Lightbox Effect

mercoledì 29 novembre 2017

Panzerotti al grano saraceno ripieni di finocchi all'harissa

Pentola Le Creuset 
Questa ricetta è nata un po’ per caso. Avevo dei finocchi che non mi andava di cucinare al solito modo, ed è da tempo che vorrei sperimentare dei cavolfiori al forno all’harissa ma non avevo il cavolfiore e nemmeno la voglia di uscire a comprarlo. In più stavo pensando alla solita cena “al sacco” da consumare sul divano come il venerdì sera richiede. 
Mettendo insieme vari pensieri confusi alla fine ho elaborato questi panzerotti ripieni di finocchi, pomodori secchi e olive, naturalmente all’harissa. A cosa serve l’Harissa? Ma creare quell’ambiente infuocato all’interno della vostra bocca che vi costringe a bere birra come se non ci fosse un domani. 
E niente, in questo periodo va così, è solo bisogno di dimenticare, o forse solo mi piace la birra, o entrambe le cose, comunque tutto ha funzionato a  meraviglia: i panzerotti sono stati una perfetta idea per la cena al sacco sul divano, la birra un ottimo estintore, e la memoria beh, quella purtroppo non l’ho persa e non ho dimenticato nulla, ma sarà un buon motivo per riprovarci no? Intanto che elaboro la prossima idea per perdere la memoria, gustatevi questi panzerotti semplici veloci e molto piccanti.


Panzerotti al grano saraceno ripieni di finocchi all’harissa 
Preparazione: 30 minuti (più il riposo della pasta)
Cottura: 30 minuti

Ingredienti
Per 4 panzerotti

Per la pasta
farina 1: 130 g
farina di grano saraceno: 20 g
lievito naturale: 1 cucchiaino
olio evo: 1 cucchiaio
latte di soia: 60 g
acqua tiepida: 40 g
sale integrale: 1 pizzico
harissa: qb

Per il ripieno
finocchi: 2
olio evo: 2 cucchiai
pomodori secchi sott’olio: 2
olive: 5
sale: qb

Procedimento
Setacciate le farine con il lievito e il sale. Fate la fontana sulla spianatoia, aggiungete l’olio miscelato con l’acqua e il latte e cominciate ad impastare. Formate un panetto morbido, lavoratelo bene e fatelo riposare chiuso nella pellicola.
Nel frattempo, lavate e mondate i finocchi, tagliateli a fettine sottili. In una padella antiaderente scaldate due cucchiai d’olio evo, unite i finocchi, e cuoceteli a fiamma dolce, dopo 5 minuti aggiungete il sale e coprite in modo da farli stufare. A 5 minuti dalla fine unite pomodori e olive tritati.  Fate raffreddare.
Dividete l’impasto in quattro parti, tiratele sottili con un mattarello come per fare una piadina. Spalmate poca harissa sulla metà di ognuna, distribuite i finocchi, chiudete a mezza luna sigillando i bordi con una forchetta. Cuocete in padella qualche minuto per lato a fiamma media finchè la pasta risulterà cotta. Fate intiepidire e servite. 
Alcune annotazioni: potete cuocere i panzerotti anche al forno. In quanto agli ingredienti, scegliete delle olive e dei pomodori secchi di ottima qualità. Io ho usato delle olive verdi condite. 

Pentola Le Creuset 

8 commenti:

  1. ecco, io e l'harissa non andiamo molto d'accordo, ma ti dico che i tuoi panzerotti sono superlativi, guarda mi hai fatto venir voglia di mettere le mani in pasta eh sì! Ci faccio un pensierino in versione non piccante, ehehehe ;)
    Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo, beh ti capisco, se non ami il piccante l'harissa è abbastanza forte, ma va benissimo anche la versione non piccante certo! Grazie, un bacione

      Elimina
  2. Uno di quei piatti che mettono il buon umore!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuliana, hai ragione, anche a me i panini e affini mettono di buon umore :) Grazie, a presto

      Elimina
  3. Bella idea quella della cena al sacco sul divano.... Non conosco l'harissa, mi devo documentare. I panzerotti hanno un aspetto fantastico. Baci

    RispondiElimina
  4. Simo sono favolosi!!!!! E anche se sono piccantini poi c'è la birra quindi.... :-) Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. insomma dai,confidatevi pure...secondo me è la birra che rende la ricetta così interessante vero????? Ahahah :) Un bacione Ely, grazie!

      Elimina