Lightbox Effect

lunedì 8 settembre 2014

Mozzarella in carrozza...vegetariana


Non sono un’amante del fritto e questo si sa, la mozzarella in carrozza credo di mangiarla con una frequenza di una ogni dieci anni, quindi non molto spesso….però…che vi devo dire, ci sono giorni in cui una cosa ti entra in testa e finchè non le dai il suo spazio resta li a darti il tormento.
Complice il fatto che un giro a bacari di idee in effetti te ne mette molte! e poiché da buona vegetariana, solitamente non mangio quasi nulla di quello che la tradizione veneziana propone con il classico giro di spritz…che dire, me ne sono tornata a casa con qualche idea per la testa. Questa è stata la volta della mozzarella in carrozza, anche perché mi sono ritrovata in casa dell’ottimo pane casereccio e una buonissima mozzarella, metteteci il giro per bacari a Venezia e la ricetta è venuta da sé!

Quindi come ormai sarà chiaro a tutti oggi, mozzarella in carrozza, però in versione vegetariana! Sana? Forse non troppo, ma una volta ogni 10 anni si può fare uno sgarro, se non altro è fatta in casa, quindi ingredienti sicuramente genuini e di prima qualità, sennò non vale nemmeno la pena prepararle. 
Ho sostituito la classica acciuga con dei capperi, per dare un po’ di salinità. Ovvio, chi non è vegetariano può prepararla in  modo classico, ma anche con i capperi se volete provarla, è veramente buonissima! 

Mozzarella in carrozza
Ingredienti per 4 mozzarelle

pane casereccio:  4/5 fette
uova: 2
latte: tre cucchiai circa
mozzarella fiordilatte: 1
capperi sotto sale: una manciata
pomodori secchi sott'olio: 2
olio di arachidi: qb
farina: qb

Procedimento
Utilizzare delle fette di pane non troppo spesse, diciamo circa 1 cm. Eliminare dal pane la crosta e ricavarne 8 rettangoli tutti uguali (la dimensione è quella necessaria a contenere una fetta di mozzarella) . Tagliare la mozzarella a fette spesse circa 1 cm. Sbattere le uova con un po’ di latte e salare. Lavare i capperi,  asciugarli bene e tritarli. Sistemare tra due fette di pane la mozzarella, distribuire i capperi tritati, un filetto di pomodoro secco sott'olio tritato, e pressare bene senza rompere il pane! Passare prima nella farina e poi nell’uovo. Friggere in olio caldo (170°) finchè le mozzarelle saranno ben dorate. L'olio non deve essere troppo caldo altrimenti la mozzarella non farà in tempo a sciogliersi, tenete controllata la temperatura, mi raccomando! Fare attenzione che il pane non si apra in cottura, immergere bene le mozzarelle, cuocerne due alla volta e se necessario aiutarsi a sigillarle nei primi secondi di frittura tenendole ferme con la punta di una pinza! Scolare su carta assorbente, e servire caldissime!

Alcune annotazioni: c'è chi passa le mozzarelle anche nel pangrattato prima di friggerle, potete provare sia l'una che l'altra versione, ma io preferisco evitarlo, il risultato finale per è migliore!

Vi auguro una bellissima settimana. Un bacio a tutti e al prossimo post