Lightbox Effect

venerdì 26 agosto 2016

Riso nero con ananas e anacardi


Settembre ormai è alle porte e tra un po’ sarà un tripudio di nocciole, fichi, cachi, zucche, e tutto quello che la stagione porta con sé, non ultima la tristezza che puntualmente arriva con la fine dell’estate, almeno per me. 
Io dovrei proprio trasferirmi in un paese dove l’imperativo categorico sono le ciabatte. Non che sia un’amante delle ciabatte eh, questo no, non le uso nemmeno in casa, ma certamente lo sono di quel senso di leggerezza e libertà che solo le infradito sanno dare!
A parte gli scherzi, che però non lo sono poi tanto, avrei fretta di postare tanti piatti deliziosi ed estivi prima che scada il tempo utile, ma purtroppo la stanchezza e la pigrizia che arrivano puntualmente con il caldo e le belle giornate non mi hanno permesso e non mi permettono di condividere tutto quello che avrei voluto e vorrei.
Però il piatto a base di riso nero e ananas  che mi è piaciuto veramente moltissimo, non posso mancare di postarlo: delizioso, un po’ esotico, con quel pizzico di agrodolce che ci porta sempre lontano, con uvetta, anacardi, zenzero e peperoncino: profumato, leggermente croccante, speziato e piccante.
Ho usato insieme riso nero e riso thai, ma sarà perfetto anche con solo uno dei due. Per semplificare il procedimento, io opterei per il riso nero. E' molto semplice da preparare e ne vale veramente la pena, un delizioso piatto per una cena estiva, finchè possiamo approfittiamone.

Riso nero all'ananas e anacardi

preparazione: 20 minuti
Cottura: 30 minuti

Ingredienti per 2 persone

riso nero: 70 g
riso thai: 70 g
ananas fresco: 50 g
anacardi: 1 manciata
zenzero: 2 fettine
cipollotti: 2 grandi
peperoncino piccante: 1
olio evo: 3 cucchiai
uvetta: 1 cucchiaio
curry: 1 cucchiaino
curcuma: 1 cucchiaino

Procedimento
Cuocete il riso nero mantenendolo al dente. Cuocete il riso thai con una volta e mezza l’acqua e fatela assorbire completamente dopo aver aggiunto la curcuma. Tenete da parte il riso.
Ungere d’olio evo una piccola padella e saltare l’ananas tagliata in piccoli cubetti
In un'altra padella insaporite l’olio con lo zenzero e il curry e tre fettine di peperoncino fresco, poi saltate il riso facendolo diventare leggermente croccante. 
Tostate gli anacardi dopo averli aperti
Mettete da parte l’ananas e saltate i cipollotti in poco olio evo e sale. Aggiungete al riso l’uvetta ammollata e scolata, l’ananas, i cipollotti, un po’ di peperoncino fresco tritato finemente, del prezzemolo tritato e gli anacardi. Servite tiepido.
Con questa ricetta auguro a tutti uno splendido weekend a tutti. Un bacio e al prossimo post

mercoledì 24 agosto 2016

Estratto d'ananas, mela verde e zenzero



Quando vado in spiaggia, faccio parte di quella categoria di persone che da casa si portano sempre qualcosa di commestibile, soprattutto se vado in posti nuovi sconosciuti dove il rischio di soffrire la fame è elevato, il cibo vegano a molti è ancora assolutamente sconosciuto ahimè! 
Da quando ho l’estrattore poi, non posso rinunciare ai miei succhi di frutta fresca quotidiani, e in spiaggia il desiderio di frutta sale vertiginosamente. Così quest’anno mi sono attrezzata con qualche borraccia.
Tutti hanno un colore preferito, ed il mio è decisamente il giallo che se la gioca a pari merito con il verde. Quest’anno sono stata fortunata, dev’essere tornato di moda perché vedo cose gialle ovunque, e ovviamente ne ho approfittato, ho comperato persino una borsa, magliette a non finire, ma la cosa più trendy è senz’altro la mia borraccia! Quando ho visto su Dalani il set di borracce sono stata due giorni a decidere quali comperare, sono talmente belle che le avrei volute tutte. Ma poi sono ricaduta nell’irresistibile giallo ed per l’ abbinamento ho optato per il bianco ghiaccio ed il classico acciaio.
A questo punto ero attrezzatissima per affrontare al meglio le mie giornate al mare! mancava solo la ricetta giusta per riempire a dovere i miei nuovi fantastici acquisti, e  l’ananas mi è sembrato subito perfetto.  A parte che è giallo d’accordo, ma vi viene in mente qualcosa di più sano, fresco e dissetante sotto il sole di un delizioso estratto d’ananas? Ci ho aggiunto della mela verde e un po’ di succo fresco di zenzero, per dare al tutto una sferzata d’energia, tanto  ghiaccio tritato e la bibita da spiaggia più dissetante e salutare che possa venirvi in mente è pronta, io potrei berne dei litri! 
Infatti le mie borracce sono sempre piene, pronte ad accompagnarmi al mare in questi ultimi giorni di agosto, e quando l’estate lascerà il posto all’autunno e al freddo dell’inverno, saranno pronte per i week end in montagna, le riempirò di tè verde, di tisane riscaldanti o di qualcosa di speciale che penserò per l’occasione, ma di sicuro, che sia caldo o freddo, estate o inverno, vacanza, lavoro, o quel che vi viene in mente,  saranno delle compagne di viaggio irrinunciabili.

Estratto di ananas, mela verde e zenzero

Ingredienti

1 ananas grande maturo
2 mele verdi
2 c succo di zenzero fresco
½ limone o lime piccoli
ghiaccio tritato abbondante

Procedimento
Grattugiate 5 cm di radice di zenzero e ricavatene il succo pressandola in un colino a maglie fitte. Lavate le mele, pulite l’ananas eliminando la buccia, e ricavatene il succo con l’estrattore. Unite il succo del lime o del limone, (regolate secondo l'acidità desiderata, il risultato finale dipende dal grado di maturazione dell'ananas) due cucchiaini di succo di zenzero e mescolate bene. 
Se lo bevete subito, tritate finemente del ghiaccio, riempite per  tre quarti dei bicchieri capienti, versate il succo, decorate con qualche fogliolina di menta e servite subito.
Se desiderate conservarlo, versate il succo dentro le borracce termiche con un po’ di ghiaccio tritato. 
Un bacio a tutti e al prossimo post.

giovedì 18 agosto 2016

Insalata di fagioli e farro con salsa aromatica



Un piatto fresco di legumi e cereali è sempre un’ottima soluzione, nutriente, sana, leggera quanto basta.
A me piace mangiare in maniera piuttosto semplice, perché è il modo più sano per nutrirsi. Questo non vuol dire poco saporito ecce cc, l’ho detto tante volte, ma bisogna saper apprezzare i sapori naturali, questo si. 
Per esempio, io adoro i legumi, li mangio in tanti modi: sottoforma di patè, di zuppe, di contorni, in insalata, o trasformati in golosissimi hamburger. Con i legumi si può davvero preparare di tutto. 
Sono una fonte proteica importantissima che non dovrebbe mai mancare sulla nostra tavola, e sulla mia di certo la fanno da padrone. Per quanto riguarda la digeribilità, a molte persone i legumi creano qualche problema; per renderli più digeribili, lasciateli in ammollo 48 ore con alga kombu e alloro. Poi cuoceteli sempre con alga Kombu e alloro. Introduceteli nella vostra dieta gradualmente, e nelle preparazione dove consentito passateli al setaccio così da eliminare la buccia esterna. 
Un po’ alla volta, introducendoli prima un paio di volte a settimana, aumentando via via, risulteranno più digeribili. 
Oggi vi propongo un piatto davvero semplice ma molto gustoso, un’insalata di farro e legumi condita con una salsina aromatica alle erbe. Obbligatorio in questo caso un olio di ottima qualità, come sempre quando si condiscono insalate e piatti crudi in genere, il sapore dell’olio esalta quello degli ingredienti, mi raccomando ;) Per quanto riguarda i cereali meglio prediligere quelli integrali, decorticato nel caso del farro, o perlato se preferite un cereale semintegrale (sempre nel caso del farro) 

Insalata aromatica di fagioli e farro 

Preparazione: 30 minuti
Cottura: 30 minuti per il farro, 20 minuti per i fagioli
Ingredienti per 2 persone

farro decorticato o perlato: 80 g
fagioli cannellini cotti: 3 cucchiai
fagioli dell’occhio cotti: 3 cucchiai
sedano: 30 g
carota: 70 g
spinacini: due manciate
cipollotto: 10 g
olio evo: 1 cucchiaio

Per la salsa verde
prezzemolo fresco tritato: 3 cucchiai
aneto fresco tritato: 3 cucchiai
capperi dissalati: 1 cucchaio
olio evo: 2 cucchiai
anacardi: 10
acqua: qb
succo di limone: 1 cucchiaio
germogli a piacere
zeste di limone bio
sale integrale: qb

Procedimento
1) Mettete gli anacardi a mollo per 3 ore, poi scolateli.
2) Lavate il farro e mettetelo a cuocere in una pentola con acqua fredda finchè sarà tenero, aggiungendo un po’ di sale, poi scolatelo e fatelo raffreddare sotto l’acqua 
3) Preparate la salsa verde frullando tutti gli ingredienti finchè non risulterà abbastanza liscia. Regolate di sale e limone se necessario.
4) Lavate il sedano e la carota, poi tagliateli a cubetti piccoli, di 3/4 mm di lato. Tritate il porro finemente. Condite con l olio evo, fate riposare 15 minuti
5) In una boule unite i fagioli alle verdure crude, aggiungete il farro e condite con la salsa verde in quantità a  piacere. Unite gli spinacini crudi, mescolate, decorate con qualche germoglio e qualche zesta di limone e servite subito accompagnato con del  limone fresco a parte e del pane tostato a piacere

Con questa ricetta auguro a tutti uno splendido weekend. Un bacio e al prossimo post

mercoledì 10 agosto 2016

Risotto vegan al limone e basilico


Dall’insalata fresca al risotto caldo il passo è breve, basta una notte di pioggia ed il gioco è fatto, i desideri cambiano in un attimo! Poco male, perché il risotto al limone è un piatto che io adoro e d’estate purtroppo malgrado gli ingredienti siano stagionalmente perfetti, lo preparo molto raramente, così, sempre a causa della temperatura perdo l’occasione di gustare anche il risotto di peperoni e quello di zucchine, che sono tra i miei preferiti.
Ma l’occasione arriva prima o poi, basta farsi trovare preparati; e per portare in tavola quello di oggi tra l’altro bastano davvero pochi ingredienti, che di solito non mancano mai. 
Oggi è il giorno perfetto per gustare un risottino! Il basilico d’estate la fa da padrone e anche il limone non può mancare in dispensa.  
Anche se lo uso poco, stavolta ho optato per un riso Carnaroli, dal sapore più delicato per esaltare tutti i profumi di questo piatto, ma se preferite potete sostituirlo con un riso integrale.
Il procedimento è il classico per preparare il risotto, con la mantecatura finale di anacardi a dare morbidezza al piatto. Tutto qua. E se volete esaltare il sapore del risotto, aggiungete a fine cottura un paio di cucchiaini di pesto vegan al basilico. Un piatto semplice, ma ricco di sapore e profumi d'estate, in attesa che torni a splendere il sole :)

Risotto al limone e basilico

Preparazione: 20 minuti
Cottura 25 minuti
Ingredienti per 2 persone

riso Carnaroli: 160 g
brodo vegetale: 650 g
foglie di basilico grandi: 30
cipolla bianca: 1/2
anacardi: 20 g
olio evo: 2 cucchai
buccia di 1 limone bio  
succo di limone: 2 cucchiai
panna di soia: 2 cucchiaini circa
sale, pepe: qb

Procedimento
Mettete a mollo gli anacardi per un paio d’ore, poi scolateli e frullateli aiutandovi con un cucchiaio di brodo e la panna fino ad ottenere una crema liscia e densa. Tenete da parte
Tritate la cipolla sottile e fatela appassire nell’olio evo aggiungendo dopo qualche minuto due cucchiai di brodo. 
Aggiungete il riso e tostatelo. Unite un cucchiaio di succo di limone e cominciate a cuocere il risotto aggiungendo poco alla volta il brodo. 
Tritate sottile la buccia del limone e dopo 15 minuti di cottura aggiungetela al riso. 
Spezzettate le foglie del basilico ed aggiungetele al risotto cinque minuti prima della fine della cottura aggiungendo poco alla volta anche il restante succo di limone fino a raggiungere il grado di acidità desiderato. Salate.
Fuori dal fuoco mantecate il risotto con la crema di anacardi. Lasciate riposare qualche minuto, sistematelo si di un piatto aggiungendo qualche zesta di limone, qualche fogliolina di basilico e un’ abbondante  macinata di pepe fresco. Servite subito. 
Con questa ricetta auguro a tutti uno splendido week end. Magari se riesco posterò qualcosa di più adatto al ferragosto, per festeggiare come si deve ;) Un bacio e al prossimo post

mercoledì 3 agosto 2016

Pasta alle erbe


La ricetta di oggi è velocissima, ma buonissima. Una pasta profumata alle erbe aromatiche che porta in tavola tutto il profumo dell’estate, del basilico, dell’origano, del peperoncino. 
Gli ingredienti sono erbe aromatiche, un mazzetto di rucola, peperoncino fresco, olio buono e pasta di ottima qualità. Non servirà nient’altro. Io la faccio e la rifaccio e la trovo sempre deliziosa. Ogni tanto vario un po’, aggiungendo qualche datterino, ma niente più. 
Se vi serve una ricetta veloce, vegana, semplice e che metta d’accordo tutti questa può fare al caso vostro. Un'altra idea veloce e deliziosa la trovate qui 

Pasta alle erbe miste

Preparazione: 15 minuti
Cottura: 15 minuti
Ingredienti per 2 persone

pasta: 160 g (bianca o integrale)
rucola: 40 g
olio evo: 40 g
foglie di basilico grandi: 10
spicchi d’aglio: 2
prezzemolo tritato: 1 cucchiaio
erba cipollina tritata: 1 cucchiaio
origano fresco tritato: 1 cucchiaio
peperoncino rosso piccante: 1
peperoncino verde (tipo friggitello): 1
sale: qb

Procedimento
1) In una padella, scaldate l’olio e fatelo insaporire con gli spicchi d’aglio in camicia schiacciati e del peperoncino fresco piccante anch’esso tritato (regolate la quantità secondo il grado di piccantezza desiderato). Unite il peperone verde tagliato a pezzetti molto piccoli e fate appassire.
2) Tritate la rucola finemente ed unitela agli altri ingredienti nella padella , fatela appassire leggermente aggiungendo due cucchiai d’acqua. Unite le erbe fresche tritate e lasciate due minuti. Salate, aggiungete del peperoncino se necessario e tenete da parte
3) Cuocete la pasta al dente, scolatela e versatela nella padella con il condimento, aggiungete qualche cucchiaio d’acqua di cottura e spadellatela finché non sarà ben legata. Servite subito 

Buona settimana a tutti. Un bacio e al prossimo post