crostatine!!!!

    RispondiElimina
  3. Ci credo che siano sparite on un attimo,devono essere proprio buone,felice giornata

    RispondiElimina
  4. i dolci con la frutta sono decisamente i migliori e poi un dolcino ci vuole per fare colazione e tirarsi su!!

    RispondiElimina