Lightbox Effect

sabato 28 gennaio 2017

Crema vegan di zucca e miglio

Pentola Le Creuset 
C’è chi le ama e chi le trova poco soddisfacenti. Chi non rinuncia a questo comfort food nemmeno d’estate e opta per le versioni fredde e chi invece non le sceglie nemmeno quando il freddo pungente fa venire voglia di qualcosa di caldo e avvolgente. Io sto a metà strada, le creme e le vellutate mi piacciono, ma devo sempre avere qualcos’altro in tavola, e quando le preparo cerco di renderle sfiziose, colorate, e di dargli un tocco originale, qualcosa che cucchiaio dopo cucchiaio desti la mia attenzione senza annoiarmi! In poche parole ci aggiungo sempre qualcosa, possono essere dei crostini croccanti alle erbe, o dei cereali, o un pesto freddo e leggermente amaro che contrasta con il caldo e la dolcezza della crema di zucca. La zucca è la protagonista dell’inverno, insieme ai cavoli, è un’ ortaggio ricchissimo di sostanze che ci fanno bene, primo fra tutti il betacarotene che gli conferisce il caratteristico colore arancio e che serve al nostro organismo per formare la vitamina A. Contiene poi vitamine B ed E. E’ un ottimo antiossidante, contiene molti sali minerali: calcio, fosforo, potassio, magnesio, ferro, selenio, sodio, manganese e zinco, è ricca anche di diversi amminoacidi e di fibra. Il betacarotene protegge anche il sistema circolatorio, è un antinfiammatorio e ha proprietà antiossidanti contrastando l’azione dei radicali liberi e rallentando l’invecchiamento delle cellule. 
Ecco, quindi niente, la crema di zucca si deve proprio fare, che piacciano o meno le creme, vellutate e affini, sono un ottimo sistema per fare il pieno di sostanze che ci fanno bene.
Aggiungeteci questo pesto fresco e saporito, e la vostra crema sarà tutta un'altra cosa ;) 



Crema di zucca e miglio con pesto di rucola

Preparazione 20 minuti
Cottura 20 minuti

Ingredienti per 2 persone

zucca Delica: 300 g
cipolla: ½ (oppure 1 cipollotto)
miglio: 60 g
salvia: 2 foglioline
rosmarino: 1 rametto
rucola: una manciata
latte vegetale (soia o avena): 1/2 bicchiere circa
mandorle: 15
olio evo: qb
brodo vegetale: qb

Preparazione
Lavare e mondare la zucca. Potete lavare i semi, farli asciugare e tenerli da parte per consumarli in un secondo momento. Tagliare la zucca a cubetti,  affettare la cipolla. Lavare bene il miglio, poi scolarlo (se vi ricordate potete metterlo in ammollo dalla sera prima) In un’ampia casseruola, porre la cipolla, la zucca, la salvia, il rosmarino e coprire di 2 cm le verdure con il brodo vegetale. Porre sul fuoco e portare a cottura finché il miglio sarà tenero (ci vorranno circa 20 minuti) Aggiustare di sale e pepe, aggiungere mezzo bicchiere di latte di soia o di avena e passare tutto al frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema liscia
Tritare la rucola e porla in un mixer con le mandorle tritate un po’ di sale e due cucchiai di olio evo. Azionare ad intermittenza fino ad ottenere un pesto non troppo morbido.
Al momento di servire, scaldate la crema di zucca, ponetela nei piatti da portata, aggiungete per ogni piatto tre cucchiaini di pesto, formate un vortice con uno stecchino lungo per amalgamare il pesto, un giro d’olio evo a piacere e servite subito. 
Con questa ricetta auguro a tutti un buon weekend. Un bacio e al prossimo post

mercoledì 11 gennaio 2017

Pane pita integrale


Data la mia passione per la cucina mediorientale, il pane pita non può che essere tra i miei preferiti. Questa è la versione integrale di questo delizioso pane, perfetto per essere farcito con tutto quello che più vi piace. 
La particolarità di questo pane pita è che in cottura si gonfia come un palloncino, formando quindi una tasca che poi va riempita con vari ingredienti. Ovviamente i miei preferiti sono verdure miste, falafel (trovate la ricetta qui) e yogurt di soia. Ma potete anche servirlo con un delizioso e profumato spezzatino vegetale, come questo perché ovviamente essendo un pane si presta alla scarpetta con qualsiasi sugo.
Insomma sul come  mangiarlo sono sicura non avrete problemi, sul come prepararlo ve lo spiego in questo post, non è difficile, basta seguire i vari passaggi e vi assicuro che vederlo gonfiare in forno sembra una magia. Appena lo estraete chiudetelo in sacchetti di carta e poi di plastica per mantenerne la morbidezza. Tutto qua, e quello che resta potete tranquillamente congelarlo. Non dimenticate di provarlo spalmato di hummus di ceci, come nella foto! Una vera delizia! 
Se poi ad incuriosirvi sono anche altri pani piatti, come il naan, o la piadina ecce cc, andate a vedere l’ultimo bellissimo numero di Taste & More, avrete solo l’imbarazzo della scelta, e non solo per i pani piatti, c’è tutto un mondo da scoprire sull’ultimo numero ! 



Pane pita integrale 

Ingredienti per 12 pezzi

farina di frumento integrale: 400 g
farina manitoba: 325 g
lievito di birra: 4 g
acqua: 550 g
malto: 1 cucchiaino
sale: 15 g

Preparazione

Mescolate 125 g di farina manitoba con 250 g di acqua in cui avrete sciolto 2 g di lievito di birra e aggiungete il malto. Chiudere in un contenitore ermetico, lasciate mezz’ora a temperatura ambiente e successivamente conservate in frigorifero per 48 ore. Trascorso il tempo, aggiungete alla preparazione 400 g di farina integrale, 200 g di farina manitoba, 2 g di lievito sciolto in poca acqua, e l’acqua rimanente (regolate la quantità d’acqua in base alla capacità di assorbimento della farina.  Lavorate con l’impastatrice finchè il panetto si staccherà dalle pareti (almeno 10 minuti) Aggiungete il sale e lavorare altri 5 minuti con l’impastatrice e poi un paio di minuti a mano sulla spianatoia. Sistemate il panetto in un contenitore ampio, copritelo con la pellicola e fatelo lievitare per 40 minuti nel forno leggermente riscaldato e poi spento mantenendo la lucina accesa. Prelevate l’impasto, lavoratelo un paio di minuti sulla spianatoia e mettetelo a lievitare ancora per circa 1 ora e mezza o fino a quando sarà raddoppiato di volume. Trascorso il tempo, formate 12 palline tutte uguali del peso di circa 90/100 g e fatele lievitare coperte fino al raddoppio. Portate il forno al massimo della temperatura. Stendete ogni pallina con il mattarello sopra un foglio di carta forno e formate dei dischi regolari dello spessore di circa 4/5 mm ed infornateli tre alla volta tenendoli sopra la carta forno. Estraeteli quando saranno gonfi e ancora chiari. Chiudeteli in un sacchetto di carta e ponete il sacchetto di carta in uno di plastica per mantenerli morbidi.

Con questa ricetta auguro a tutti una bellissima settimana. Un bacio e al prossimo post

lunedì 2 gennaio 2017

Muffins vegan alla zucca e gocce di cioccolato


Mi prendo per tempo, non vorrei trovarmi il 5 a dover ancora postare qualcosa per festeggiare l’Epifania, che grazie a Dio tutte le feste si porta via ;) Sarà per questo che mi è così simpatica? O forse perché la mia gatta Befana è la più bella e morbida e simpatica del mondo tanto da farmi adorare anche un giorno di festa per me poco significativo? Mah,  senza stare troppo ad approfondire, diciamo che per una ragione o per l’altra non vedo l’ora che arrivi questa benedetta Epifania, con buona pace per tutti dato che finiranno finalmente i tormentone del countdown al Natale, al Nuovo anno, alla Mezzanotte…Mi è venuta voglia di festeggiare la fine di queste feste in anticipo, tanto ci tengo che arrivi in fretta! :)
Magari anche a qualcuno di voi! Possiamo farlo per esempio con dei muffins vegani alla zucca che andranno benissimo sempre eh, non solo all’ Epifania, mi sembra chiaro. Andranno bene sempre, finché sarà la stagione della zucca! Niente di più semplice di un muffin vegani, e che ci vorrà mai per farlo? basta prepararsi tutti gli ingredienti sul tavolo, mescolare ma non troppo nel giusto ordine, infornate et voilà…dei muffins vegani alla zucca morbidi e golosi con gocce di cioccolato fondente pronti all'uso! Facile no? 
Si si, so che ve lo starete chiedendo, potete anche metterli nella calza della Befana, saranno sicuramente più sani di tanti dolcetti e caramelle: un sacchettino trasparente, un bel nastro, ed è già festa  :)  

Muffins alla zucca con gocce di cioccolato

Preparazione: 15 minuti
Cottura: 20 minuti

Ingredienti per 10 piccoli muffins

purea di zucca: 150 g
farina integrale: 90 g
farina di riso: 60 g
fecola di patate: 35 g
malto di riso: 50 g
zucchero mascovado: 70 g
olio di semi di girasole bio: 50 g
latte di mandorla al naturale: 70 g
lievito naturale (vegan):  1 bustina
estratto di vaniglia: 1 cucchiaino
gocce di cioccolato fondente vegan: 50 g
sale integrale: 1 pizzico 

Procedimento

Setacciate le farine con il lievito ed il sale. Passate ad un macina caffè elettrico lo zucchero ed unitelo alle farine. 
Mescolate l’olio con l’estratto di vaniglia e uniteli al malto che avrete sciolto in metà latte vegetale. Versate i liquidi sulle polveri aggiungendo anche la purea di zucca e le gocce di cioccolato e mescolate velocemente senza rendere troppo omogeneo l’impasto. Aggiungete il latte necessario ad ottenere un composto morbido ma non liquido. 
Aiutandovi con un cucchiaio riempite per 3/4  gli stampi per muffins. Infornate a 180° per 20 minuti (fate sempre la prova stecchino) Sfornate e fate raffreddare. 

Con questa ricetta auguro a tutti un dolcissimo inizio anno :) Un bacio e al prossimo post