Lightbox Effect

mercoledì 30 marzo 2011

Torta di compleanno

parte seconda


E' qui la festa? Certo che è qui! Preparatevi perchè oggi si festaggia fior fiore di compleanni. Da Van Gogh (che non si festeggia ma si ricorda) a Warren Beatty, da Eric Clapton alla magica Nora Jones......Ecchissene.....starete tutti pensando!
Ma non lo penserete più dopo che avrete scoperto che oggi, 30 marzo, è anche il compleanno di due gentili, dolci, simpatiche, belle, intelligenti, brave e chi più ne ha più ne metta fanciulle.
E di chi starò mai parlando se non della cara Giovanna e di me medisima Viola? Eh già, nel lontano 19.. (vabbè lasciamo stare) il 30 marzo ha dato i natali pure a noi due donzelle. E potevamo non festeggiare insieme una volta scoperta questa corrispondenza astrologica? Ora, ci tengo a dire che ho fatto di tutto perchè fossero presenti anche i festeggiati illustri, ma chi impegnato con un pianoforte, chi con una chitarra, chi impossibilitato per essere passato a miglior vita, chi per altro, non sono riuscita a riunire l'allegra combriccola ma noi non ci perdiamo d'animo! E mica abbiamo bisogno di Eric per strimpellare una chirtarra. Pure Viola ce l'ha (e anche se non la sa suonare, ogni tanto prova ancora....). Giovanna non so se e quale strumento sappia suonare, ma di certo possiamo dire che i dolci li sappiamo preparare. E mettetela come vi pare, ma non è forse la torta la cosa più importante se c'è qualcuno da festeggiare?
E allora eccola qua la mia torta: cara Giovanna, è tutta per te! E tra un accordo stonato di chitarra, ma con tanto tanto affetto ti faccio tantissimi auguri di buon compleanno, cento di questi giorni e di queste torte, che tu possa avere sempre il meglio e tutto quello che desideri.
L'ho fatta pensando a te, mettendoci tutto quello che secondo me ci vuole per una torta delle grandissime occasioni.
Dentro ci troverai tutto il calore e l'intensità del cioccolato fondente, la morbidezza del moelleux, la voluttuosità di una crema vellutata, la passione rosso fuoco dei lamponi, e l'energia del caffè a ricordarci che bisogna sempre tovare la carica.
Non festeggio mai il mio compleanno, ma vorrei che questo fosse speciale. L'idea di farlo tutti insieme, con Giovanna e con voi mi è piaciuta tanto e detto fatto.....organizzare il tutto è stato semplice.
I cappellini e le trombette le avevo dal blog compleanno, la torta l'avevo adocchiata già qualche mese fa ed aspettava solo un'occasione importante (devo sempre ringraziare Julie per i suoi capolavori irresistibili), le festeggiate sono pronte. Che manca? ma solo gli invitati ovviamente. Allora vi aspettiamo con doppia torta e doppio compleanno per intonare tutti insieme un "Happy Birhtday to you"
E se per caso siete passati prima da me, non mancate di andare a reclamare la vostra fetta di torta da Giovanna che vi sta aspettando col coltello in mano..... Mi raccomando, se festa deve essere esageriamo pure, gli eccessi per quest'occasione sono concessi, anzi...diciamo pure che sono proprio richiesti! di queste torte non vogliamo ne rimanga nemmeno una briciola, perciò come sempre contiamo su di voi.....E ora finalmente possiamo intonare un "Happy Birthday to you....  Buon compleanno Giovanna e Viola, cento di questi giorni, di queste torte e di questi post"


Per la torta, oggi faccio festa perciò vi lascio solo la ricetta della crema inglese e della bagna al caffè. Il moelleux l'ho postato lunedì e l'assemblaggio sarà argomento del prossimo post, diversamente questo sarebbe stato troppo lungo. Vi spiegherò per bene tutti i passaggi. E' una torta per occasioni importanti......non certo da tutti i giorni, richiede un pò di pazienza sia nellla preparazione che nelle spiegazione. Perciò per oggi pensate solo a mangiarla (con gli occhi....peccato) ma nei prossimi giorni entrerete in possesso della ricetta e da quel momento niente sarà più come prima......

Crema inglese al cioccolato

Ingredienti

latte: 250 gr
tuorli: 4
zucchero: 150 gr
bacca di vaniglia: 1/2 (o essenza)
cioccolato al 60%: 100 gr

Procedimento

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria o al  microonde.
In una ciotola montare bene il tuorli con lo zucchero. Nel frattempo scaldare bene il latte con la raschiatura della bacca senza farlo bollire, quando comincia a fumare è pronto!  Poi versare lentamente sui tuorli montati, rimettere sul fuoco e a fiamma bassa cuocere la crema mescolandola inizialmente energicamente, poi continuando a mescolare più dolcemente. La crema inglese è priva farina o amido. Non diventa densa come una pasticciera deve solo velare il cucchiaio. Perciò dovere fare molta atttenzione a non farla assolutamente bollire sennò impazzisce. Dovete portarla al limite del bollore e poi toglierla subito dal fuoco. Io mi aiuto col termometro. Quando arriva ad 83°C è pronta.
Aggiungere alla crema inglese il cioccolato fuso e mescolare bene.

Bagna al caffè

Ingredienti

caffè espresso o ristretto: 2 tazzine
zucchero: 4 cucchiai circa
cachaça: qb

Procedimento.

Preparare i caffe'. Versarli in una tazza e zuccherarli finche' sono ancora cadi e lasciare raffreddare. Poi aggiungere un pò di liquore. Regolandosi a seconda di quanto lo si vuole forte, non troppo però, è meglio se  mantiene una certa cremosità.

Alcune annotazioni: la torta è composta da due dischi di moelleux farciti. Metterò una foto più esplicativa nel prossimo post. Oggi ho dovuto per forza vestirla a festa, e mica potevo presentarla senza nastrino.....Ma poi vi svelerò tutti i segreti.....

Cara Giovanna, spero che la torta ti sia piaciuta, io ce l'ho messa tutta per cercare di fare qualcosa di veramente speciale per festeggiarti nel modo migliore. Spero ti sia divertita come mi sono divertita io. E con questo ti abbraccio e mando un bacio a tutti. Grazie per essere passati, la torta era anche per tutti voi, spero vi sia piaciuta. Ci si ritrova al prossimo post, tutto come prima solo un anno più vecchi (io naturalmente)
Si si, lo so che ormai sta diventando noioso, ma il prossimo post sarà ancora questa torta, mi sa che alla fine non ne potrete più di vederla, ma devo pur concludere no? Dai, ancora uno e prometto che sarà l'ultimo. Baci e a venerdì.