Lightbox Effect

giovedì 3 novembre 2016

Crostata vegan con zucca e funghi



Oggi un post veloce, sono un po’ di fretta perché ho una valigia da preparare e mille cose ancora da sbrigare. Ma non volevo lasciarvi senza una nuova ricetta, così approfitto di questo post per raccontarvi di questo nuovo progetto di cui farò parte: Una crociera vegana organizzata da Costa Crociere in collaborazione con la rivista Vegan Life. Un viaggio all’insegna del vivere vegan, dove a cene pranzi e colazioni senzaderivatianimali ( e che bellezza quando non ci dobbiamo preoccupare continuamente di controllare che il cibo sia vegan ) si aggiungono dibattiti, conferenze, show cooking e corsi di cucina vegan! Insomma, il paradiso per i vegani :) 
Io ci sarò in qualità di relatrice per parlare di alimentazione vegan e naturale. Sono molto felice di questa avventura e vi racconterò al ritorno com’è andata. Ora invece scappo perché come vi dicevo ho ancora mille cose da preparare. Vi lascio con questa torta salata molto golosa, con funghi e crema di zucca, perfetta per questa stagione. E’ molto semplice da preparare, quindi non mi dilungherò in spiegazioni. Ricetta e procedimento li trovate qui sotto. Basta solo decidere, prepararla e gustarla :)

Crostata di zucca e porcini 

Preparazione 45 minuti (più il riposo della pasta)
Cottura: 55 minuti la crostata (più 15 minuti per la zucca)

Ingredienti per una tortiera diam. 24 cm

Per il ripieno
zucca pulita: 320 g
scalogno: 1
spicchi d’aglio: 2
rosmarino: 1 rametto
salvia: 1 foglia
olio evo: 5 cucchiai
funghi porcini: 150 g
semi di lino:1 cucchiaio
farina di ceci: 1 cucchiaio
panna di soia: 2 cucchiai (facoltativa)
lievito alimentare: 2 cucchiaini
peperoncino fresco: 1 piccolo
prezzemolo fresco tritato: 1 cucchiaio
sale integrale: qb

Per la pasta
farina 2 (o integrale): 185 g
farina di grano saraceno: 50 g
farina di canapa: 15 g
olio evo: 70 g
semi di lino tritati: 1 cucchiaio
sale integrale: 1 cucchiaino
acqua fredda: 1 tazzina circa
lievito naturale: 1 cucchiaino

Procedimento

Mettete i semi di lino interi a bagno in 3 cucchiai d’acqua per tre ore (potete farlo anche il giorno prima). Poi ricavate il gel passando i semi attraverso un colino.
Per la pasta: setacciate le farine con il lievito e il sale, unite i semi di lino tritati, fate un foro al centro, aggiungete l’olio e tanta acqua quanto basta ad ottenere un impasto lavorabile e omogeneo. Formate un panetto, chiudetelo con la pellicola e fatelo riposare in frigorifero per un’ora.
Tagliate la zucca a pezzetti piccoli. In una padella scaldate 2 C d’olio con lo spicchio d’aglio in camicia, il rosmarino, la salvia e due fettine di peperoncino. Aggiungete la zucca, salate e cuocetela a fiamma dolcissima finchè sarà morbida (se necessario aggiungete pochissima acqua) Eliminate gli odori e riducete tutto in crema con un minipimer. Aggiungete la farina di ceci, il gel di semi di lino, la panna di soia, due cucchiaini di lievito alimentare.
Mondate i funghi eliminando il terriccio con un coltellino e puliteli con un panno umido. Tagliateli a fettine sottili. In una padella scaldate 3 C d’olio evo con del peperoncino tritato ed uno spicchio d’aglio schiacciato. Aggiungete i funghi, salateli e fateli saltare per tre minuti, alla fine unite il prezzemolo tritato
Tirate la pasta a quattro mm di spessore e foderate una tortiera di 23 cm di diametro. Bucherellate il fondo con una forchetta. Stendete la crema di zucca, disponete i funghi sulla superficie, un giro d’olio evo ed infornate a 180° per 45’.
Gli ultimi 15 minuti coprite i funghi con un po’ di carta stagnola per non farli seccare. Sfornate, fate raffreddare e servite con un’insalata mista di stagione.
La varietà dei  funghi puo’ variare in base alla stagionalità.

Con questa ricetta auguro a tutti un bellissimo weekend. Un bacio e al prossimo post

5 commenti:

  1. Che evento originale! ci racconterai!buonissima quiche

    RispondiElimina
  2. uh che bello!!!! e che meraviglia anche questa crostata :))))

    RispondiElimina
  3. La crostata mi piace da matti!
    La crociera "per vegani", ti dirò la verità, mi lascia qualche perplessità. Ma magari sono io che devo sempre trovare il pelo nell'uovo, eh ;P
    Aspetto di leggere il racconto prima di esprimere un giudizio;)
    Un bacione!

    RispondiElimina