Lightbox Effect

sabato 21 novembre 2015

Chips di Cavolini di Bruxelles


Post del sabato: Chips di cavolini di Bruxelles! In realtà non posto mai di sabato, e non so nemmeno se questo possa essere considerato un vero e proprio post, perché in fin dei conti quella che vi darò non è certo una ricetta, diciamo più che altro un’idea ecco, però carina, sfiziosa e facilissima! E’ da un po’ che ho in mente di darvi la versione light e super veloce delle mie chips di radici e tuberi, questa. Ma tra una cosa e l’altra non ho mai avuto il tempo di sperimentarla. Intanto vi lascio questi cavolini croccantissimi che seguono lo stesso principio di preparazione.
Ieri mi serviva qualcosa per un’aperitivo veloce, e ovviamente non avevo il tempo di preparare tartine, torte salate, e via dicendo, così, dato che avevo dei Cavolini di Bruxelles, li ho puliti, e con le parti di scarto, cioè le foglie più esterne, ci ho fatto queste deliziose chips. Certo non è che ve ne vengano una montagna, però potete sempre mescolarle ad altre verdure, come il cavolo nero o riccio per esempio. Oppure potete servire oltre a queste qualche altro snacks. Comunque sono deliziose. Prossima occasione provo a fare così le rape e le carote e vedo cose ne viene fuori, intanto vi lascio queste, fanno molta simpatia a chi se le trova in tavola, davvero, tutti a dire: cosa sono queste? "Cosa sono?" Eh, a casa mia si mangia solo roba strana, dicono sempre così! ahahaha, spero un giorno di smettere di sentire ‘sta frase, a me sembra roba normalissima, sono gli altri che sono strani!  Non sembra anche a voi? ;) 

Chips di Cavolini di Bruxelles

Ingredienti
foglie esterne di Cavolini di Bruxelles: a piacere 
olio evo: per ungere le foglie
paprika piccante: a piacere
sale: qb 

Procedimento
Lavare i cavolini, eliminare la base, e ricavarne le foglie più esterne. Versare un filo d'olio sulle foglie e aiutandosi con le mani mescolarle bene per ungerle uniformemente. Salare e cospargere con la paprika piccante se vi piace. Infornare a 100/120 ° fino a farle diventare croccantissime! ( ci vorranno 20 minuti circa, poco più poco meno, dipende dal vostro forno. L’importante è non alzare troppo la temperatura sennò scuriscono troppo) Servire subito con un calice di quello che preferite: bollicine, vino rosso, birra, ovviamente, ci sta bene tutto.
Per quanto riguarda le quantità, non fatene troppo poche, almeno un cestino di cavolini, perchè cuocendo si rimpiccioliscono e vi ritrovereste con niente. E non pensate di poter fare aperitivo solo con queste, aggiungete anche delle foglie di cavolo nero o riccio per esempio. Io al più presto sperimenterò anche radici e tuberi, poi aggiornerò il post.

Alcune annotazioni: ovviamente non è che dovete fare il contrario di come fate di solito con i cavolini, cioè, la parte che rimane cuocetela oppure no, ma mangiatela in qualche modo ok? Non dovete buttarla ;) A me per esempio i cavolini piacciono crudi sotttili sottili, oppure bolliti e conditi semplicemente con olio e limone. 

Con questa non ricetta vi auguro uno splendido fine settimana. Un bacio a tutti

7 commenti:

  1. una non ricetta sfiziosissima!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina :) un bacio a presto

      Elimina
  2. Mi hai regalato un'altra idea sfiziosa assolutamente da segnare! Vedo bene queste chips anche per decorare una vellutata... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Francesca hai ragione. In effetti anche io le uso in varie preparazioni e danno sempre un tocco speciale al piatto. Grazie! Un bacio a presto :)

      Elimina
  3. davvero un'idea sfiziosa, sai che non ci avevo mai pensato?!

    RispondiElimina
  4. Confesso che questa ricetta mi mette in difficoltà, non per l'idea che è davvero sfiziosa, ma perchè odio i cavolini di bruxelles. Una volta sono stata male e non riesco più a mangiarli. Però la versione con radici e tuberi invece mi intriga moltissimo

    RispondiElimina
  5. Più post del sabato così!!!:D
    Adoro, adoro, adoro! <3

    RispondiElimina