Lightbox Effect

martedì 27 marzo 2018

Seitan al vino rosso



Si avvicina l’ennesima festa, non facciamo in tempo a riprenderci da una che abbiamo già l’ansia per quella che deve venire, beh, almeno per me è così, ma immagino che non tutti vivano le festività con la mia apprensione J
Quindi sono sicura che sarete entusiasti all’idea dei preparativi che vi aspettano, dalla scelta del menù, alla preparazione della tavola eccetera eccetera. Cosa preparerò io a Pasqua? Sicuramente qualcosa a base di asparagi perché gli asparagi per me sono la primavera, posterò la ricetta nei prossimi giorni, e vi svelo già che saranno delle deliziose lasagne. E per secondo piatto?
Sapete che a me il seitan piace tanto ma che cerco di limitarne il consumo. E l’ ho limitato talmente tanto che lo preparo solo due volte l’anno, a Natale e a Pasqua. Quindi oggi la ricetta sarà quella del seitan al vino rosso, (è veramente buonissimo!) una ricetta che preparo da anni ma che per motivi vari non sono mai riuscita a postare, ma oggi è giunto il momento!
Se invece vi alletta di più l’ idea di provare la versione più fresca, vi lascio il link a quello che ho preparato a Natale, seitan con una salsa di mela, delizioso pure questo, a voi la scelta. Se opterete per il seitan al vino rosso, preparate anche un po’ di polenta, morbida o grigliata, ci sta benissimo, anzi, non può proprio mancare.
E per contorno? Che ne dite delle cipolline in agrodolce? Vi lascio entrambe le ricette qui sottoo.

Ho cambiato pc, anzi meglio, ho abbandonato il Pc per il Mac, questo è il mio primo post. Le foto mi sembrano tutte strane, mi sa che mi ci vorrà un po’ per adattare il lavoro al nuovo sistema. Spero di non combinare troppi disastri, in ogni caso, le ricette funzionano eh, quelle non le fa il Mac,  ma le mie mani, insieme a pentole e fornelli J

Seitan al ginepro con salsa al vino rosso
Per 4/6 persone

Per il seitan

seitan: 400 g (la ricetta qui )
carote: 3
cipolla: 1 grande
sedano: 2 coste
bacche di ginepro: 8
foglia di alloro: 1
rosmarino: 1 rametto
salvia: 3 foglie
aglio: 1 spicchio
vino rosso corposo: 600 ml
brodo vegetale: 150 ml
fecola di patate: 1 cucchiaino (facoltativo)
olio evo: 8 cucchiai

Per le cipolline

cipolline borrettane: 400 g
vino rosso corposo: 150 g circa
olio evo: 4 cucchiai circa
zucchero di canna: 2 cucchiaini
alloro: 1 foglia
sale/pepe: qb 

Procedimento

Per il seitan
Lavate e mondare tutte le verdure. Tagliate a pezzi sedano carota e cipolla, schiacciate le bacche di ginepro; ponete le verdure e le erbe aromatiche in una boule, versate il vino unite il seitan, coprite e lasciate tutta la notte in frigorifero rigirando il seitan in modo che la marinatura risulti uniforme
Scolate le verdure dalla marinata, scaldate tre cucchiai di olio evo in una padella antiaderente e fate rosolare le verdure insieme al rosmarino, l’ alloro e la salvia. Quando le verdure sono ben rosolate, ponetele in una casseruola, aggiungete il vino, 200 g di brodo vegetale (o quello di cottura del seitan) e fate cuocere a fiamma moderata finché le verdure saranno molto morbide e il vino si sarà ridotto circa della metà (20 minuti circa). Con il frullatore ad immersione omogeneizzate il tutto il più possibile, poi passate il composto ottenuto al colino ricavando tutto il liquido possibile. Ponetelo in una casseruola, stemperate la fecola in poco liquido, aggiungetelo al resto e fate addensare leggermente la salsa aggiustando di sale e pepe. Affettate il seitan sottile, ripassatelo in padella con tre cucchiai d’olio e un rametto di rosmarino senza farlo asciugare, rosolandolo solo leggermente, poi unitelo alla salsa e lasciatelo insaporire. Servite il seitan caldo nappato con la salsa.

Per le cipolline
In una padella antiaderente scaldare quattro cucchiai d’olio evo con una foglia di alloro. Aggiungere le cipolline e farle rosolare bene rigirandole aggiungendo anche un po’ di sale finché saranno ben dorate. Aggiungere lo zucchero di canna chiaro e fare caramellare le cipolline, rigirandole con un mestolo. Aggiungere il vino rosso e farle cuocere finché saranno tenere (circa 25 minuti) aggiustando di sale e pepe e se necessario e aggiungendo ancora un pizzico di zucchero.

Un bacio a tutti e al prossimo post

Nessun commento:

Posta un commento