Lightbox Effect
Visualizzazione post con etichetta panini. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta panini. Mostra tutti i post

lunedì 5 ottobre 2015

Sandwich vegan


Sto cominciando ad andare fuori stagione, ma anche questo panino non avevo avuto il tempo di postarlo, ma è talmente buono che non volevo aspettare la prossima estate. Come sempre è un’idea, quindi le verdure si possono cambiare a seconda della stagione.
La crema di anacardi è molto buona e perfetta per rendere completo un panino tutto vegetale, costituisce la parte proteica senza ricorrere a tofu o seitan (che io cerco di non mangiare molto)
Adoro i panini, ed ogni sera costretta a cenare fuori casa li trovo una soluzione perfetta. Ma cosa metterci se le sole verdure non lo rendono abbastanza appetitoso e completo? Le creme di frutta secca, mandorle, anacardi ecc, o semi oleosi. In realtà questa è una versione semplificata della crema di anacardi, perché stavo sperimentando la fermentazione con il Rejuvelac per preparare il formaggio di anacardi, ma di questo vi parlerò in un altro post perché è troppo lungo.
Questa crema invece è veloce, si prepara in un attimo e rende il panino buonissimo e super goloso. Vi lascio dosi per due persone, da quanto mi piaceva  l’ho mangiato tutto io… l’ho finito a fatica però eh, un pezzetto è rimasto e l’ho mangiato il giorno dopo. Conservato ben chiuso in frigorifero era ancora delizioso.


Sandwich vegan
Ingredienti per 2 persone

Preparazione: 15 minuti
Cottura: 20 minuti

pane di segale: 3 fette grandi
lattuga: 4 foglie
peperone: 1 (quello che preferite, io rosso)
pomodori perini: 2
zucchina: 1
carota: 1
crema di anacardi: 60/70 gr
senape con i semini: qb
olio evo: un filo
origano: qb

Crema di anacardi

anacardi al naturale: 100 gr (non salati e non tostati)
lievito alimentare secco: 1 cucchiaino
miso di riso: 1 cuchiaino
acqua qb: 100 ml circa
sale integrale: un pizzico (facoltativo)
alghe Arame ammollate: un pizzico (facoltativo)
succo di limone: qualche goccia

Procedimento
Preparare la crema di anacardi frullando tutti gli ingredienti aggiungendo l’acqua poca alla volta fino ad ottenere una consistenza densa (che si possa spalmare) e liscia. A piacere si possono aggiungere agli ingredienti poche alghe ammollate.
Lavare tutte le verdure ed asciugarle bene. Tagliare in quarti il peperone e grigliarlo, eliminare la buccia. Affettare la zucchina e grigliarle, tagliare a fette il pomodoro e con la mandolina affettare la carota creando dei nastri sottili. Condire la carota con poco olio, e sale. Tostare le fette di pane e spalmare la crema di anacardi abbondantemente. Aggiungere anche un po’ di senape, secondo i vostri gusti. Procedere a strati con le verdure prima i peperoni, poi la carota, le zucchine e la lattuga, spolverizzare con un pò di origano ed aggiungere un filo d'olio evo. Chiudere con la seconda fetta di pane sempre spalmata con crema di anacardi e senape e procedere con le verdure rimaste aggiungendo anche il pomodoro, origano e un filo d'olio evo. Chiudere con la terza fetta di pane, pressare leggermente il panino, tagliarlo in due e servire subito (è buono anche freddo)
Buon inizio settimana a tutti, un bacio e al prossimo post

lunedì 4 maggio 2015

Hamburger vegano di ceci e panzanella


Hamburger 100% vegetale. Ormai se ne vedono tanti in giro e direi che non sono più un mistero, (nel caso  per qualcuno lo fossero mai stato) Questa ricetta è una versione tutta mia dell’hamburger vegano, perché al posto del pane ci ho messo una panzanella. Potrà sembrare strano, e qualcuno potrebbe pensare, “ma come si mangia questo hamburger?”  Domanda più che lecita.
Tutto è cominciato un paio di mesi fa quando casualmente ho letto di un concorso o contest che dir si voglia organizzato da Casa di Vita, il magazine di Despar. Bisognava creare un hamburger tutto vegetale a base di legumi e verdure di stagione. Ovviamente, come mi capita quasi sempre, ho letto del contest l’ultimo giorno, in casa non avevo tutto il necessario, ma mi si è accesa subito una lampadina… Certo che per  un hamburger  classico non avrei nemmeno partecipato, nel senso che non c’era niente di nuovo da sperimentare. Però la mia sfida personale è stata quella di creare un hamburger che nell’insieme non fosse troppo asciutto. Non so se anche a voi capita che il burger vegetale di legumi, tra due fette di pane spesse, malgrado la verdura, vi sembri troppo asciutto.
Beh, a me si, così ho voluto provare una versione diversa, e ho sostituito la parte superiore del panino con una panzanella. La mia idea e’ quella di servirlo sottoforma di hamburger, ma al momento di mangiarlo servirsi di una forchetta, in modo da rompere la panzanella e mangiarla insieme al burger di legumi, così che l’umidità dell’una contrasti la consistenza asciutta dell’altro. Poi con le verdure si può ovviamente giocare a proprio piacimento, questa versione è un pò invernale, ora si possono aggiungere i pomodori e tutte le verdure che si vuole! così anche come con le salse. La mia è solo un’idea, ma l’interpretazione come sempre è libera. Vi lascio tutto il procedimento, un po’ lunghino forse, ma voi nel caso semplificate, d’altra parte io dovevo partecipare ad un concorso, non potevo essere troppo sbrigativa.
Siamo arrivati terzi, ovviamente le versioni super classiche ci hanno preceduto, ma sono contenta che un’idea alternativa si sia conquistata un posticino sul podio, il concetto “ se sono normali non li vogliamo” qualche volta può convincere anche una giuria ;)

Hamburger di ceci e panzanella
Ingredienti per n° 1 hamburger

Per la panzanella:
• 60 g di pane integrale raffermo
• 2 cucchiaini di pasta di pomodori secchi
• Mezzo cucchiaio di scalogno
• Qualche pezzetto di cetriolo
• 1 cucchiaino di aceto di riso
• 1 cucchiaino di prezzemolo tritato
• 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
• Acqua qb
Per il burger:
• 60 g di ceci bolliti:
• 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
• Mezzo cucchiaio di scalogno tritato
• 1 cucchiaino di prezzemolo tritato
• 1 cucchiaino di farina di riso
• 1 cucchiaio di semi di lino tritati
• 1 cucchiaio di salsa di soia
• Paprica a piacere
Per la salsa:
• 40 g di tofu morbido
• 25 g di spinaci cotti
• 1 cucchiaino di wasabi
• 3 cucchiai di bevanda di soia
• 2 cucchiai di salsa di soia
• Olio extra vergine di oliva
Altri ingredienti:
• 125 g di yogurt naturale di soia
• Mezzo cetriolo (qualche fetta per il panino, qualche pezzetto per la panzanella)
• 25 g di spinaci bolliti
• 2 foglie di lattuga
• 1 cucchiaio di carota tagliata a julienne
• 1 cucchiaino di scalogno tritato
• 1 disco di pane integrale ai cereali
• Erba cipollina

Procedimento per il labne
1. In un colino foderato con una garza mettete a colare lo yogurt di soia per qualche ora finchè avrà perso il siero.
2. Trasferitelo in una ciotola e aggiungete un pò d'olio evo, erba cipollina fresca tritata o paprica a piacere. Mescolate e tenete in frigorifero.

Procedimento per la panzanella
1. In una ciotola spezzettate il pane raffermo, mezzo cucchiaio di scalogno tritato, due cucchiaini di pasta di pomodori secchi, qualche pezzetto di cetriolo, 1 cucchiaino di prezzemolo tritato, l’acqua necessaria ad ammorbidire il pane (senza renderlo troppo morbido), l’aceto e un filo d’olio. Mescolate bene con le mani e lasciate riposare.
2. Una volta che l’impasto si è ammorbidito, foderate una ciotolina con della pellicola, inserite la panzanella pressandola all’interno per dare la forma di mezza sfera e conservate in frigorifero almeno un’oretta.

Procedimento per i burger
1. In un mixer frullate i ceci con mezzo cucchiaio di scalogno tritato, un cucchiaino di pomodoro concentrato, 1 cucchiaino di prezzemolo tritato, un cucchiaio di salsa di soia, 1 cucchiaino di pomodoro concentrato, i semi di lino mescolati a tre cucchiai d’acqua, un cucchiaino di farina di riso e paprica a piacere. Mescolate tutto.
2. Scaldate in una padella antiaderente poco olio d’oliva e con l’aiuto di un coppapasta formate il burger con il composto di ceci. Cuocete a fiamma bassa da entrambi i lati fino a quando il burger sarà ben dorato.

Procedimento per la salsa di tofu
Frullate il tofu con gli spinaci cotti, un cucchiaino di wasabi, uno di salsa di soia, tre cucchiai di bevanda di soia, due cucchiai d’olio fino a ottenere una crema morbida e liscia. Se necessario aggiungete un po’ di salsa di soia per salare o wasabi per renderla più piccante.

Composizione dell’hamburger
1. In una padella tostate il disco di pane ai cereali, spalmatelo con abbondante yogurt e salsa di tofu e spinaci.
2. Sistemate una foglia di lattuga, qualche fettina di cetriolo, e la julienne di carote. Aggiungete il burger, spalmatelo con abbondante salsa di tofu, aggiungete un’altra foglia di lattuga, cetrioli, carote, spinaci e qualche pezzetto di scalogno tritato, a piacere un filo d’olio. Terminate con la sfera di panzanella fredda.
3. Servite con il labne vegan a parte.

PS: Questa ricetta è stata pensata per i mesi invernali. per una panzanella estiva sostituite i pomodori secchi con quelli freschi tagliati a cubetti piccoli.
Le dosi sono indicativamente per un hamburger, ma se ne riescono a fare anche due di più più piccoli, in questo caso usate due dischi di pane ai cereali.

Un bacio a tutti e al prossimo post