Lightbox Effect

venerdì 14 ottobre 2016

Pancakes alla banana


I pancakes vegan si possono fare in tanti modi, con mix di farine diverse, con o senza frutta nell'impasto, così che ogni volta hanno un sapore nuovo e soprattutto possiamo variare gli ingredienti che è sempre un modo salutare di mangiare.
La rotazione degli ingredienti è un principio fondamentale per mangiare in modo corretto: quando prepariamo un dolce, o la pasta fresca, o qualunque altra cosa sarebbe sempre opportuno ricordarlo. La farina poi sarebbe sempre meglio integrale, macinata a pietra e biologica. 
Non tengo in dispensa troppi pacchetti di farine, perché quelle integrali non si conservano a lungo, così ne compero poca alla volta e quelle che riesco me le preparo al momento, partendo dal cereale in chicco. Ormai sono gesti diventati consueti, basta cominciare ad acquisire consapevolezza per cambiare facilmente le proprie abitudini.
Ora, tornando ai pancakes vegan, dicevo che si possono preparare in tanti modi. Io ho voluto aromatizzarli aggiungendo la banana a pezzetti molto piccolie dal momento che rimangono un po’ umidi per l’aggiunta della frutta appunto, in questa versione ho preferito non farli troppo alti, ma è una questione di gusto personale. I puristi dei pancakes forse inorridiranno al pensiero di un pancakes non altissimo, ma dobbiamo considerare il fatto che se vegan, il pancake non può contenere albumi montati, quindi anche lo spessore non potrà essere lo stesso, a meno di usare farina 00 e più lievito o altri accorgimenti. A me interessava ottenere un pancakes morbido ma non gommoso, buono e sano, sull'altezza non mi formalizzo. 
A proposito del sano, potete anche omettere lo zucchero volendo, una volta guarnito con lo sciroppo d’acero o il malto sarà comunque dolce, vedete voi, dipende anche a chi sono destinati. Detto ciò direi che non c’è molto altro da aggiungere, sono facili, veloci e sempre belli come solo i pancakes sanno essere. Solo un po’ più abbronzati di quelli classici, ma con le farine integrali si sa ormai che il colore tende al bruno…ma anche per voi come per me non sarà un problema vero? ;) 

Pancakes alla banana

Ingredienti per 8/10 pancake o 20 piccoli
Preparazione: 15 minuti più il riposo
Cottura: 20 minuti

farina di avena: 70 g
farina di frumento integrale: 80 g
farina di riso integrale: 40 g
lievito naturale vegan: 2 cucchiaini
bicarbonato: ½ cucchiaino
sale integrale: un pizzico
banana matura: ½
aceto di mele: 1 cucchiaino
zucchero di canna mascovado: 4 cucchiai
burro di arachidi: 1 cucchiaino (facoltativo) (qui)
essenza di vaniglia: 1 cucchiaino
latte di riso: 170 g
acqua frizzante: 160 g
sciroppo d’acero o malto, e frutta fresca e secca per guarnire: qb

Procedimento
Setacciate le farine con il lievito, il bicarbonato ed il sale. Aggiungete lo zucchero polverizzato con un mixer per eliminare i grumi. Unite il latte alla vaniglia. Versate i liquidi sulle polveri e formate una pastella non troppo liquida (regolare la quantità di bevanda vegetale in base alla capacità di assorbimento della farina) Lasciate riposare qualche minuto, poi aggiungete la banana a pezzetti molto piccoli.
Scaldate una padella antiaderente appena unta di olio evo (eliminando l’eventuale eccesso con carta da cucina). Con un mestolo prelevate la quantità di pastella in base alla misura di pancake che volete ottenere, versatela sulla padella calda, aspettate che si formino le bollicine e che i bordi siano parzialmente cotti. Poi staccatela delicatamente con una spatola e giratela. Fate cuocere fino a doratura. Procedete così con tutta la pastella. Servite i pancakes con sciroppo d’acero o malto, accompagnati da frutta fresca. A me piacciono moltissimo con i mirtilli. Ottimi anche con marmellata naturale, o altra frutta di stagione. 

Alcune annotazioni: per ottenere il pancake un pò più alto riducete di poco la quantità di latte vegetale 

9 commenti:

  1. Io non mi formalizzo di certo sul fatto che siano alti o bassi. In verità è difficile che io abbia banane mature in casa, se ci sono è perchè le ho prese apposta per farci qualche dolce. Però ho visto che anche la mela grattugiata non è male come sostituto della banana.
    Mi piace questo piatto, bello "consistente" come piace a me, niente porzioni da uccellino ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah, Ele, questo piatto io riuscirei a mangiarlo in una settimana!!! Ma tu sei super sportiva, devi mangiare!!! ;)
      Si anche la mela si può usare nei dolci per legare al posto delle uova, qui invece la banana l'ho usata proprio per dare il sapore ai pancakes. Un bacione

      Elimina
    2. In una settimana?!?? tesoro tu mangi troppo poco :-D

      Elimina
  2. Ciao Simona, vabbè non sarò una purista dei pancakes ma a me i tuoi sembrano bellissimi e molto golosi! Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  3. Amo preparare i pancakes x le colazioni festive della mia family....proverò anche questa tua versione, mia cara!
    Un baciotto e buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo! Un bacione anche a te :)

      Elimina
  4. SONO DAVVERO APPETITOSI, BRAVISSIMA!!!BACI SABRY

    RispondiElimina