Lightbox Effect

giovedì 19 novembre 2015

Pesto alla salvia e alghe Arame


Questo è uno dei mille pesti che ho preparato in questo periodo, perché oltre che con il basilico lo sappiamo tutti che si possono preparare anche con tantissime altre erbe aromatiche e verdure. Forse non è proprio appropriato chiamarli pesti, non in tutti i casi comunque, forse andrebbe bene salsa, o crema, non lo so, fatto sta che sono buonissimi comunque li chiamiate. Questo è uno dei tanti che ho provato, finiscono talmente in fretta che qualche volta non riesco nemmeno a fotografarli, ma questo l’ho messo in salvo per un paio di giorni ed eccolo qui, immortalato in tutto il suo bellissimo verde salvia.
Non c’è molto da spiegare, quindi non mi dilungherò sulla ricetta, magari spendo due parole sulle alghe, così che anche chi non le usa o non le conosce magari incuriosito corre a comperarle. Le alghe come abbiamo già detto hanno tante proprietà e fanno molto bene, a patto che non soffriate di disturbi alla tiroide, in quel caso è meglio consultare un medico o nutrizionista. In tutti gli altri casi, le alghe sono un alimento molto importante, ricche di iodio, ferro, e in misura minore di magnesio, fosforo e potassio. Per questo sono considerate degli ottimi integratori che agiscono anche rafforzando il sistema immunitario. L’uso cosigliato è due volte alla settimana. Ogni alga ha le sue proprietà e quindi è bene usarle un po’ tutte. Le Arame che ho utilizzato in questa ricetta sono tra le mie preferite perché hanno un sapore molto delicato, che può piacere un po’ a tutti senza essere invasivo, ma ovviamente dipende anche dalle quantità utilizzate. Sono ottime nelle insalate, saltate con la pasta o con le verdure, o nei pesti come quello di oggi. Prossimamente vi darò qualche altro suggerimento per utilizzare le alghe in modo semplice così da poterle introdurre nella dieta settimanale senza troppe difficoltà nel caso foste in cerca di suggerimenti in merito. 
Intanto ecco il pesto di salvia

Pesto alla salvia e alghe Arame

Preparazione: 15 minuti (più i tempi di ammollo delle alghe)
cottura: nessuna

salvia: 20 foglie medie
lievito alimentare secco: 2 cucchiaini
olio evo: 50 gr circa
acqua: 3 cucchiai circa
prezzemolo: una manciata di foglie
limone: qualche goccia
alghe Arame: 2 cucchiaini
semi di zucca: 30 gr
sale integrale: qb
pepe: qb

Procedimento
Ammollare le alghe per  circa 15 minuti, poi scolarle. Riunire in un mixer tutti gli altri ingredienti ed azionare fino a rendere il composto omogeneo. Volendo si può aggiungere un pezzetto di aglio, io non l’ho messo perché ha un sapore abbastanza deciso, però non è troppo forte, secondo me, per il mio gusto va benissimo anche senz'aglio, poi dipende dall’uso che ne volete fare. Io l’ho spalmato sulla polenta grigliata calda e può essere un delizioso antipasto. Ottimo anche per condire degli gnocchi di zucca, o dei tortelli vegan di erbette, o della pasta al farro o  verde.

Alcune annotazioni: si conserva in frigorifero 3-4 giorni purchè sia sempre coperto d'olio evo.
Con questa ricetta vi auguro uno splendido w.e. un bacio a tutti e al prossimo post

6 commenti:

  1. Che spettacolo! Nonostante come si sa cerchi di evitare l'olio, il pesto, soprattutto nelle sue varianti, è uno dei mie condimenti preferiti e infatti soffro abbastanza perchè vorrei prepararne ma allo stesso tempo quelle quantità di olio mi frenano:D
    Situazioni dilanianti a parte, mi piacciono parecchio le alghe anche se non ne faccio gran uso (le usavo più col crudo, quest'estate, in insalata o negli spaghetti di cetriolo), quindi questo potrebbe essere un buon modo per reintrodurle!;) Ora mi studio un po' il da farsi;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peanut, in realtà poi non è che serva per forza metterne moltissimo, certo un pò d'olio ci vuole, ma quello necessario ad omogeneizzare il tutto. Poi ti puoi aiutare con un pò d'acqua per preparare pesto. Se è denso meglio, sulla polenta ci starà benissimo, e per condire la pasta puoi spadellarla con poca acqua di cottura, certo un pò però ce n'è sempre! però dai, l'olio fa bene, un pò di sta! un bacione <3

      Elimina
  2. Eccolo il tuo di pesto! Ed è davvero particolare, lo voglio provare anche io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arianna, io li adoro tutti, ogni settimana ne faccio uno diverso! aspettando che torni il basilico :) Un bacione

      Elimina
  3. Mi interessa molta l'alga che non trovo,grazie da provare,buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, le alghe io le trovo al natuta si, oppure puoi provare nei negozi di alimenti etnici, giapponesi e cinesi soprattutto, li ne hanno, magari non di tutti i tipi ma certamente alcune le trovi. Ciao e grazie, a presto

      Elimina