Lightbox Effect

venerdì 11 dicembre 2015

Pasta e ceci


Anche oggi un post velocissimo causa troppe cose da fare.  Una ricetta che di sicuro non sarà una rivelazione per nessuno, ma a me piace molto riproporre le ricette “vegane” della nostra tradizione e magari aggiungerci qualcosa di nuovo. Per me la cucina vegana è soprattutto cucina mediterranea, fatta di tanti cereali, legumi, semi, frutta e verdura. Ci sono prodotti quasi sconosciuti pieni di proprietà e buoni che varrebbe la pena dedicare spazio ad ognuno. Poi ovviamente mi piacciono molto anche cose meno tradizionali, ma è giusto dare spazio alle ricette di casa nostra. Questo permette anche ad un neofita o a qualche dubbioso di avvicinarsi alla cucina vegana per gradi e senza forzature. Anche il gusto va educato, non tutti sono pronti al miso, all’umeboshi e via dicendo. Da quando faccio dolci solo vegani devo dire che riscontro sempre un grande apprezzamento e questo non può che farmi felice.
Quindi, riassumendo tutto questo discorso, oggi una bella pasta e ceci, che per gli amici del centro o sud non sarà una novità, ma noi qui non la mangiamo molto, anzi direi proprio per niente, ma è un’ottima alternativa alla pasta e fagioli. L’ho fatta abbastanza classica, con solo l’ aggiunta di un pezzetto di carota e sedano prese dal brodo, e un pizzico di alghe sbriciolate. Per chi non lo sapesse, la pasta e ceci, come dicono i miei amici Napoletani deve essere “azzeccata”, cioè bella densa, e questa direi che lo è abbastanza, a voi cosa sembra?  ;) Se siete alla ricerca di altre ricette a base di ceci guardate qui e qui 

Pasta e ceci
Per 2/3 persone
Preparazione: 15 minuti (più l'ammollo)
Cottura: 1 ora

ceci: 200 g
pasta mista spezzata di farro integrale: 70 g circa
aglio: 2 spicchi
olio evo: 4 cucchiai
peperoncino fresco: 1 pezzetto tritato
rosmarino: 2 rametti
salvia: 2 foglioline
prezzemolo: 2 C tritato
verdure del brodo: 1 pezzo di carota
brodo vegetale o acqua: 1 litro
alghe Arame: 1 c

Procedimento
Cuocere i ceci per 30 minuti in pentola a pressione dopo averli lasciati in ammollo 48 ore con un pezzetto di alga kombu e un pezzetto di alloro (io lo faccio per velocizzare i tempi, sennò in una pentola di coccio con gli aromi per circa 1 ora)
Scaldare l’olio in una casseruola, unire l’aglio e gli odori, poi i ceci, il brodo e far cuocere per 20 minuti aggiungendo anche un pezzetto di carota bollita (facoltativo). Frullare 2/3 dei ceci (tenendo gli altri da parte) insieme anche alla carota, unire la pasta e farla cuocere. Unire i ceci interi e il prezzemolo, cuocere ancora qualche minuto. Servire con un filo d’olio e le alghe tritate finemente.

Alcune annotazioni: ci sono tante versioni della pasta ceci, per esempio potete aggiungere anche un po’ di pomodoro e di cipolla.

Con questa ricetta auguro a tutti uno splendido w.e. Un bacio e al prossimo post 

4 commenti:

  1. Ciao, è una delle mie minestre preferite, molto sfiziosa l'idea di utilizzare la pasta di farro e l'alga. Buon fine settimana!!

    RispondiElimina
  2. CHE BUONA CARA, MI PIACE MOLTO!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  3. a me piace sempre, proprio quella classica, senza fronzoli ma molto confortante!

    RispondiElimina