Lightbox Effect

mercoledì 7 febbraio 2018

Radicchio di Treviso alle erbe


Il radicchio di Treviso non ha bisogno di presentazione. Però confesso che non ne vado matta, o meglio, mi piace tantissimo il risotto ( potete trovare anche una proposta alternativa al classico riso qui ) ma non mi piace moltissimo al forno per esempio o nella pasta. Alla griglia mi piace abbastanza ma non me lo sogno di notte per intenderci. Mentre se si tratta di qualcosa sott’olio, beh, allora la musica cambia decisamente anche se si tratta di radicchio di Treviso, perchè come tutto quello che finisce sott’olio, anche il radicchio mi fa capitolare. 
Ed eccoci quindi alla ricetta di oggi, semplicissima ma irresistibile: radicchio sbollentato in acqua e aceto, aromatizzato con erbe e condito con olio evo leggero. E’ un delizioso antipasto, buonissimo su crostini di pane tostato. 
Questo è un contorno da consumare subito, quindi abbiate solo l’accortezza di tenerlo coperto di olio fino al giorno dopo e poi consumatelo. Se invece volete conservarlo per più tempo, è opportuno procedere alla pastorizzazione. Mi raccomando, con i sott’olio preparati in casa bisogna fare sempre molta attenzione. 


Radicchio di Treviso alle erbe 

Preparazione: 15 minuti
Cottura: 6 minuti

Ingredienti per 4 persone

radicchio tardivo: 3 cespi
acqua: 2 l
aceto (trasparente): 160 ml circa
sale integrale: 1cucchiaio circa
acido citrico (facoltativo): 1 cucchiaino
bacche ginepro: circa 5
alloro: 2 foglie
rametti di timo: 5
olio evo leggero: qb
Pepe nero/rosa o peperoncino: qb

Procedimento
In un’ampia pentola, portate ad ebollizione l’acqua con l’aceto e il sale. Lavate il radicchio pelate la parte della radice, e dividete ogni cespo in quattro parti nel senso della lunghezza.  Tenetelo a bagno qualche minuto. Quando l’acqua bolle, aggiungete l’acido citrico ed immergete gli spicchi di radicchio quattro alla volta per circa 2/3 minuti a seconda della dimensione (non devono spappolarsi né essere troppo croccanti)
Toglieteli d’all’acqua con una pinza e fateli raffreddare in acqua e ghiaccio. Poi distendeteli su di un telo ad asciugare benissimo. Procedete cosi con tutto il radicchio.

6 commenti:

  1. Io lo adoro letteralmente, e che dire di questa versione?! S'ha da fare... ;)
    Buonissimo!!!!!

    RispondiElimina
  2. Io inveve lo adoro e così è uno spettacolo, assolutamente a provare!!!!Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely, mi sa che sono una delle poche ad avere delle perplessità sul radicchio :) un abbraccio

      Elimina
  3. Io invece lo adoro in tutte le salse, fatto così deve essere buonissimo.

    RispondiElimina