Lightbox Effect

lunedì 30 ottobre 2017

Zucca grigliata con pesto raw di cavolfiori e spinaci

Griglia Le Creuset 

Anche se la notte di  Halloween si avvicina, a me non me ne importa niente, avevate dubbi? Però dai, una ricetta con la zucca la posto pure io, anche se con la notte dei fantasmi e delle lanterne in realtà non c’entra niente, ma pur sempre di zucca si tratta. Potremmo dire che è una ricetta mostruosamente buona ecco, giusto per riprendere il tema, ma non spetterebbe a me dirlo ;)
Ricetta facilissima, veloce e veramente golosa. La zucca si cuoce velocemente sulla griglia, prendetene una biologica così non serve nemmeno togliere la buccia. Il pesto è buonissimo e potete anche condirci la pasta o spalmarlo sul pane, ma provatelo almeno una volta abbinato alla zucca grigliata, è delizioso.
Tutto qua, facile e veloce. Io sono un po’ di fretta perché sto partendo per Firenze dove al Word vegan day farò un laboratorio sui patè.  Se avete voglia ci vediamo li. Vi lascio il link all'evento World Vegan Day Firenze 2017. Io ci sarò con un laboratorio sui paté, in vista di un’altra festa da me tanto amata, non la nomino nemmeno, vediamo se indovinate ;) 
Secondo me poi, a pensarci bene, la zucca grigliata sarebbe deliziosa anche con questo pesto 
Nel dubbio, preparateli tutti e due :) 

Zucca grigliata con pesto raw di cavolfiore e spinaci

Preparazione: 20 minuti
Cottura: 15 minuti

Ingredienti
Per  2 persone

zucca Delica piccola: ½
cavolfiore freschissimo: 50 g
spinacini: 1 manciata
mandorle: 15
semi di zucca: 3 cucchiaini
erba cipollina fresca tritata: 2 cucchiai
limone: ½
olio evo: qb
sale integrale: qb
pepe: qb

Procedimento
Tagliate a fettine il cavolfiore e condirlo con olio evo, sale, pepe e limone e fatelo marinare per almeno 1 ora. 
Lavate la zucca, eliminare i semi interni (potete farli asciugare in forno a bassa temperatura o in essiccatore e poi consumarli come snack) e tagliatela a fettine di circa ½ cm di spessore. Spellate le mandorle immergendole in acqua bollente per tre minuti. Poi mettetele in ammollo con i semi di zucca per un paio d’ore. 
Scaldate la griglia e nel frattempo spennellate leggermente d’olio le fette di zucca. Ponetele sulla griglia calda abbassando un po’ la temperatura e grigliatele da entrambi i lati per qualche minuto. 
Ponete nel mixer le mandorle e i semi di zucca scolati, il cavolfiore, gli spinacini spezzettati, un po’ di sale ed azionate in modo da rendere il tutto cremoso. Aggiungete due cucchiai di olio evo e un po’ d’acqua e succo di limone a piacere (senza esagerare) e continuate a frullare ad intermittenza finché otterrete un pesto morbido. 
Servite la zucca calda o tiepida, accompagnata dal pesto e  da fette di pane tostato. 
Con questa ricetta vi auguro una settimana veramente terrificante! :) Buon Halloween a tutti. Un bacio e al prossimo post

giovedì 26 ottobre 2017

Paté di funghi


Era da tanto tempo che volevo mettere a punto un paté vegan, anche in vista delle feste (oddio…non voglio ancora scrivere Natale perché mi sento male al pensiero, mi assale l’ansia e faccio sopraffare dal terrore, tutte belle sensazioni vero?) vabbé comunque, diciamo feste in  genere ecco. 
Dicevo che ce l’avevo in mente da parecchio, ho fatto alcuni tentativi più o meno soddisfacenti, fino a  che sono arrivata al paté vegan che vi propongo oggi. Invece dei legumi al naturale, che non in tutte le preparazioni spalmabili mi entusiasmano per la loro consistenza leggermente sabbiosa, come base stavolta  ho optato per il Tempeh. Sempre di legume si tratta perché il Tempeh altro non è che soia, però fermentata, processo che rende il Tempeh molto diverso dal tofu, che è sempre a base di soia.
Il Tempeh non piace a tutti, ha un sapore forte e non è sempre facile abbinarlo ad altri ingredienti. A me piace molto, rosolato in padella con polenta e verdure stufate per esempio, o nelle polpette. L’abbinamento con i funghi mi aveva entusiasmata tempo fa che stavo sperimentando delle polpette, che ancora non ho postato. 
Da qui quindi l’idea di abbinarlo ai funghi anche in un patè, da spalmare rigorosamente su crostini caldi. Ecco, questa la genesi del piatto, è molto buono e delicato. Potete utilizzare diversi tipi di funghi. Io ho usato degli champignon e dei porcini essiccati.  Ma andranno benissimo anche altri tipi di funghi se in stagione.

Paté di funghi

Preparazione: 30 minuti
Cottura: 40 minuti

Ingredienti
Per 2 persone

funghi champignon: 300 g
carota: ½
sedano: ½ costa
scalogno: ½
tempeh: 25 g circa
porcini essiccati: 4 pezzetti
aglio: 2 spicchi
alloro: 3 foglie
rosmarino: 3 rametti
salvia: 3 foglie
chiodi di garofano: 2
soia: 1 cucchiaino circa
capperi: 30 (dissalati per 1 ora in acqua)
prezzemolo fresco tritato: ½ cucchiaio
peperoncino: qb
olio evo: qb
pepe: qb
sale: qb

Procedimento
Mettete in ammollo i porcini.
Affettate i funghi  dopo averli puliti bene. Saltateli con con due cucchiai d'olio, uno spicchio d'aglio, sale e pepe, fateli rosolare leggermente aggiungendo ancora un pò d'olio evo e sale.
Lavate e mondate le restanti verdure. Tagliate a cubetti molto piccoli sedano carota e a fettine lo scalogno  e fateli appassire in pochissimo olio e un goccio d’acqua, una foglia di alloro, un rametto di rosmarino  un chiodo di garofano e una fogliolina di salvia finché saranno morbide ma non sfatte. Bollite il tempeh per tre minuti, poi lasciatelo intiepidire e sbriciolatelo. Conditelo con la salsa di soia, e un po’ di peperoncino.
Tritate molto finemente i capperi. Passate i funghi in un tritacarne o, se non l’avete, tritateli finemente al coltello. Aggiungete anche le verdure , i porcini tritati  e il tempeh sempre facendoli passare attraverso il tritacarne. Aggiungete i capperi riportate sul fuoco con ancora alloro, rosmarino, salvia, chiodo di garofano (regolate l'intensità dell'aroma a vostro gusto) e il prezzemolo tritato. Cuocete per tre minuti. Aggiustate di sale e pepe se necessario. Frullate una parte di questo composto rendendolo cremoso, poi unite il tutto, mescolate e fate raffreddare. Impiattate con un coppapasta e servite con crostini caldi.
Con questa ricetta auguro a tutti uno splendido weekend, ormai è alle porte :) Un bacio e al prossimo post

giovedì 19 ottobre 2017

Popcorn di cavolfiore



Lo sapete che domani è venerdì vero? No perché io, non avendo i sabati e le domeniche a scandire le settimane, qualche volta confondo un giorno con l’altro. Comunque sono ancora abbastanza presente mentalmente e niente, mi sono ricordata di che giorno è oggi  
Che lavori o no nel weekend il venerdì porta sempre con se quella sensazione di leggerezza che mi piace e  per assecondarla al meglio cucino veloce e cose sfiziose per godermi il relax sul divano.
Quella di oggi non è proprio una vera ricetta, diciamo qualcosa di sfizioso per accompagnare un calice di prosecco o una birra. Aggiungendo qualcosa sul piatto però può diventare un contorno. Vedete voi.
Io li preparo spesso al posto delle patatine, insieme alle chips di cavolo nero che posterò appena riesco, anche quelle, quanto sono buone! Tutti rimangono sempre conquistati. Qualche volta ci diamo tanto da fare per cucinare chissà che, poi con una cosa facile e veloce fai contenti tutti! Siete curiosi di sapere come si preparano? :)


Popcorn di cavolfiore

cavolfiore bianco: 1 medio/piccolo
olio evo: 1 cucchiaio circa
paprika : qb
pepe nero: qb
sale integrale: qb (da aggiungere alla fine)
curcuma: 1 cucchiaino
curry: 1/2 cucchiaino circa

Procedimento
Lavate il cavolfiore e dividetelo in cimette piccole (circa 2 cm di diam.). Recuperate la parte interna e le foglie ed utilizzatele per una zuppa o un minestrone. 
In una ciotolina mescolate l’olio, il pepe e la paprika, versate sulle cimette e con le mani mescolate per distribuire il condimento. Aggiungete il curry o la curcuma poca alla volta finchè assumeranno un bel colore giallo. Infornate a 180° per 8/10 minuti, (gli ultimi 3 minuti passare al grill) I cavolfiori devono rimanere croccanti e leggermente grigliati. Salate e servite tiepidi. 
Con questa ricetta vi auguro uno splendido weekend. Un bacio e al prossimo post