Lightbox Effect

lunedì 17 agosto 2015

Fagioli neri piccanti

Pentola Le Creuset 
Per mia fortuna sono una di quelle persone che adora i legumi, quindi per me sostituire le proteine animali diventa facile, basta abbinarli a dei cereali, variare il più possibile ed il gioco è fatto, semplice no? Di contro però, per non annoiarsi  a tavola di tanto in tanto bisogna inventare qualche ricetta nuova. Ora, quella di oggi non è certo la ricetta più originale che possiate trovare su questo blog,  ma mi serviva un pretesto per provare la mia pasta di peperoncini piccanti, ed ecco svelata la genesi di questo piatto! per altre ricette a base di legumi alcune ricette le trovate qui, qui, qui, qui e qui
Avevo appunto dei peperoncini piccanti in esubero, e mi è venuta questa idea: una pasta di peperoncini da utilizzare per rendere piccanti piatti tipo sughi o stufati. Da preparare è semplicissima, e per conservarla l’ho divisa in piccolissimi barattolini di vetro (quelli da marmellatine monoporzione per intenderci) messi poi in congelatore.  Non amo particolarmente fare conserve sott’olio e cose del genere in casa, e congelare è un ottimo sistema per conservare senza problemi.

Questo è il primo uso della pasta di peperoncini: i fagioli neri, ovviamente piccanti! 
Un piatto delizioso da abbinare a del riso per esempio, o a delle sfoglie di mais, o delle tortillas se le avete, ma ottimo anche con del semplice pane casereccio tostato. Piatto semplice ma di carattere. 
Se volete replicarlo ma non avete la pasta di peperoncini, usate tranquillamente dei peperoncini freschi tritati se siamo in stagione, oppure essiccati in quantità piacere.

Fagioli neri piccanti
Ingredienti
Per 3/4 persone

fagioli neri: 200 gr
polpa di pomodoro: 300 gr (fresco o in scatola)
pomodoro doppio concentrato: due cucchiai
cipolla: 1
aglio: uno spicchio grande
pasta di peperoncini: 3 cucchiaini (o peperoncino fresco tritato)
olio evo: quattro cucchiai

Pasta di peperoncini
Ingredienti per un barattolino da 200 gr circa

peperoncini rossi piccanti: 150 gr
friggitelli: 150 gr
sale: qb
olio: qb

Procedimento

Per la pasta di peperoncini
Lavare ed asciugare i peperoncini (io ne ho usati un tipo piccante ed uno dolce per non rendere troppo forte la pasta, ma anche così è piccantissima. Vedete voi quanto la volete forte, il piccante va a gusto personale e secondo gli usi). Porli sotto il grill a 200° per 10 minuti. Quando la pelle comincia a staccarsi, toglierli e farli raffreddare. Eliminare la buccia e dopo averli aperti anche i semi e i filamenti bianchi interni. Frullarli insieme ad un po’ di sale e olio quanto basta ad ottenere una pasta morbida e liscia (ione ho usato pochissimo, giusto quello necessario a far lavorare meglio il mixer) Chiudere dentro a dei barattolini piccoli e conservare in freezer.
Per i fagioli neri
Mettere in ammollo i fagioli neri per una notte. Il giorno dopo scolarli e metterli in una pentola con acqua pari a tre volte il volume. Cuocerli per circa 45 minuti dal bollore o finchè saranno teneri ma non sfatti  (volendo si possono dimezzare i tempi usando una pentola a pressione)
Nel frattempo tritare finemente l’aglio e la cipolla e farli appassire in quattro cucchiai d’olio evo. Se usate il peperoncino fresco tritatelo finemente eliminando semi e parti bianche ed aggiungetelo (la quantità dipende da quanto desiderate piccante il piatto). Quando la cipolla sarà appassita, unire la polpa di pomodoro ed il concentrato diluito in mezzo bicchiere d’acqua e salare. Se usate la pasta di peperoncini aggiungerla al resto degli ingredienti. Unire i fagioli e cuocere il tutto a fuoco lento per una ventina di minuti. Lasciare raffreddare leggermente. Servire con pane casereccio tostato o tortillas di mais
Con questa ricetta auguro a tutti un splendida settimana. Un bacio e al prossimo post.

Pentola Le Creuset 

6 commenti:

  1. Ciao, mi piace l'idea di conservare in freezer il peperoncino ridotto in pasta, anche se io a volte li inserisco in congelatore in una bustina e poi all'occorrenza li ritrovo sempre fresch! Mi rendo conto pero che io sono una che abbrevia molto se può i tempi in cucina, ma questo può essere un modo altrettanto veloce! Grazie per la dritta
    Paola

    RispondiElimina
  2. Mi piace la tua idea della pasta di peperoncino. Io ne faccio una confettura da usare con i formaggi, ma la tua proposta diventa molto versatile.
    V.

    RispondiElimina
  3. Prima mangiavo molti più legumi, ora mi sono naturalmente avvicinata a una dieta più high carb, e con tutta la frutta che mangio durante il giorno la sera mi rendo conto che mi vanno soprattutto carboidrati, patate, riso, ma anche pasta, che invece prima non mangiavo mai.
    Detto ciò continuano a piacermi, soprattutto se li penso come proponi tu uniti a una tortilla di mais *.*
    La pasta di peperoncino non la ho ma ho dell'harissa, secondo me anche se un po' speziata male non ci sta!

    RispondiElimina
  4. Ottima idea la pasta di peperoncini e con i fagioli credo ci stia da favola!!! Sai che anche io ho preso quella padella....mi piaceva troppo!! Baciiiii

    RispondiElimina
  5. @Paola: ciao Paola. Anche io di solito congela i peperoncini pero' la pasta facendola con meta' piccanti e meta' dolci riesce anche ad insaporire bene i piatti e questo mi piace. Si sente proprio il sapore di peperoncino. :)

    @seV a colazione: ottima la confettura hai ragio ne. .è un ottima idea..purtroppo però io i formaggi non li mangio e così non la preparo :( grazie a presto
    @ Peanuts: l harissa e' buonissima credo ci stara' benissimo ;)

    @Tiziana: troppo bella hai ragione. Meno male che ora c'è l ho...mi piaceva troppo ;). Un bacione

    Grazie a tutte

    RispondiElimina
  6. Qui invece è diventata quasi un'esigenza da quando per lavoro mio marito è andato in india non vuole più mangiare carne, o almeno molto poco (forse 1 volta ogni 2 mesi e solo se ci sono ospiti!!!). Io però ho problemi coi fagioli, ma sostituisco volentieri con ceci e lupini.

    RispondiElimina