Lightbox Effect

venerdì 9 marzo 2018

Girelle alla crema pasticcera e uvetta



Io non sono una persona molto paziente, dev'essere per questo che non amo particolarmente i lievitati, con tutte quelle ore di attesa mi viene l’ansia :)  Però mi sono imposta di farmi tutte le settimane almeno il pane, e quando mi viene voglia, mi sforzo di preparare qualcosa di più sfizioso, come queste girelle vegan alla crema pasticcera e uvetta. Non amo particolarmente i dolci, però quelli lievitati mi piacciono parecchio, probabilmente perché sono buoni anche se non si aggiunge troppo zucchero
E’ da un po’ che ho voglia di brioches, ma non di quelle del bar che non mangio veramente mai, ma di quelle semplici, soffici  profumate fatte in casa. E dato che in casa ci siamo solo io e il gatto, ho dovuto rimboccarmi le maniche. L’imperativo categorico, ormai l’avete capito, è di non fare niente di troppo complicato che richieda troppi passaggi, pieghe e lievitazioni, perché sennò mi passa la voglia di mettere le mani in pasta. 
Ero partita con l’idea di preparare i soliti cornetti, questi per la precisione, poi ho deciso di spingermi un po’ più in la e ho optato per queste girelle vegan alla crema e uvetta. A parte il fatto che si debba preparare la crema, per il resto sono più veloci dei classici cornetti perché invece di tagliare la pasta e chiuderli uno ad uno, si arrotola tutto e si taglia a fette, molto più semplice e veloce ;) Queste girelle vegan sono molto buone, soffici e profumate, sono semplici e sono una coccola in qualunque momento della giornata. A me piacciono molto per la merenda, ma anche dopo cena con una tazza di te. Si beh, io a colazione sono molto abitudinaria, opto sempre per fette biscottate e marmellata. Però  anche a metà mattina, una soffice girella vegan con crema e uvetta ci sta benissimo. Insomma, come avrete capito ogni momento sembra essere quello adatto per una girella. Io le faccio piccoline, così, giusto per non avere sensi di colpa, perché una volta che le avrete, non potrete non mangiarle, questo vorrei che fosse chiaro ;) 



Girelle integrali con uvetta e crema pasticcera

Preparazione: 30 minuti (più la lievitazione)
Cottura: 30 minuti circa

Ingredienti per circa 22 girelle

farina integrale: 300 g
farina 0: 200 g
zucchero di canna chiaro: 90 g
lievito di birra disidratato: 2/3  g
olio semi : 50 g
uvetta: 80 g
margarina homemade (o di ottima qualità): 30 g
arance bio: 2 (per la scorza)
latte d’ avena: 240 g
malto: 1 cucchiaino
sale integrale: 1 cucchiaino
zuccherini per decorare: (facoltativo)

Per la crema pasticcera 

bevanda vegetale d'avena: 250 g
farina: 13 g
amido di mais: 6 g
malto di riso: 3 cucchiai (o secondo i propri gusti)
estratto di vaniglia: 2 cucchiaini
limone: tre scorzette
curcuma: un pizzico (facoltativa, solo per il colore)
sale integrale: 1 pizzico

Procedimento
Mettete a mollo l’uvetta per ammorbidirla con acqua e rum (o solo acqua se preferite)
Mescolate le due farine, aggiungete lo zucchero e il lievito. Versate la bevanda vegetale poco a poco e cominciate ad impastare. Quando il composto sarà abbastanza omogeneo, unite l’olio poco alla volta,  la scorza d’arancia grattugiata e il sale, sempre impastando. Alla fine unite la margarina e continuate ad impastare per 8/10 minuti a mano o in planetaria. Ungete leggermente d’olio una boule, adagiatevi l’impasto e mettetelo a lievitare nel forno con la lucina accesa fino al raddoppio del volume (a me sono servite circa  3 ore)
Preparate la crema: in una piccola casseruola unite alla bevanda vegetale lo zucchero e la vaniglia e ponete sul fuoco a fiamma dolce. In una boule mescolate la farina e l’amido, versate il liquido caldo poco alla volta  mescolando con una frusta eliminando tutti i grumi.  Ponete sul fuoco e sempre mescolando fate addensare la crema. Versatela ancora calda in una boule di vetro, coprite con pellicola a contatto e lasciate intiepidire.
Prendete l’impasto e tiratelo delicatamente in una sfoglia di 1/2 cm circa sopra un foglio di carta forno. Distribuite la crema pasticcera tiepida, aggiungete l’uvetta ammollata ed asciugata. Arrotolate e tagliate dei rotolini alti 2/3 cm   
Poneteli ben distanziati su una placca del forno rivestita con l’apposita carta e fateli lievitare (circa 2 ore). Cuoceteli a 180° per circa 15/18 minuti finché risulteranno dorati. Sfornate e fate raffreddare. Si conservano in scatole di latta. Si possono congelare

Alcune annotazioni: nella crema al posto del malto potete utilizzare zucchero e dolcificate secondo i vostri gusti. Gli zuccherini li ho aggiunti per renderle più carine,ma si possono omettere. 

4 commenti:

  1. Simo ecco un bel dolcetto leggero leggero, io invece sto imparando ad avere pazienza con i lievitati, usando l pasta madre ci vuole pazienza :-) però paga, vedi che meraviglie ne escono? Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Ely. Anche io x il pane uso pasta madre e tanta pazienza :) finché dura 😂
      Grazie Ely. Un bacione

      Elimina
  2. Ecco, avrei potuto scrivere io questo post perchè.....pazienza zero! e i lievitati mi vengon sempre una vera ciofeca!
    Però vedendo te e le tue girelle, forse una speranza c'è anche per me....ci proverò!
    Baciotti cara e buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si Simo. Be sono certa. Anche io pazienza zero ma qualcosa alla nostra portata c è 😊😉
      Grazie Simo. Un bacione

      Elimina